Home / Recensioni / Home Video / Cult o [S]cult? – Vol. 2

Cult o [S]cult? – Vol. 2

deadintombstone1Cosa ci fa Machete nel vecchio west? Un’altra trovata del sodale regista Robert Rodriguez?

Siete fuori strada! Danny Trejo, il caratterista per eccellenza del cinema action-exploitation, ormai diventato icona viva del personaggio interpretato in un fake trailer e due lungometraggi, inforca stivaloni e cappello da cowboy nel lungometraggio western a tinte paranormali Dead in Tombstone, per il regista Roel Reiné.

La storia ricorda un po’ quella de Il Corvo, svuotata però di tutto il sentimentalismo e lo spirito dark… ma pur sempre di vendetta post-mortem si tratta…

Il caro Trejo è Guerrero Hernandez, leader di una banda di pistoleri fuorilegge che infestano la cittadina di Blackwater.

deadintombstone2Dopo aver organizzato un grosso colpo in una cittadina mineraria, Guerrero si ritrova tradito alle spalle proprio da colui che, all’interno della banda, considerava suo fratello di sangue, il caino Red. È lui che, per accumulare soldi e potere, e diventare capo della banda, non pensa due volte a stringere patti con i politici di Blackwater, prima di assassinare il colosso messicano.

Fatto sta, il Machete del west muore, e si ritrova sottoterra, in un inferno abitato da un diavolo con le fattezze fisiche del bolso Mickey Rourke che, tra una seviziuccia e una torturetta, acconsente all’ultimo desiderio del condannato: tornare sulla Terra per un periodo di tempo circoscritto, per portare con sé all’inferno tutte le anime dannate a cui prima faceva capo, nella banda, per vendicare col sangue la sua stessa morte. In un colpo solo, Guerrero si trova ad assecondare le brame di un diavolo che non può accontentarsi di un solo pistolero da pungolare, quando potrebbe averne un’intera armata! 24 ore di tempo per portare a termine il tutto!

deadintombstone4Peccato che, nonostante gli ingredienti siano quelli giusti, nonostante le continue sparatorie e scene action, il film fatichi a scorrere, risultando a tratti noioso e ripetitivo… Non tutti sanno giocare con il pupazzone Danny Trejo, che comunque rappresenta il cavallo vincente di un film le cui scene migliori sono, di certo, le apparizioni post-mortem, quasi spettrali del pistolero con il viso truce portatore di morte.

Il Blu-Ray distribuito da Universal Pictures ha un buon comparto extra che comprende, tra le altre cose, un backstage con interventi di cast e crew e le scene eliminate.

Cult o [S]cult? Né l’uno, né l’altro… Non classificato.

devilsdozen1Altro giro, altra corsa…  Il nostro secondo titolo si presenta con una tagline un tantino pretenziosa: “12 anime, 7 peccati capitali… Superbia, lussuria, avarizia, accidia, gola, invidia, ira… Seven incontra Saw.”.

Avete letto bene: tre Seven e Saw

Cos’è che invece si troverà davanti chi, coraggiosamente, si spingerà fino al lettore DVD per visionare il The Devil’s dozen di Jeremy London?

Un gruppo di dodici sconosciuti, dopo essere stati rapiti, si ritrovano all’interno di una sala riunioni con tanto di tavolo ovale. Perché sono lì?

Devono farsi fuori l’un con l’altro, con la minaccia di una morte comunque imminente che arriverà per uno di loro ogni 12 minuti, in una estenuante sequela di “chi sarà il prossimo”, “lo uccido io”, “tu sei peggio, uccidiamo te”, mentre gli sconosciuti si confessano l’un con l’altro i peccati commessi [forse alla base del loro rapimento], e continuano a confessarsi anche dopo che il prete che si trova tra i reclusi decide di immolarsi per regalare agli altri 12 minuti ulteriori di tempo.

Il gioco si ripeterà fino a quando solo uno rimarrà in vita…

devilsdozen2Ma chi rischia veramente la vita è lo spettatore, la cui attenzione non può che soccombere davanti ad un film così tedioso e senza mordente, che va avanti sino alla fine per situazioni che si ripetono uguali l’una all’altra di 12 minuti in 12 minuti…

Anche in questo caso, ma in maniera assai meno riuscita, viene messo in mezzo il demonio… ma il tutto ha il sapore della peggiore delle edizioni possibili del Grande Fratello.

Il thriller è distribuito in DVD da Koch Media in un’edizione priva di extra.

Avete dubbi? [S]cult!

Luca Ruocco

DEAD IN TOMBSTONE

Voto film

2.5 Teschi

Voto Blu-Ray

3.5disc copy.

Regia: Roel Reiné

Con: Danny Trejo, Anthony Michael Hall, Dina Meyer, Mickey Rourke

Durata: 100’

Formato: 1080p High-Definition Widescreen 1.78:1

Audio: Inglese DTS-HD Master Audio 5.1; Italiano, Francese, Tedesco, Spagnolo, Giapponese DTS Digital Surround 5.1

Distribuzione:  Universal Pictures [www.universalpictures.it]

Extra:  Scene eliminate; Il making of di Dead in Tombstone; Cavalli pistole ed esplosioni; Roel Reiné: Il capo della banda; Una città trasformata

THE DEVIL’S DOZEN

Voto film

1 Teschi

Voto DVD

2disc copy

Regia: Jeremy London

Con: C. Thomas Howell, Jake Busey, Eric Roberts, Erik Audé

Durata: 84’

Formato: 16:9 – 2.35:1

Audio: Italiano 5.1 DTS; Italiano 5.1 Dolby Digita; Inglese 5.1 Dolby Digital

Distribuzione: Koch Media [www.kochmedia.it]

Extra: /

 

 

InGenere Cinema

x

Check Also

DEAD BRIDE: Giovedì 19 Maggio in anteprima a Pisa

Dead Bride, lungometraggio di genere horror/thriller, girato interamente in Toscana in lingua ...