Home / Recensioni / News / News: DYLAN DOG – il trailer

News: DYLAN DOG – il trailer

Siamo quasi giunti alla resa dei conti. La catastrofe cinematografica del 2011, per tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscere il Dylan Dog dei tempi d’oro, non può che coincidere con la data di uscita in sala della sua trasposizione cinematografica.

Dell’argomento, che ha iniziato a tormentarmi già da un paio d’anni, provai a parlare qui e qui, usando le pagine del portale Indie.Horror.it come un economico psichiatra internettario.

Ma [forse proprio a causa della troppa economicità], le sedute non sono riuscite a fugare l’ansia, e l’angoscia è cresciuta man mano mentre, per una strana forma di autolesionismo, non riuscivo a fare a meno di tenermi costantemente aggiornato sull’argomento.

Già da qualche giorno è online, infatti, il trailer italiano di Dylan Dog – il film, pubblicato in anteprima sulle pagine di Corriere.it. Finalmente abbiamo la possibilità di affermare con la certezza più assoluta che il regista [Kevin Munroe], gli sceneggiatori [Thomas Dean Donnelly e Joshua Oppenheimer] e i produttori della trasposizione non abbiano capito realmente nulla del personaggio creato da Tiziano Sclavi. Quando scrivo “nulla” vorrei, in realtà, avere un’abilità affabulatoria maggiormente sviluppata, per riuscire ad evocare un’immagine concreta del nulla, ma son rapito dai sentimenti, e tanto basta per ora.Per farla breve, dopo un inqualificabile teaser trailer e qualche foto, è arrivato il momento di conoscere.

Esperimento. Proviamo per un attimo a passare sopra al cambio di location [New Orleans e non più Londra] e di assistente [un certo Marcus invece di Groucho]; fingiamo di non sapere che il Dylan Dog di Munroe abbia un trascorso come investigatore privato per coppie in crisi e non come agente di Scotland Yard, e fingiamo di essere d’accordo sulla scelta dell’interprete [Brandon Routh]… Stop. Ora arriva  qualcosa che non possiamo assolutamente trascurare, cioè la totale indifferenza con cui questa allegra brigata USA è riuscita ad annullare ogni barlume di idea che mettesse in comunicazione cinema e fumetto, qualsiasi cosa che potesse ricordare, anche vagamente, l’atmosfera del fumetto di Sclavi.

Dal trailer si può già dare un giudizio più che definitivo: Dylan porta con sé una valigetta da paramedico, con dentro strani attrezzi; i vampiri sembrano usciti da una puntata del Buffy televisivo; non c’è traccia dello humour nero di cui è venato il fumetto [qui sostituito da una boriosità insopportabile dell’old boy].

Non penso di averla sentita solo io la frase “Non serve un piano, solo pistole più grandi”.

Questo Dylan Dog – il film non parla del Dylan Dog che noi conosciamo, ed è inutile girare attorno a cose come il “tratto da” e la “libertà d’interpretazione” dell’autore. Avrei preferito, a questo punto, che avessero deciso di dotarlo di un ombrello che fuoriesce dal cappello da ispettore Gadget e di due bei baffoni alla Maurizio Merli.

 

L’uscita dell’abominio in Italia [e credo sia l’anteprima mondiale] è fissata per il 16 marzo 2011, tanto vicina all’uscita in dvd del film di Soavi, Dellamorte Dellamore, nella succulenta edizione DVD CineKult [22 marzo], che di certo converrebbe investire i soldi del biglietto per riguardarsi una degna trasposizione di un romanzo di Sclavi interpretato da un Rupert Everett fuggito via dalle pagine in bianco e nero del fumetto, e firmato da un regista come si deve.

Ma capirò chi, per curiosità, non riuscirà a fare a meno di vedere.

Luca Ruocco

Trailer:

InGenere Cinema

x

Check Also

DAMPYR – Trailer e poster del film al cinema dal 28 ottobre, in Prima Mondiale a Lucca Comics & Games

Svelati oggi il trailer e il poster del fantasy action Dampyr, l’opera ...