Home / Recensioni / Home Video / THIS MUST BE THE PLACE di Paolo Sorrentino

THIS MUST BE THE PLACE di Paolo Sorrentino

this-must-be_dvdlibrocdPaolo Sorrentino è senza ombra di dubbio uno dei più importanti registi italiani contemporanei, capaci di proporre sempre film esclusivi, ben caratterizzati. L’apporto che Il divo ha dato al cinema, italiano e non, è indiscutibile, sia per l’intelligenza con cui è stato pensato ma anche per l’ironia, spesso pungente, che predomina, e che talvolta si mescola con una buona dose di amarezza.

Ed è proprio il connubio tra queste due diverse forse il punto di forza di This must be the place, nel quale però, gli spunti riflessivi sono senz’altro maggiori che ne Il divo, semplicemente perché qui a reggere il film è lo scontro con la nuova fase della vita di Cheyenne [Sean Penn], famosa rock star ormai al tramonto.

È lui a mostrarci quanto sia tormentosa la vita di un artista nel momento in cui la mancanza di creatività e l’arrivo della vecchiaia invadono una carriera fruttuosa, ma non eterna.

Cheyenne non abbandona le sue abitudini, la maggior parte delle quali dirette alla cura dell’aspetto fisico: la pinzetta per togliere i peli dal viso e le sopracciglia a in eccesso [routine che condivide con sua moglie], lo smalto sulle unghie di mani e piedi, il rossetto doverosamente vistoso.

thismustbeDVD2Eppure, se un tempo queste sue attenzioni al corpo trovavano l’apprezzamento del pubblico, e anzi erano adottate da molti giovani, ora, invece, sono per lo più derise, considerando l’età di Cheyenne. L’ex star pare non curarsene, ma in realtà ne soffre, e non riesce ad abituarsi all’idea di conformarsi alla società.

Alla musica, che ha interessato gran parte della sua vita, Cheyenne ha unito l’amore per sua moglie Jane [Frances McDormand], molto più matura di lui, e che rappresenta la sua ancora di salvezza. Il presente, però, concederà al cantante una chance, quella di esaminare il suo passato, e riconsiderare il rapporto con il padre, che non vede da trent’anni.

Medusa Home Entertainment distribuisce in home video il film, proponendoci un’insolita edizione libro/DVD, arricchita da diversi contenuti extra: una lunga intervista a Paolo Sorrentino, a cui seguono le interviste al cast. Peccato, però, che manchino proprio le interviste a Penn e McDormand, quest’ultima fortemente voluta dal regista, tanto da farle sapere che, nel caso in cui avesse rifiutato la parte, non sarebbe stata sostituita da nessun’altra attrice, e anzi, egli avrebbe provveduto a togliere il personaggio di Jane, e a rendere Cheyenne un triste vedovo.

thismustbeDVD3Si aggiunge poi la sezione Scene estese e tagliate, molte delle quali stravaganti, pensiamo all’embargo aereo di Cheyenne, che, terrorizzato, guadagna un posto proprio dietro i piloti, o al furto di un’auto, che poi Cheyenne riconsegna, con tanto di parcheggio, alla proprietaria. Seguono poi il trailer e la galleria fotografica. Il libro, invece, è curato da Francesco Ruggeri, edito da Edizioni Medusa, ed è una sorta di sommario teso a ricostruire la carriera di Sorrentino, dagli inizi, quando esordì con Un paradiso, 1994, diretto insieme con Stefano Russo, fino ad arrivare a This must be the place.

This must be the place è definito dallo stesso Sorrentino, che firma la sceneggiatura con Umberto Contarello,  un romanzo di formazione, che parte da una non trama per fossilizzarsi su un personaggio che è lui stesso trama del film.

Gilda Signoretti

 

Regia: Paolo Sorrentino

Cast: Sean Penn, Frances McDormand, Eve Hewson, Kerry Kondon

Durata: 118’

Formato: 2.35:1 Anamorfico

Audio: Italiano/ Inglese Dolby Digital 5.1

Distribuzione: Medusa Home Entertainment [www.medusa.it]

Extra: Intervista a Paolo Sorrentino; Interviste al cast; Sul set di This must be the place; Scene estese e tagliate; Galleria fotografica; Trailer; Cast artistico; Cast tecnico; Crediti

 

InGenere Cinema

x

Check Also

LA FIERA DELLE ILLUSIONI – NIGHTMARE ALLEY di Guillermo del Toro

Guillermo del Toro torna al cinema con La fiera delle illusioni – ...