Home / Recensioni / Home Video / IL GRANDE GATSBY di Baz Luhrmann

IL GRANDE GATSBY di Baz Luhrmann

gatsbyHVIl grande Gatsby, uno dei film più chiacchierati e più visti della scorsa stagione cinematografica, campione d’incassi al box office, è arrivato in home video [DVD, Blu-Ray e Blu-Ray 3D], distribuito da Warner Bros., in un’edizione notevole e ricca di contenuti extra.

 Leonardo DiCaprio torna protagonista, dopo Romeo + Juliet, 1996, del colossal di Baz Luhrmann, in una straordinaria interpretazione del “grande” Gatsby, circondato però da due protagonisti che non ne sono alla pari, perché monocordi quali Tobey Maguire e Carey Mulligan [sempre imbranato lui, con l’aria incantata e perennemente addolorata lei].

Il grande Gatsby appartiene a quella categoria di film che o si ama o si odia, senza via di mezzo. Luhrmann, dopo oltre una decina d’anni dal luminoso e a suo modo vistoso Moulin Rouge, 2001, e dopo cinque anni da Australia, 2008, ma in modo smisurato, torna a dar sfoggio di lustri, lustrini, a far ricorso al lusso sfrenato, allo sfarzo e ad una corposa dose di esibizionismo mostrata dalla classe aristocratica nei primi anni ’20 del diciannovesimo secolo subito dopo la prima guerra mondiale.

foto 3Nick Carraway [Tobey Maguire] è un aspirante scrittore appena giunto sulla costa orientale di Long Island, ospite di sua cugina Daisy [Carey Mulligan] e del marito Tom [Joel Edgerton]. Nick è ammaliato dalla bellezza degli ambienti aristocratici, così come pure dai vizi e dalle apparenze di cui godono i nobili. Il ragazzo è attratto subito da Jordan [Elizabeth Debicki] che lo introduce nella società aristocratica e gli fa vivere quel sogno americano che fino a poco prima sembrava a lui irrealizzabile. Nick avrà molto ancora di cui meravigliarsi, e lo capisce quando fa la conoscenza di Gatsby [Leonardo DiCaprio], un uomo dalla ricchezza infinita che organizza ogni weekend un party esclusivo, all’insegna dell’abbondanza, nella sua megavilla. E a proprio ad uno di questi party Nick viene invitato.

gatsby foto 2Nick, a differenza di chi vede in Gatsby solo un uomo eccentrico, frivolo e ricchissimo, è l’unico a comprenderne davvero la personalità e a mettere da parte ogni pregiudizio e a conoscere il passato di quest’uomo, che, fidanzato in passato con Daisy, e poi partito per il primo conflitto mondiale cinque anni prima, fu sconvolto, al suo ritorno, nell’apprendere che la sua donna si era sposata con Tom, un uomo molto ricco e marito infedele. Da allora, per riscattarsi e mettersi alla pari, socialmente ed economicamente, dell’uomo e della classe aristocratica alla quale questi apparteneva, cominciò ad arricchirsi illegalmente, e costruire così intorno a sé una fortuna. Gatsby chiederà a Nick di aiutarlo ad incontrare Daisy, sperando di far tornare in vita il passato che li aveva visti insieme.

il-grande-gatsby-foto 1Scritto con lo storico collaboratore Craig Pearce, Il grande Gatsby è un film visivamente elettrizzante, un piacere per gli occhi [ma non per la mente], insomma, data l’assoluta ricerca estetica alla quale si è lavorato, dall’esibizione di luci, costumi, decori, arredi,  scenografie sontuose, e non solo, il tutto teso a rappresentare la moda d’avanguardia aristocratica, dove è l’apparenza a farla da padrona. Se dunque dal punto di vista scenografico questo Il grande Gatsby può ritenersi riuscito, lo stesso non può dirsi per quanto riguarda la sceneggiatura, che di fatto risulta ridondante e tediosa, alla ricerca di un romanticismo spicciolo e banale, che purtroppo è insito nei film di Luhrmann. Insomma, un film tutto incentrato sull’aspetto esteriore, insipido, assolutamente trascurato nella sostanza, perso esclusivamente nell’obiettivo di meravigliare lo spettatore, con un ottimo 3D, ma monco di una struttura narrativa.

