Home / Recensioni / Home Video / TRUE LOVE di Enrico Clerico Nasino

TRUE LOVE di Enrico Clerico Nasino

truelove1Il nostro rapporto con il True Love di Enrico Clerico Nasino, creato, scritto e prodotto Fabio Guaglione e Fabio Resinaro [alias Fabio&Fabio, alias Mercurio Domina] ha, già, vita lunga.

Abbiamo avuto il piacere di ospitarne l’anteprima italiana all’interno del programma del Fantafestival 2012, e, sorpresi della riuscita emozionale del film, lo inserimmo nella nostra lista dei migliori indie dello scorso anno, riconoscendone il sapore da produzione mainstream, che riesce ad ingannare anche gli occhi, oltre che il cuore, grazie alla maniacale cura del duo produttivo-realizzativo Fabio&Fabio e del regista Nasino. La storia profuma di quella semplicità autarchica a cui non servono eventi epifanici per attrarre l’attenzione di chi guarda, perché affonda le radici in qualcosa di universale.

Il nostro parere non è mutato e, rileggendo quelle righe motivazionali a distanza di quasi un anno, dopo aver rivisto il film nella sua edizione italiana, distribuita in DVD da 01 Distribution, ci sentiamo di condividerlo e riproporvelo.

La strizzata d’occhio autoriale dei curatori del progetto al cinema da grandi incassi è quella di apparentarsi, solo per estetica filmica e meccanismo congegnale, con thriller-torture funzionali e modaioli, primo fra tutti il Saw di James Wan. Sotto, però, c’è molto di più: c’è la riscoperta personale e di coppia, c’è la visione prima del vero amore e la concretizzazione del suo farsi vero unicamente attraverso un doloroso meccanismo coscienziale

truelove3Jack [John Brotherton] e Kate [Ellen Hollman] sono due giovani e stereotipati trentenni californiani: felici, rampanti e di una bellezza eterea. Il loro rapporto si evolve con naturalezza in un matrimonio che si auspica gioioso. Ma subito dopo le nozze, i due giovani si risvegliano all’interno di due stanze completamente sigillate, senza porte o finestre, con due soli congegni che sembrano collegarli con l’ignota realtà esterna: uno schermo video che ripropone in maniera fredda e tagliente momenti della vita di entrambi i coniugi, svelandone verità tenute nascosti, punti di vista inediti ma, soprattutto, denunciando una lunga e attenta opera di monitoraggio messa in atto contro di loro da non si sa chi. Il secondo, invece, è un display a forma di fessura che, in entrambe le stanze, pone ai prigionieri delle domande inerenti al proprio rapporto, a cui Jack e Kate possono rispondere attraverso due pulsanti tondi: uno “Yes” e un “No”.

Un test di sopravvivenza allucinatorio che, ancor prima degli stessi rapiti, mirerà a esperire la conservazione di un sentimento vero.

truelove2Clerico Nasino e Fabio&Fabio puntano molto su una resa fotografica e registica sopra la media, raggiunta attraverso un cosciente uso di macchine digitali piccole e maneggevoli, con una buona resa negli ambienti bui, e un continuo sperimentare di punti di vista. E, anche se nella storia entrerà, esplodendo, un terzo individuo, sopra di questo si staglia un personaggio sommo: la stessa stanza, “The Room” come la definiscono i due attori nelle interviste contenute negli extra; una location sovrana che condiziona movimenti, ragionamenti, sentimenti e reazioni dei suoi ospiti/prigionieri.

Il DVD distribuito da 01 distribution contiene un buon video di backstage [Experiecing True Love] con lunghe interviste, commenti e scene sul set, e il trailer originale.

Volete vederlo? [Yes] – [No].

Luca Ruocco

TRUE LOVE

Voto film

3.5 Teschi

Voto DVD

3.5disc copy.

Regia: Enrico Clerico Nasino

Con: John Brotherton, Ellen Hollman, Gabriel Myers

Durata: 99′

Audio: Italiano, Inglese Dolby Digital 2.0

Formato: 16:9 – 720×576

Distribuzione: 01 distribution [www.01distribution.it]

Extra: Trailer originale; Experiencing True Love [making of]

 

InGenere Cinema

x

Check Also

I NUMERI DI “HEROES INTERNATIONAL FILM FESTIVAL” : Alla Casa del Cinema di Roma si è chiusa la terza edizione del festival delle “maestranze” di Cinema e TV

Perché Tim Burton fu costretto a accorciare le orecchie al suo Batman? ...