Home / Recensioni / In sala / SONG ‘E NAPULE dei Manetti Bros.

SONG ‘E NAPULE dei Manetti Bros.

Song locandinaPresentarsi ad un colloquio di lavoro crea di per sé apprensione, se poi a tenere il colloquio è il questore Vitali [Carlo Buccirosso], dell’ufficio di polizia di Napoli, allora c’è davvero da avere timore. E se il candidato è stato inviato dall’assessore Puglisi, allora state certi che sarà pesantemente insultato dal questore, che cattivo non è, ma frustrato sì e stanco dei continui aspiranti poliziotti, tutti incapaci, che gli propone l’assessore, al quale non può dire di no.

Paco Stillo [Alessandro Roja], però, pianista diplomato al conservatorio, presentatosi al colloquio, dopo aver subìto le angherie del questore, viene sorprendentemente assunto. Il questore, infatti, colpito dall’umiltà del ragazzo e dalla sua educazione [oltre che dall’amicizia che lega sua madre all’assessore!], lo assume come agente della polizia di Stato. Il ragazzo, però, non ha la stoffa per fare il poliziotto, sia perché troppo insicuro, sia perché la sua vera passione è la musica classica; per questo motivo viene relegato a compiere servizio presso un deposito giudiziario. Paco è un ragazzo molto serio, preciso e rispettoso delle regole… decisamente troppo, soprattutto in una città come Napoli, che considera ormai allo sbando.

Song foto 2 di 2Un giorno il giovane, chiamato a redigere un inventario degli oggetti presenti all’interno di un camion sequestrato, trovatovi un pianoforte, inizia a suonarlo, distraendosi dal suo compito. Viene però sorpreso dall’irascibile commissario Cammarota [Paolo Sassanelli], che, avendolo sentito suonare, e appurata l’ingenuità del ragazzo, lo convince  ad entrare, nel ruolo di infiltrato, in un’operazione pericolosa: a giorni si celebreranno le nozze della figlia di un pericoloso criminale, Scornaienco [Franco Ricciardi], alla festa sarà presente anche il boss Ciro Serracane, di cui la polizia non conosce il volto [Peppe Servillo], Scornaienco [Franco Ricciardi]. Paco, poiché il celebre cantante neomelodico Lollo Love [Giampaolo Morelli] suonerà al matrimonio con la sua band, dovrà convincerlo a sostituire il suo pianista, arrestato da Cammarota proprio per permettere al poliziotto di entrare nella band, e scoprire l’identità di O’ Fantasma. Avrà fatto bene il temibile Cammarota a fidarsi di un ragazzo alle prime armi?

Song foto 3 di 3Dopo le positive critiche seguite alla proiezione al Festival del Cinema di Roma, Song ‘e Napule approda al cinema giovedì 17 aprile. Ve lo diciamo subito: vi divertirete molto, e non avrete mai modo di rimanere seri. L’ultima fatica dei Manetti Bros. è un poliziesco comedy ambientato a Napoli, tratto da un soggetto di Giampaolo Morelli, e scritto dai due fratelli romani con lo sceneggiatore e fumettista Michelangelo La Neve. I Manetti Bros., dopo il thriller fantascientifico L’arrivo di Wang e l’horror Paura 3D, entrambi del 2012, tornano alla commedia, dopo Zora La Vampira, 2000.

Song ‘e Napule è un film divertente, merito di una sceneggiatura frizzante e genuina, di un ritmo dinamico che non perde mai quota. Il cast è composto da attori eterogenei e molto validi: pensiamo ad Alessandro Roja, Giampaolo Morelli, Paolo Sassanelli, Carlo Buccirosso. Nessun moralismo in atto: Song ‘e Napule non è l’ennesimo film sulla malavita napoletana, di cui invece descrive la cultura neomelodica napoletana per come realmente è vissuta a Napoli, dove è ambientato. La lotta al crimine si fa spietata e surreale quando a entrare in campo è il commissario Cammarota, un uomo dedito totalmente al lavoro e ossessionato dai criminali e isterico. Se la faccia da bravo ragazzo, l’educazione,  la timidezza e la calma di Paco tanto avevano colpito il questore Vitali, sono proprio questi alcuni degli aspetti che più infastidiscono Cammarota, che prova a scrollarlo.

song 'e napule 3Napoli viene raccontata con i suoi pregi e i suoi difetti, con l’aiuto della musica neo-melodica di Lollo Love, famoso nella provincia campana ma sconosciuto al di là della provincia, come d’altronde la maggior parte dei veri cantanti neo-melodici partenopei. Come non affezionarsi all’uomo-“emozioni” Lollo Love, un ragazzone dal cuore tenero, fanatico e dai modi non proprio raffinati, autore di canzoni sentimentali [cantate dallo stesso Morelli] e video musicali stravaganti. E il sentimento prende corpo quando Paco conosce Marianna [Serena Rossi], sorella di Lollo.

Song e’ Napule, prodotto dalla Devon Cinematografica, fondata nel 1990 dal compianto Luciano Martino, e ora ereditata dalle figlie, e da Rai Cinema, e distribuito da Microcinema.

Gilda Signoretti

SONG ‘E NAPULE

3.5 Teschi

Regia: Marco e Antonio Manetti

Con: Alessandro Roja, Giampaolo Morelli, Paolo Sassanelli, Carlo Buccirosso, Peppe Servillo, Franco Ricciardi, Ezio Sanguinella, Serena Rossi

Uscita in sala in Italia: giovedì 17 aprile 2014

Sceneggiatura: Antonio e Marco Manetti, Michelangelo La Neve

Produzione: Devon Cinematografica, Rai Cinema

Distribuzione: Microcinema

Anno: 2013

Durata: 114′

SONG ‘E NAPULE, I primi 5 minuti:

Gilda Signoretti

x

Check Also

7 ORE PER FARTI INNAMORARE di Giampaolo Morelli

Giulio è un uomo buono, talmente tanto da non avere affatto spina ...