Home / Recensioni / Home Video / UNDER THE DOME di AAVV

UNDER THE DOME di AAVV

underthedome1Una piccola e, apparentemente, tranquilla cittadina di provincia e un mucchio di personaggi [i suoi cittadini, ma anche persone di passaggio] con qualche scheletro nell’armadio…

Nulla di strano, se non fosse per due importantissimi fattori!

Il primo vuole che Chester’s Mill, questa piccola e, apparentemente tranquilla cittadina di provincia sia osservata dalle spesse lenti focali del maestro Stephen King, e l’altra, assolutamente consequenziale, vede originarsi attorno al centro urbano una sorta di cupola trasparente e invalicabile, una bolla di sapone che imprigiona al suo interno cittadini e viaggiatori, costretti d’improvviso ad una convivenza assai più stretta e via via più oprrimente, che riuscirà a portare a trasformare piccole incomprensioni in motivate diffidenze, le antipatie in odi, dei comportamenti borderline in atteggiamenti completamente folli e, soprattutto, a portare a galla verità assai scomode per ogni singolo protagonista adulto.

underthedome2Insomma, la città diventa priogione e carceriere, e per i tanti piccoli prigionieri arriva il momento di un salvifico esame di coscienza, o di un ancor più estremo balzo nel nero infinito: nel giro di una manciata di puntate [13 nel cofanetto a 4 dischi distribuito da Universal Pictures], un giovane e immaturo amante saprà scoprirsi pericoloso stalker; suo padre, rampante politico di provincia, un uomo ossessionato dal potere e dal controllo assoluto, oltre che assai invischiato in faccende di traffico di un nuovo stupefacente insieme ad una massonica cricca formata da altre autorità cittadine [il parroco e lo sceriffo]; e il giovane e affascinante “Barbie”, apparentemente di passaggio dalla città di Chester’s Mill, un freddo sicario incaritato di riscuotere crediti di usura.

underthedome3Ma l’apparizione della cupola porta, ovviamente, con sé anche tutta una serie di messaggi e simboli misterici. Questi sono affidati ai più giovani componenti del cast: dal ragazzino timido e inesperto che saprà trasformarsi positivamente nell’arco narrativo, alla caparbia figlia di una coppia gay, allo stesso stalker.

I giovani si dimostreranno capaci di essere perfetti ricettori dei messaggi che la stessa cupola pare voglia inviare ai suoi “ospiti”, costringendoli [ricattandoli] a compiere alcune precise azioni, portandoli a scoprire un piccolo uovo alchemico contenuto, a sua volta, dentro una piccola cupola inespugnabile, e affidando a dei loro momenti di trance strani messaggi che sembrano provenire da lontano [nello spazio o nel tempo].

Let The Games BeginIn Under the Dome si mescolano in maniera assai piacevole tematiche e momenti mistery ad altri assai più fantastici o sci-fi.

La serie 1, distribuita da Universal Pictures [con extra davvero corposi su cui spiccano la puntata pilota della serie e l’incontro tra Stephen King e la crew del film!], si sviluppa in modo assai interessante e fresco per tutta la prima metà narrativa.

Qualche intoppo, invece, si ha nella seconda parte, che si arrischia nello sviluppo un po’ dilungato di situazioni già accettate, o con la perdita di alcuni livelli d’attenzione dello spettatore.

Il tutto, comunque, rimane sospeso, in attesa di una seconda stagione che potrebbe ridare ad Under the Dome la compattezza che potrebbe/dovrebbe avere.

Serie, comunque, da vedere!

Luca Ruocco

UNDER THE DOME

2.5 Teschi

Regia: AAVV

Con: Mike Vogel, Rachelle Lefevre, Natalie Martinez, Britt Robertson, Alexander Koch

Distribuzione: Universal Pictures [www.universalpictures.it]

Extra: Under the Dome: La puntata pilota; Il mondo di “Under the Dome”; Stephen King e “Under the Dome”; Scena eliminata; Da romanzo a serie TV: Under the Dome; Under the Dome: La serie; Promo della serie

InGenere Cinema

x

Check Also

GLI ARTIGLI DELL’AQUILA: Il nuovo film di Alex Visani con Manuela Arcuri

Prodotto da Aspide 1UG e J&K Media Partner, arriva Gli artigli dell’aquila, ...