Home / Recensioni / Editoria / MACABRE: Nasce la nuova collana horror Sperling & Kupfer

MACABRE: Nasce la nuova collana horror Sperling & Kupfer

Lo scorso 15 settembre è arrivata negli store Macabre la nuova collana horror della Sperling & Kupfer ispirata da Stephen King e che raccoglierà grandi classici e nuovi romanzi horror; internazionali e italiani.

Il banditore di Joan Samson e Prede di Gabriel Bergmoser sono le prime uscite di questa nuova collana horror, il cui nome viene direttamente dalla raccolta Danse Macabre del grande autore del Maine.

All’interno di Macabre ci saranno storie contemporanee ancora inedite. Ma anche classici moderni da riscoprire, introdotti da noti scrittori o critici italiani. Ad arricchirne la confezione, le copertine saranno realizzate da illustratori e fumettisti molto apprezzati che daranno forma visiva all’inquietante.

I volumi sono disponibili sia in formato ebook che cartaceo.

IL BANDITORE di Joan Samson

Un classico della letteratura americana, un capolavoro del brivido.
Per la prima volta in italia, a quasi cinquant’anni dall’edizione originale, una delle storie più amate da Stephen King.

Nell’isolata comunità agricola di Harlowe, nel New Hampshire, la vita è cambiata poco negli ultimi decenni. Ma dal momento in cui il carismatico Perly Dunsmore arriva in città e inizia a sollecitare donazioni per le sue aste, le cose cominciano lentamente e insidiosamente a mutare. Mentre il banditore realizza il suo terribile e imperscrutabile piano, in un gioco perverso in cui per non perdere ciò a cui si tiene di più si finisce per perdere tutto, gli abitanti si troveranno gradualmente ma inesorabilmente privati della loro libertà e dei loro beni. E, forse, anche delle loro vite e delle loro anime.

PREDE di Gabriel Bergmoser

Atmosfere alla Tarantino e deal cinema già siglato per l’opera prima di un giovane e pluripremiato drammaturgo australiano.

Quattro sconosciuti, un’isolata stazione di servizio nel cuore dell’Australia, un unico terribile incubo a occhi aperti. Un romanzo che dà corpo ai mostri che vivono in mezzo a noi. Frank è il proprietario di una stazione di servizio su un’autostrada poco frequentata nell’Australia rurale. Allie, sua nipote, viene mandata a stare con lui per l’estate per piegarne il comportamento ribelle, ma i due non parlano molto. Simon è un ragazzo sognatore e idealista, schiavo del fascino dell’esplorazione on the road e alla disperata ricerca di qualcosa. Maggie è la giovane donna che unirà i loro destini, qualcuno il cui viaggio personale porterà su tutti loro un terrore inimmaginabile.

A ottobre, poi, sarà la volta della prima uscita di autori italiani. Stiamo parlando de Nel buio della casa di Fiore Manni e Michele Monteleone. Un nuovo horror italiano, Genere letterario con pochi rappresentanti nel nostro paese, scritto a quattro mani. Ambientato su due piani temporali, il romanzo è un horror con una forte storia d’amore e di famiglia alla base.
Fiore Manni è autrice di diversi romanzi per ragazzi [Rizzoli]. Michele Monteleone è un noto sceneggiatore di fumetti. Entrambi gli autori sono appassionati di letture horror

Luca Ruocco

InGenere Cinema

x

Check Also

IO SONO BABBO NATALE di Edoardo Falcone

La Festa del Cinema di Roma quest’anno ha scelto come film di ...