il-grande-gatsby-tobey-maguire-ed-elizabeth-debicki-in-una-scena-269237L’home video da Warner Bros. si rivela davvero ricco di contenuti extra che descrivono molte aspetti, tecnici e non del film. Si comincia da Greatness of Gatsby, con gli interventi del regista e dello sceneggiatore, che ci parlano della fase di concepimento del film, per il quale già pensavano a DiCaprio e Maguire, a seguire Behind the scenes: Within and without with Tobey Maguire, che vede l’attore nelle vesti di cameraman riprendere il dietro le quinte del set e il paesaggio circostante [si tratta di un breve estratto di 8 minuti]; Behind the scenes: The swinging sounds of Gatsby, una lunga sezione dedicata alle musiche scelte per il film, con gli interventi di alcuni Bryan Fery, Carl Armstrong, ed altri famosi nomi della musica, e che va a confluire poi con un ampio contenuto extra: Behind the scenes: The Jazz Age, sulla storia del jazz e dei suoi massimi rappresentanti in un’epoca, gli anni venti, nella quale il jazz, nato da pochi anni, era già diffusissimo, epoca messa in relazione con la storia di F. Scott Fitzgerald, che nel 1925 pubblicò Il grande Gatsby, per poi finalmente imporsi come scrittore.

THE GREAT GATSBYSi procede ancora con la sezione Behind the scenes con Razzle Dazzle: The Fashion of the’20s, sul lavoro scenografico di Catherine Martine, che ha studiato la moda e i costumi degli anni ’20 per riprodurla nel film, a Gatsby Revealed, dedicato al processo creativo che ha portato alla realizzazione di alcune cene, così come all’uso del 3D, e che si ramifica in quattro sezioni dedicati ai personaggi di Gatsby, al rapporto di Gatsby con Daisy, alla sua amicizia con Nick, per procedere con altre curiosità sul film, come alla scelta delle comparse, per concludere con Deleted Scenes, con Luhrmann rammaricato per aver eliminato molte scene che riteneva essenziali per il film nella fase del montaggio, per un totale di sette ore di riprese, e infine Alternative ending, nel quale vediamo nei panni del padre di Gatsby, Ralph Cotterill, che piange sul corpo del figlio, chiamandolo teneramente Jim Jim [concludendo il film ignorando i due capitoli finali del romanzo], spiegando poi anche il motivo per cui non ha esteso lo spazio relativo alla fugace ma comunque passionale relazione tra Nick e Jordan.

Gilda Signoretti

IL GRANDE GATSBY

Voto film

2.5 Teschi

Voto DVD

4.5disc copy

Regia: Baz Luhrmann

Con: Leonardo DiCaprio, Tobey Maguire, Carey Mulligan, Joel Edgerton, Elizabeth Debicki

Durata: 141′

Audio: Dolby Digitall: Italiano 5.1; Spagnolo 5.1; Francese 5.1; Tailandese 5.1; Cinese 5.1; Giapponese 5.1

Formato: 1080p 16×9 2.4:1

Distribuzione: Warner Bros. Home Video [www.warnerhomevideo.it/high-definition]

Extra: Greatness of Gatsby; Behind the scenes: Within and without with Tobey Maguire; Behind the scenes: The swinging sounds of Gatsby; The Jazz Age, Razzle Dazzle: The Fashion of the’20s; Gatsby Revealed; Deleted Scenes, Alternative Ending

InGenere Cinema

x

Check Also

C’ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD di Quentin Tarantino

La Nave di Teseo porta in libreria il primo romanzo di Quentin ...