Home / Recensioni / In sala / THE IMPOSSIBLE di J. A. Bayona

THE IMPOSSIBLE di J. A. Bayona

theimpossible1Lo tsunami del 2004 rappresenta ancora oggi uno squarcio ben aperto nelle coscienze di persone riuscite a sopravvivere al disastro, e ancor di più per chi in quella tragedia perse i propri cari.

Tra i superstiti di questa inondazione ci sono Maria Belon e la sua famiglia, composta da marito e tre figli, la cui disavventura diventa trama di questo The impossible, opera seconda del decantato J. A. Bayona, regista che ha fatto parlare molto grazie all’horror familiare The orphanage [a dire il vero un po’ sopravvalutato].

La storia prende avvio dalla vacanza che Maria [Naomi Watts] e Henry [Ewan McGregor] si stanno concedendo durante le festività natalizie, assieme ai loro figlioletti Lucas [Tom Holland], Thomas [Samuel Joslin] e Simon [Oaklee Pendergast].

Tutto procede per il meglio, fino a che la natura non scatena tutta la sua furia, sotto forma di uno tsunami che inonderà tutto il paese.

Una volta ripresasi, Maria si troverà insieme al piccolo Lucas a girovagare tra i soccorsi e i superstiti, in cerca del resto della famiglia, sperando che anche gli altri cari siano sopravvissuti all’impatto mostruoso dell’enorme onda.

theimpossible3The impossible è un film che sulla carta avrebbe dovuto acquistare una certa importanza, proprio perché parte da una storia avvenuta realmente, in un contesto da prendere con le giuste distanze.

Bayona sembra sapere il fatto suo allora; nei primi trenta minuti sfoggia una solidità registica nel mostrare l’incidente in tutta la sua tragicità e precisione tecnica [forse anche migliore di quello visto in Hereafter di Clint Eastwood], per poi arrivare al dopo tragedia con conseguenze e sofferenze ben rese dai suoi interpreti [la Watts, candidata all’Oscar per questo ruolo, superba, anche se la si vede meno del dovuto].

theimpossible4Il problema però arriva dopo i succitati trenta minuti: The impossible comincia ad arrancare nella narrazione e gira un po’ a vuoto sfoggiando retorica e melò a più non posso, e con una certa monotonia.

In aggiunta una serie di fatti che allungano un po’ il brodo, come l’apparizione di Geraldine Chaplin con la sua spiegazione su “l’impossibile”, e tanta superficialità narrativa, dovuta all’incoscienza di sapere che la storia trattata ha già un lieto fine, noto a chi assisterà al film.

Molto più interessante sarebbe stato basarsi di più sulle conseguenze lasciate dallo tsunami su tutto il paese e i suoi abitanti.

Mirko Lomuscio

THE IMPOSSIBLE

2.5 Teschi

Regia: J. A. Bayona
Con: Naomi Watts, Ewan McGregor, Tom Holland, Geraldine Chaplin
Uscita in sala in Italia: giovedì 31 gennaio 2013
Sceneggiatura: Sergio G. Sanchez
Produzione: Belèn Atìenza, Alvaro Augustin, Enrique Lopez, Ghislan Barrois
Distribuzione: Eagle Pictures
Anno: 2012
Durata: 114’

 

 

InGenere Cinema

x

Check Also

LA DECIMA VITTIMA di Elio Petri

In un futuro dove le guerre sono state abolite, si è stabilito ...