Home / Recensioni / Festival / #CORTIMANCINI, una rassegna di cortometraggi indipendenti a Roma

#CORTIMANCINI, una rassegna di cortometraggi indipendenti a Roma

Roma è la città del cinema, e tale si conferma non solo quando si parla dei grandi festival che scuotono le sensibilità dei più, ma anche e soprattutto per le iniziative minori, che raccontano un modo di fare cinema forse meno illuminato dai riflettori, ma certamente altrettanto vivo e vero.

È il caso di #CORTIMANCINI, una serata di proiezione di cortometraggi indipendenti organizzata da Gabriele Tacchi e Magenta Production all’Arena Cinematografica all’aperto di Piazza Mancini, mercoledì 23 settembre alle ore 21:30.

La proiezione, che durerà novanta minuti, presenterà cinque cortometraggi, differenti per generi e registro cinematografico, legati però da una caratteristica: le produzioni indipendenti.

La serata si aprirà con Tutta la felicità di Federico Melis, un dramma che racconta la storia di un padre, dei suoi sentimenti di fallimento nei confronti dei propri figli, della sua voglia di recuperare le fila della famiglia escogitando uno stratagemma che li porterà nei luoghi della loro infanzia.

Proseguirà poi con Deformazione Professionale di Daniele Morelli: in un futuro prossimo, lavorare è diventato un privilegio. Secondo le correnti norme, è possibile sostenere solamente un colloquio di lavoro ogni due anni, per un posto in linea con le proprie competenze, pena l’esclusione da qualsiasi attività professionale. Chiunque abbia problemi fisici e di salute non potrà essere ammesso ai colloqui, né potrà lavorare in alcun modo. Per Luca Smeraldo ottenere un lavoro sarà una questione di vita o di morte, nel vero senso della parola.

In L’oro di Famiglia di Emanuele Pisano un giovane ladruncolo deve confrontarsi con una rapina andata male. Tra la refurtiva, un oggetto cattura la sua attenzione: non oro, non argento e non antichi cimeli, ma qualcosa di molto più prezioso che vale la pena restituire.

Sarà poi il turno di un mistery: Magenta – “Elementary, my dear Chthulu” di Gabriele Tacchi. Sara ha rubato un reperto archeologico, l’occhio Magenta. Si accorge, però, che la pietra ha dei poteri sovrannaturali e gli unici in grado di aiutarla sono un eccentrico consulente misterico e il suo assistente.

La serata si concluderà con Il vestito di Maurizio Ravallese, che racconta di un immigrato che lavora in una lavanderia col solo scopo di comprarsi un abito da cerimonia. Un giorno viene scoperto a rubare un vestito a uno sposo malato appena abbandonato all’altare. Per espiare la sua colpa, dovrà vendicare l’uomo che ha rapinato.

Al termine della proiezione, la serata continuerà con un’incursione sul palco di attori, registi e altri membri del cast tecnico dei cortometraggi, pronti a parlare dei propri lavori e a rispondere alle domande del pubblico.

Noi di Ingenerecinema.com ci saremo… e voi?

Irene Scialanca

#CORTIMANCINI

Quando: Mercoledì 23 settembre ore 21:30

Dove: Piazza Mancini, s.n.c., Roma – Maps: “Parcheggio Pinturicchio”

Biglietti: 4€

Infoline: 346-6300551

Cortometraggi in rassegna:

Tutta la felicità

Regia: Federico Melis

Genere: Drammatico – durata 15’

Sceneggiatura: Federico Melis, Sonia Viviani, Gianfilippo Grasso

Cast: Luciano Curreli, Cosimo Cane, Sonia Viviani, Elisabetta Guidotti, Federico Melis, Simone Marani, Mario Rinaldoni, Mattia Marani, Gianfilippo Grasso, Daniele Ronco

Produzione Esecutiva: Artistidea

Deformazione professionale

Regia: Daniele Morelli

Genere: Drammatico – durata 15’

Sceneggiatura: Daniele Morelli

Cast: Guglielmo Favilla, Angelo Spagnoletti, Roberto Della Casa, Paola Buratto.

Produzione: Collettivo SuDeVita – Digital Studio

L’oro di Famiglia

Regia: Emanuele Pisano

Genere: Drammatico – durata 15’

Sceneggiatura: Emanuele Pisano / Olimpia Sales

Cast: Danilo Arena, Francesco Marinelli, Francesco Sechi

Produzione: Pathos

Magenta

Regia: Gabriele Tacchi

Genere: Mistery – durata 12’

Sceneggiatura: Irene Scialanca e Gabriele Tacchi

Cast: Valentina Greco, Gianfranco Miranda, Alessandro Budroni

Produzione: Gabriele Tacchi

Il vestito

Regia: Maurizio Ravallese

Genere: Drammatico – durata 15’

Sceneggiatura: Maurizio Ravallese, Emanuele Pisano

Cast: Danilo Arena, Christian Iansante, Giulio Dicorato

Produzione: Pathos

InGenere Cinema

x

Check Also

TEBE AL TEMPO DELLA FEBBRE GIALLA di Odin Teatret

L’Odin Teatret, fondata nel 1964 dal regista italiano Eugenio Barba trasferitosi nei ...