Home / Recensioni / Memorie dall'Invisibile / ANGER OF THE DEAD di Francesco Picone

ANGER OF THE DEAD di Francesco Picone

anger1Alice [Serena Bilanceri] e Nicholas [Federico Mariotti] si muovono in un mondo disabitato, in cui un’epidemia ha del tutto scardinato gli equilibri di vita e morte, trasformando la quasi totalità degli esseri umani in un’infinita orda di cadaveri viventi, violenti e antropofagi.

Mentre rovistano tra gli abitacoli di automobili abbandonate su una superstrada, i giovani vengono attaccati da un piccolo branco di infetti, ma proprio quando tutto sembra perduto e gli zombi già pregustano il banchetto cannibalico, un rombo di motocicletta annuncia l’ingresso di un nuovo personaggio.

Francesco Picone, giovane regista toscano conosciuto per cortometraggi come il riuscito e pluri-premiato Io sono morta [qui la nostra recensione], ritorna in scena con un nuovo corto: Anger of the dead, un mini zombie-movie che dal titolo sembrerebbe volersi allacciare alla saga romeriana dei living dead, ma che al suo interno contiene ben altri, e riconoscibili, rimandi e citazioni.

Si comincia, innanzitutto, con quello alla madre di tutte le tv serie horror contemporanee, quel The Walking dead da cui Picone intinge, per mettere in scena la parte clou di Anger, la strada-cimitero di carcasse di automobili e di autisti che segue al breve incipit del fast food, che introduce l’esplosione del contagio.

anger4Un’altra citazione, che è più una strizzata d’occhio cinefila che altro, introduce ad un collegamento filmico ben più importante e organico: una motocicletta nera con serigrafato sul largo serbatoio il teschio circondato da due fulmini dell’auto guidata da Kurt Russell nel Grindhouse – A prova di morte di Tarantino, fa entrare in scena un Alex Lucchesi in piena forma. Un personaggio per certi versi salvifico, ma per questo positivo, legato a doppio nodo con l’assassino di zombi già interpretato nell’Eaters di Marco Ristori e Luca Boni.

E proprio a questo film indipendente, caposaldo della new generation dello zombie movie made in Italy, guarda fisso l’Anger of the dead di Picone, che per certi versi ne condivide anche l’estetica visiva degli effetti speciali realizzati, in entrambi i casi, da Carlo Diamantini.

anger2Francesco Picone realizza un cortometraggio tosto e arrabbiato, girato davvero bene, se guardato dal punto di vista tecnico.

Quel che manca è, però, uno script forte, che possa allontanare il lavoro di Picone dall’ottima realizzazione di un teaser per un progetto di più lunga gittata. Perché è a questo che il regista, con grande determinazione, guarda, con questo Anger of the dead.

E noi non possiamo che augurargli che questo progetto porti i frutti sperati!

Luca Ruocco

ANGER OF THE DEAD

3 Teschi

Regia: Francesco Picone

Con: Alex Lucchesi, Serena Bilanceri, Federico Mariotti

Sceneggiatura: Francesco Picone

Produzione: Smallmovie

Distribuzione: /

Anno: 2013

Durata: 15′

InGenere Cinema

x

Check Also

THE WELL di Federico Zampaglione

Anni ’90. Lisa Gray [Lauren LaVera] è una restauratrice d’arte americana che ...