Home / Recensioni / Festival / Trieste Science + Fiction Festival 2020: BOYS FROM COUNTY HELL di Chris Baugh

Trieste Science + Fiction Festival 2020: BOYS FROM COUNTY HELL di Chris Baugh

Dopo un’infinita serie di cortometraggi, e l’esordio con Bad Day for the Cut del 2017, il regista irlandese Chris Baugh ci regala in anteprima mondiale il film Boys From County Hell, un horror vampiresco.

Eugene, un giovane ragazzo irlandese, passa le sue giornate a ciondolare per la piccola cittadina di Six Mile Hill, e a ubriacarsi assieme ai suoi amici al pub The Stoker. Leggenda narra che proprio lo scrittore Bram Stoker, di passaggio in città, si sia ispirato alla leggenda locale del vampiro Abhartach, un vampiro capace di prosciugare il sangue delle proprie vittime senza nemmeno morderle.

Eugene viene costretto a lavorare con il padre al progetto della tangenziale che minaccia di demolire la tomba di Abhartach, unica risorsa turistica del paese. Quando le pietre che ricoprono la tomba vengono rimosse, qualcosa di malefico di scatena sulla popolazione.

Una coppia di signori anziani guardano annoiati la televisione. Il loro sangue fuoriesce dai bulbi oculari di lui e dalle narici di lei, strisciando fin sotto la porta di casa. Una coppia di turisti canadesi chiede a Eugene [Jack Rowan] e William [Fra Fee] di farsi accompagnare alla tomba del famigerato vampiro irlandese Abhartach. Dietro la tomba sbuca l’amico SP [Michael Hough] che, travestito da lupo mannaro, spaventa i due turisti. L’omaggio al Un lupo mannaro americano a Londra di John Landis inizia molto prima come semplice citazione testuale quando uno dei due turisti parla della brughiera, ma s’intensifica nell’atmosfera notturna poi nella sorprendente scena di scontro tra Eugene e l’amico ubriaco nelle vicinanze della tomba.

Due generazioni si scontrano su più piani. Eugene non lavora, si ubriaca con gli amici al bar, non vuole tornare a lavorare per la ditta del padre [Nigel O’Neill], che suda e si spacca la schiena nei cantieri.

Il padre di William [John Lynch] lavora come becchino mentre il figlio sogna di andarsene in Australia in cerca di un futuro migliore lontano dalla monotonia irlandese fatta di orrenda carta da parati e pinte di birra. L’innovazione rappresentata dall’arrivo della tangenziale, minaccia il turismo del paese, quindi la fonte di guadagno, legata alla leggenda locale, alla tradizione.

Il regista ci nasconde il vampiro antico [Robert Nairne] fino alla battaglia finale che vede padre e figlio finalmente lavorare assieme affrontando la creatura immortale, scoprendo anche nuove verità sul loro passato. Una forma e una veste nuova per il mostro vampiro, che assorbe poeticamente il sangue e qui assomiglia a una gigantesca mummia ancestrale.

Giulio Golfieri [RATS]

BOYS FROM COUNTY HEL

Regia: Chris Baugh

Con: Jack Rowan, Nigel O’Neill, Louisa Harland, Michael Hough

Uscita in sala in Italia: /

Sceneggiatura: Chris Baugh

Produzione: Six Mile Hill Productions, Blinder Films

Distribuzione: /

Anno: 2020

Durata: 90’

InGenere Cinema

x

Check Also

PIECES OF A WOMAN di Kornél Mundruczó

Presentato a settembre 2020 in concorso alla 77° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica ...