Home / Recensioni / Home Video / HORROR, SCI-FI ed EXPLOITATION in Home Video!

HORROR, SCI-FI ed EXPLOITATION in Home Video!

non-aprite-quella-porta-3d-1Arrivano in DVD e in Blu-Ray tre dei titoli di Genere più attesi della scorsa stagione cinematografica.

Un ventaglio di scelta abbastanza largo che va dall’horror alla fantascienza, passando per un exploitation tamarro e grindhouse di scuola tarantiniana.

Ma partiamo, come d’uopo, dall’horror: parliamo di Non aprite quella porta 3D, ultimo capitolo [ad oggi] della saga anni settanta rinata a nuova vita,  che tenta la carta del 3D in un capitolo che, a grandi linee sembra ispirarsi al  in un incipit che sembra voler rimandare al dittico dell’altra saga slasher, Halloween, di  Rob Zombie [che al film di Hooper, invece, aveva guardato per il suo primo film, La casa dei 1000 corpi], mettendo in atto una miscela di remake e reboot , con l’intento di voler donare al villain in questione da una parte modernità [visiva e tematica], dall’altra di far scoprire ai fan [di una volta e di oggi] qualcosa in più sul suo passato.

Ma se nell’Halloween – The beginning di Zombie al passato del personaggio e alla costruzione ben strutturata della sua personalità era stato dedicato una buona porzione di film, in Non aprite quella porta 3D il tutto si concentra in un incipit dal sapore di un “riassunto della puntata precedente” che si ricollega direttamente al film di Hooper, tranciando di netto  decine di anni di sequel e remake.

Il regista John Luessenhop, poi, con un gran balzo temporale, ci trasporta dalla scena d’assedio di casa Sawyer, all’oggi cinematografico della storia raccontata: la giovane e avvenente Heather Miller [Alexandra Daddario] per fatti d’eredità, verrà richiamata nella cittadina texana di Newt. Deciderà di intraprendere il viaggio insieme agli amici Nikki [Tania Raymonde], Ryan [Trey Songz] e Kenny [Kerum Milicki-Sanchez], a cui si aggregherà un autostoppista, Darryl [Shaun Sipos]; ma la scoperta del passato non proprio luminoso dei suoi veri genitori non potrà che cambiarle del tutto, e in modo shockante, la vita.

non-aprite-quella-porta-3d-2Analizzato dal punto di vista di un cinema horror di cassatta, da sguardo disimpegnato, Non aprite quella porta 3D riesce a risultare anche sufficientemente riuscito, già solo per la scelta di richiamare e riportare nella casa/mattatoio, in ruoli rivoluzionati ma sempre “di famiglia”, vecchie star della saga come Gunnar Hansen [il primo Leatherface], Marilyn Burns, Bill Moseley e John Dugan.

Quel che, però, tradisce la fiducia dei fan, della serie e dei film horror, in genere, è la scarsa voglia di sorprendere, di dare alla storia un taglio personale, diverso, pur potendo, comunque, puntare su una messa in scena più che dignitosa e su alcune scene riuscite, come quelle degli inseguimenti nel cimitero di famiglia dei Sawyer o nel luna park di una fiera.

Nel Blu-Ray distribuito da Moviemax un buon comparto extra che include una versione alternativa della scena iniziale, le interviste raccolte nello speciale Le origini di “Non aprite quella porta”, il trailer italiano e il video Leatherface, con il nuovo Faccia di Cuoio, Dan Yeager, che si confronta con il suo mito Gunnar Hansen.

Il Blu-Ray contiene le due versioni del film, 2D e 3D. Unico neo dell’edizione è una sorta di cornice violacea, evidenziata intorno alle immagini, che risulta assai più accentuata nelle scene buie.

oblivionbrdLa carta della fantascienza la gioca la Universal, con il blockbuster tomcruisecentrico Oblivion, nato da una storia breve scritta dal regista Joseph Kosinski e poi sviluppata dal duo di sceneggiatori Karl Gajdusek e Michael DeBruyn.

Il film è un giocattolone dallo script un bel po’ piatto, un film edonistico in cui il protagonista Tom Cruise fa bella mostra di sé, e dei suoi sani e rispettabili principi, all’interno di una struttura filmica che stratifica esperienze autoriali “altre”, ispirate da tanti altri sci-fi.

Un esercito alieno, mirando all’occupazione della Terra, distrugge la Luna, causando un enorme scompenso magnetico che porta immediatamente al verificarsi di tsunami e terremoti dalle proporzioni catastrofiche.

Gli eserciti mondiali si uniscono, nonostante i disastri naturali, per contrastare l’invasione aliena degli Scavengers, e ricorrono al nucleare, vincendo la guerra ma perdendo il pianeta. I pochi alieni rimasti vivi sono tenuti d’occhio dai droni, sorta di ronda militare robotizzata, mentre l’umanità si è trasferita sulla più grande delle lune di Saturno, Titano.

Jack Harper [Cruise] è l’ultimo riparatore di droni rimasto sulla Terra, in attesa di finire una missione e abbandonare per sempre il pianeta natio. Ma l’ordinarietà sci-fi della sua esistenza sarà del tutto rasa al suolo da un evento inatteso: una navicella precipitata in uno dei settori sorvegliati da Jack, e la scoperta, al suo interno di una donna ancora viva [Olga Kurylenko].

L’edizione DVD della Universal è più che dignitosa, con una buona resa video e l’audio Dolby Digital 5.1 . Non c’è però traccia di extra.

l-uomo-dai-pugni-di-ferro-dvd-1Stessa regola vale per L’uomo con i pugni di ferro, RZA, primo lungometraggio del rapper battezzato al cinema da Quentin Tarantino, che in questo grindhouse dalle infinite fonti ispirative si dona a 360°, rivestendo i panni di regista, sceneggiatore, musicista e protagonista.

Parlando di fonti d’ispirazione, quella di certo fondamentale per RZA è quella che proviene dalla sua filmografia del cuore, quella dei film di arti marziali, da cui il regista-autore estirpa tutto un mondo culturale, oltre alle scene action, infettandoli, però, con un savoir faire exploitation che è figlio dell’entrata in corte del regista di Kill Bill.

Molto fumettistica la costruzione, esagerata al massimo, dei tanti personaggi  del film corale, con una particolare attenzione nel descrivere vizi e difetti di un’umanità eterogenea che pare proprio non avere una differenza davvero netta tra buoni e cattivi.

Lo statista Gold Lion è stato assassinato mentre, col suo clan di combattenti, sta portando a termine un’importante operazione per conto dell’imperatore. Ad ordinarne l’esecuzione, proprio il suo braccio destro, Silver Lion [Byron Mann], deciso a prendere il timone del clan, e dare una nuova piega all’etica del gruppo.

l-uomo-dai-pugni-di-ferro-dvd-2Quando Zen Yi [Rick Yune], figlio di Gold Lion, viene a conoscenza dell’accaduto, si mette sulle tracce dei Lion.

In una storia di vendette e tradimenti, Zen Yi troverà il supporto di alcuni strani personaggi: il solitario fabbro Blacksmith [RZA], la tenutaria di un bordello Madam Blossom [Lucy Liu], e il misterioso e violento Jack Knife [Russell Crowe].

Bei personaggi, botte da orbi, tanta azione e sangue, in un film d’esordio davvero divertente.

Luca Ruocco

NON APRITE QUELLA PORTA 3D

Voto film

2.5 Teschi

Voto DVD

3disc copy

Regia: John Luessenhop

Con: Alexandra Daddario, Dan Yeager, Tremaine Neverson, Tania Raymonde

Durata: 92’

Audio: Italiano 5.1 DTS Master; Inglese 5.1 DTS Master

Formato: 2.35:1 – 1920×1080

Distribuzione: Moviemax Media Group [www.moviemax.it]

Extra: Inizio alternativo; Leatherface; Le origini di “Non aprite quella porta”; Trailer italiano

OBLIVION

Voto film

2 Teschi

Voto DVD

2.5dsc copy

Regia: Joseph Kosinski

Con: Tom Cruise, Olga Kurylenko, Andrea Riseborough

Durata: 120’

Audio: Inglese, Italiano, Francese, Spagnolo Dolby Digital 5.1

Formato: 2.40:1

Distribuzione: Universal Pictures [www.universalpictures.it]

Extra: /

L’UOMO CON I PUGNI DI FERRO

Voto film

3 Teschi

Voto DVD

2.5dsc copy

Regia: RZA

Con: Russell Crowe, RZA, Lucy Liu, Cung Le

Durata: 91’

Audio: Inglese, Italiano, Spagnolo Dolby Digital 5.1

Formato: 2.40:1

Distribuzione: Universal Pictures [www.universalpictures.it]

Extra: /

InGenere Cinema

x

Check Also

CURSE OF THE BLIND DEAD di Raffaele Picchio

Raffaele Picchio, regista di Morituris, nel 2020 torna alla regia a quattro ...