Home / Recensioni / In sala / FIRE WITH FIRE di David Barrett

FIRE WITH FIRE di David Barrett

firewithfire1Esordio alla regia di David Barrett, militante delle seconde unità a cui dobbiamo la spettacolare scena dell’autostrada in Final Destination 2, Fire with fire è un thriller d’azione che vede un protagonista in fuga, perché testimone oculare di un omicidio.

Infatti, il pompiere Jeremy Coleman [Josh Duhamel], dopo essere scampato a questa scena del crimine, si trova alle costole una minaccia di morte da parte del boss Neil Hagan [Vincent D’Onofrio], militante di un movimento ariano e colpevole del suddetto omicidio.

Scortato dall’FBI e tenuto nascosto per lungo tempo, il giovane, però, non riesce a far perdere definitivamente le sue tracce, tant’è  che dei killer gli sono alle costole, nonostante l’aiuto della sua donna, lo sceriffo federale Talia Durham [Rosario Dawson].

Ma Jeremy sa che non potrà fuggire per sempre e che bisognerà passare al contrattacco, con o senza l’aiuto di qualcuno, come il tenente Mike Cella [Bruce Willis], il cui passato lo lega ad Hagan per via di una vecchia indagine.

_MG_8557.CR2Film buono per i sabati sera televisivi, Fire with fire comincia anche bene, con un incipit che dimostra tutta la drammaticità di fondo  della trama [l’omicidio al supermarket] ed apre le danze a qualcosa che promette un’ora e mezza di puro intrattenimento.

Ma son tutte promesse che non saranno mantenute: l’azione, a dire il vero, non manca e l’adrenalina la fa da padrona, ma ciò che ben si evince in questo medio prodotto action è l’assoluta approssimazione narrativa che aleggia per tutta la sua durata.

Lo script di Tom O’Connor confonde le idee, perché alla fine Fire with fire non ha alcuna voglia di risolversi in un lungometraggio basato su una semplice caccia al topo o, meglio ancora, sulla vendetta a danno di un gruppo di criminali.

firewithfire4La cosa si dimostra molto più ambiziosa quando cerca di mettere alla berlina la coscienza del protagonista Duhamel [bel visino visto in Transformers], nei momenti che lo vedono alle prese con l’assassinio dei carnefici. Ma la cosa non è di molto aiuto, anzi rallenta i ritmi e rende Fire with fire meno accettabile e più lento di quello che si aspettava.

Tra gli attori un mefistofelico D’Onofrio che spadroneggia, mentre Willis è nella sua ennesima e recente partecipazione speciale. La Dawson e McMahon a fasi alterne anche mal sfruttati, e presenza marginale del rapper Curtis “50 Cent” Jackson che del film è anche produttore.

Mirko Lomuscio

FIRE WITH FIRE

2 Teschi

Regia: David Barrett

Con: Josh Duhamel, Rosario Dawson, Bruce Willis, Vincent D’Onofrio, Julian McMahon

Uscita in sala in Italia: giovedì 9 maggio 2013

Sceneggiatura: Tom O’Connor

Produzione: Cheetah Vision, Emmett/Furla,Envision Entertainment, Paradox Entertainment Inc., Mandalay Vision, Industry Entertainment

Distribuzione: Eagle Pictures

Anno: 2013

Durata: 92’

InGenere Cinema

x

Check Also

HOUSE OF GUCCI di Ridley Scott

La farsa, amiche e amici di InGenereCinema. Questo è il linguaggio che ...