Home / Recensioni / Home Video / LE DIAVOLESSE di Bruno Gantillon   

LE DIAVOLESSE di Bruno Gantillon   

Sinister Film continua la sua ricerca e riproposta di chicche di celluloide ripescando dal dimenticatoio un film del 1971 diretto dal francese Bruno Gantillon, l’oscuro Le diavolesse [Morgane et Ses Nymphes], pellicola a metà strada tra l’horror e il fantastico-favolistico.

Lo spettatore si accorge di essere davanti a qualcosa di ibrido già dopo i primi venti minuti di film: difatti, dopo un prologo abbastanza classico in cui le due protagoniste Françoise e Anna – causa fermo dell’auto per mancanza di benzina – sono costrette a passare la notte in un fienile, dopo essere state scoraggiate a proseguire per la propria strada dal padrone di una cupa locanda, vengono indirizzate verso un misterioso maniero sulle rive di un lago.

Qui vengono accolte da una strana donna di nome Morgana, attorniata da uno stuolo di ancelle che vagano come fossero in trance, oltre ad uno strano personaggio di nome Gurth, un nano gobbo al servizio della castellana. Morgana indurrà sotto una sorta di incantesimo le due ragazze, fino all’enigmatico finale, che lascia più di un’interpretazione.

Se il film pecca di una eccessiva lentezza, il comparto fotografico e quello scenografico ha una certa valenza, contestualizzando una storia favolistica abbastanza classica in una tematica gotica a sfondo saffico. Se al risicato budget si devono le notevoli mancanze dal punto di vista del ritmo e del coinvolgimento dello spettatore, il film si difende bene per le trasognate ed allucinate situazioni che riesce a creare: l’ambientazione al maniero è riuscita, così come alcune rappresentazioni di riti esoterici, ma le lungaggini di alcune situazioni e la cripticità [voluta?] della trama rischiano di annoiare il pubblico pagante.

Le diavolesse è un film che piacerà molto ai cultori del Genere, soprattutto a chi ama un certo tipo di cinema alla Rollin: meno agli altri, che probabilmente non riuscirebbero ad apprezzare un contesto neo-gotico sul quale è costruita una trama che in realtà è poco più di un confuso canovaccio, che utilizza elementi erotici in voga all’epoca al solo scopo di attirare pubblico nelle sale.

Il DVD Sinister presenta la pellicola in un master perfetto dal punto di vista visivo, ma che per quanto riguarda la colonna audio italiana utilizza una pista intubata e dai livelli altalenanti: fortunatamente, possiamo seguire il film nella versione originale francese con i sottotitoli in italiano. Negli extra, un interessante cortometraggio del regista a corredo del film.

Luca Servini

LE DIAVOLESSE

Voto film:

Voto DVD: 

Regia: Bruno Gantillon

Con: Mirelle Sounin , Alfred Baillon , Dominique Delpierre

Formato: 1,66:1

Audio: Italiano, Francese 2.0

Distribuzione: CG Entertainment – Sinister Film [www.cgentertainment.it]

Extra: Cortometraggio

InGenere Cinema

x

Check Also

HAROLD RAMIS – MIO PADRE L’ACCHIAPPAFANTASMI di Violet Ramis Stiel

Amici di InGenereCinema.com, se anche voi amate quanto il sottoscritto il dottor ...