Home / Recensioni / Home Video / PICCOLI BRIVIDI & STEVE JOBS in HOME VIDEO

PICCOLI BRIVIDI & STEVE JOBS in HOME VIDEO

Piccoli brividi blu-rayIl divertimento, la fantasia e il fascino per la magia caratterizzano i contenuti extra di Piccoli Brividi, del regista Rob Letterman, che non tornava al cinema dal 2010, ovvero dall’ultimo I fantastici viaggi di Gulliver.

A distribuire questa commedia fantastica in DVD e Blu-Ray è Universal Pictures.

Uscito nel gennaio 2016, Piccoli brividi è ispirato al ciclo omonimo di libri per ragazzi di ambientazione horror dell’autore statunitense Robert Lawrence Stine, da cui era stata tratta una serie televisiva negli anni novanta di quattro stagioni.

La figura dello scrittore di romanzi horror, Shivers [Jack Black], incute timore nei suoi lettori ma soprattutto nei suoi vicini. Ne sa qualcosa il giovane Zach [Dylan Minnette], che, preoccupato dalle grida provenienti dalla casa dello scrittore, decide di intrufolarcisi in compagnia dell’amico Champ [Ryan Lee].

Piccoli brividi 2Ad agitare Zach è la condizione in cui si trova Hannah [Odeya Rush], figlia di Shivers, di cui il ragazzo ha subito il fascino, e che crede sia vittima delle violenze del padre. La situazione si chiarirà ben presto, quando cioè il giovane, imbattutosi nei libri horror dello scrittore, li aprirà ignaro del pericolo: ogni mostro protagonista dei rispettivi racconti, viene liberato dal libro che lo teneva prigioniero e invaderà le strade della città, devastandole. I quattro, costretti a fare gruppo per risolvere la faccenda, dovranno catturare i mostri e richiuderli nei rispettivi romanzi con i lucchetti che Shivers aveva apposto per motivi di sicurezza.

Piccoli brividi 1Piccoli brividi, a dispetto di quello che si può pensare, non ha portato nelle sale solo i nostalgici dei romanzi omonimi anni ’90, ma in generale gli appassionati del genere fantastico e i bambini. Piccoli brividi ha il pregio di tirare fuori il lato infantile dello spettatore, grazie al ricorso a quel senso di meraviglia posto su una storia semplice e robusta nella sua genuinità. E’ un film che va in crescendo: da una prima parte che poterbbe risultare schematica si passa ad una seconda parte molto attiva e decisamente più divertente.

Ma torniamo ai contenuti extra appena accennati sopra. Che siate dei potenziali acchiappafantasmi o solo degli appassionati dei mostri, non potrete fare a meno di assistere alle lezioni di difesa comprese in Guida per i principianti, che contiene ad esempio consigli utili su come combattere e tener testa ad un mostro, su come riconoscere un’automobile infestata da una normale; si prosegue con Succedono cose strane sul set, in cui, attraverso il ricorso al backstage e a interviste realizzate agli attori dopo il film, questi ultimi spiegano con terrore sul volto gli eventi spaventosi che si sono succeduti sul set, trascritti nel diario di bordo di Minnette, come il messaggio dal futuro giunto a Rush che le scongiurava di non andare sul set il giovedì. Per finire il trailer.

STEVE JOBS dvdDi altro genere è Steve Jobs di Danny Boyle, uno dei film più chiacchierati di questo inizio 2016, che ha diviso la critica. Non si tratta del classico  biopic film, e questo per diverse ragioni.

Intanto il film cattura gli anni vissuti dal genio informatico tra il 1984 e il 1998 [dal lancio sul mercato Macintosh da parte della Apple alla estromissione di Jobs dalla sua azienda, fino al suo ritorno ‘di gloria’]. Boyle dirige un film che assume toni teatrali, soprattutto scenograficamente, originale nella sua costruzione. La maggior parte delle sequenze vedono il palco come location, sede delle numerose conferenze tenute da Jobs [interpretato da un magistrale Micheal Fassbender], e poi il proscenio e il camerino, sede dei dialoghi di Jobs con la sua fedele e valida segretaria Joanna Hoffman [Kate Winslet] e, almeno nel film, dei numerosi litigi con sua ex compagna Chrisann [Katherine Warerson], nonché degli incontri con la sua unica figlia, Lisa [Perla Hany-Jardine].

Steve JobsSe da un lato Steve Jobs si rivela statico a livello scenografico e drammaturgico, va però dato merito a Boyle di aver pensato ad un film sperimentale, di stampo molto autoriale, che mette a nudo la personalità di Jobs mettendone in risalto la freddezza, sia sul piano affettivo che lavorativo, pensiamo al suo rapporto con la segretaria, che nel film non si fa confidenziale nemmeno con il passare degli anni. Unico contenuto extra del DVD Dentro Jobs: il Making of, con gli interventi di parte del cast artistico, in primis Fassbender, poi dello sceneggiatore Aaron Sorkin e dello stesso Boyle, che spiegano come hanno lavorato al film, dalla sua genesi fino alla sua realizzazione, della figura di Jobs e della sua capacità, nelle conferenze, di attirare il pubblico con i suoi modi di fare, provocandolo e, a loro dire, manipolandolo.

Gilda Signoretti

PICCOLI BRIVIDI

Voto film:

3 Teschi

Voto DVD: 

4disc copy

Regia: Rob Letterman

Con: Jack Black, Dylan Minnette, Odeya Rush, Amy Ryan, Ryan Lee, Jillian Bell

Durata: 103’

Formato: 2.40:1 16:9

Lingua: Italiano, Inglese, Catalano, Spagnolo, Russo Dolby Digital 5.1

Distribuzione: Universal [www.universalpictures.it]

Extra: Guida per i principianti, Succedono cose strane sul set

STEVE JOBS

Voto film:

2.5 Teschi

Voto DVD: 

3disc copy

Regia: Danny Boyle

Con: Micheal Fassbender, Kate Winslet, Perla Hany-Jardine, Steve Wozniak, John Sculley, Katherine Warerson

Durata: 122′

Formato: 2.40:1

Lingua: Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Russo Dolby Digital 5.1

Distribuzione: Universal [www.universalpictures.it]

Extra: Dentro Jobs: il Making of di Steve Jobs

 

Gilda Signoretti

x

Check Also

TELLING MY SON’S LAND di Ilaria Jovine e Roberto Mariotti

Distribuito da Blue Penguins e presentato in diversi festival importanti come il ...