Home / Recensioni / In sala / I BAMBINI DI COLD ROCK di Pascal Laugier

I BAMBINI DI COLD ROCK di Pascal Laugier

bambinicoldrock1Su Cold Rock, una cittadina mineraria statunitense della zona nord occidentale del Pacifico, caduta in declino dopo la chiusura della miniera in cui erano impiegati la stragrande maggioranza degli abitanti, sembra essersi imbattuta una sventura ancora più grande dell’estrema povertà che accomuna tutte le famiglie residenti.

Da qualche tempo i bambini del posto stanno scomparendo, uno dopo l’altro finiscono fra le oscure braccia di qualcosa di indefinito e minaccioso, che la superstizione popolare ha battezzato come l’“uomo alto”.

All’interno della comunità, l’infermiera Julia Denning [la Jessica Biel di The illusionist – L’illusionista] tenta di portare all’interno delle tristi vite dei suoi concittadini una ventata di ottimismo, almeno sino a quando l’uomo alto non rapisce anche suo figlio.

Nel passaggio da leggenda a cruda realtà e da genere horror a thriller, il Tall man de I bambini di Cold Rock si candida, inizialmente, ad essere nuova declinazione della figura dell’uomo nero [con alcuni stilemi di riferimento alla

bambinicoldrock2

storia di Jeepers Creepers], per entrare poi in un sistema a ridondanza ciclica [torna in mente l’Alta tensione di Alexandre Aja] che utilizza il gioco degli stravolgimenti di ruolo caro al regista Pascal Laugier, che ne aveva già fatto bella mostra nel Martyrs, del 2008, film con cui questa prima opera in lingua inglese di Laugier condivide anche la scelta di collocare una donna in situazione di pericolo al centro della storia.

A quattro anni di distanza dall’estremo Martyrs, Laugier ritorna alla regia con un titolo sicuramente meno d’impatto; un thriller che punta il tutto per tutto proprio

bambinicoldrock3

sul gioco di tradimento delle aspettative del pubblico riguardo a stereotipi ben riconoscibili [il pedofilo, l’uomo nero, il demone…], un gioco strutturato a tavolino nel corso di dieci stesure dello script.

Ad affiancare Jessica Biel, Stephen McHattie [Watchman] nel ruolo del tenente Dodd, eWilliam B. Davis [il fumatore di The X-Files], in quello dell’anziano sceriffo locale.

Peccato che, proprio per la forza esplosiva del primo titolo firmato da Laugier, I bambini di Cold Rock risulti meno eccessivo e non ordinario; un buonissimo thriller che, però, risulterà più godibile a chi ci si avvicini senza aspettative di sorta.

Luca Ruocco

Regia: Pascal Laugier

Con: Jessica Biel, Jodelle Ferland, Stephen McHattie, William B. Davis

Uscita in sala in Italia: 21 settembre 2012

Sceneggiatura: Pascal Laugier

Produzione: Cold Rock Productions BC, Forecast Pictures, Iron Ocean Films, Minds Eye Entertainment, Radar Films, SND

Distribuzione: Moviemax Media Group

Anno: 2012

Durata: 100’

InGenere Cinema

x

Check Also

Horror News [8-13 luglio 2024]

SAM RAIMI TORNA ALLA REGIA CON “SEND HELP” Il rinomato regista Sam ...