Home / Rubriche / Horrorscopio / TULPA di Federico Zampaglione: notizie dal fronte

TULPA di Federico Zampaglione: notizie dal fronte

tulpa1Federico Zampaglione ha dato il via, il 6 marzo, alle riprese del suo terzo lungometraggio, quel Tulpa di cui si parla già da un po’ di tempo e che era partito già in quarta, per gli appassionati del Genere, nel momento in cui era stata annunciata la collaborazione, al soggetto, con il maestro Dardano Sacchetti.

Dopo il riuscito Shadow [2010], di cui vi abbiamo già parlato qui, che rappresenta per Zampaglione un importate primo approccio filmico a quello che è il suo [e il nostro, ammettiamolo] Genere preferito, il regista romano si calerà in un’atmosfera da giallo all’italiana [decisamente tinto di rosso sangue, almeno stando all’incipit che abbiamo avuto il piacere di vedere], rifacendosi a quelli che, a sua stessa ammissione, Zampaglione considera dei maestri, Dario Argento in primis [e non sarebbe potuto esser altro, in materia di giallo all’italiana!].

tulpa2Tulpa, termine che in tibetano fa riferimento ad un’entità senza corpo. che si compone tramite percorsi meditativi, parte da un’idea di Dardano Sacchetti e, rielaborato in sceneggiatura dallo stesso regista assieme al fido Giacomo Gensini [che aveva già lavorato allo script di Shadow], diventa un giallo violento e misterioso, con il pedale dello splatter generosamente pigiato.

Lo stesso Zampaglione, in proposito ha dichiarato: “Sarà 30 volte più violento di Shadow!”.

Di seguito la sinossi del film:

Lisa Boeri è una ricca donna d’affari, che nasconde dietro un’apparente vita normale, trascorsa inseguendo lavoro e carriera, nasconde molte ombre. Nel tempo libero Lisa frequenta un club esclusivo della città di Roma, chiamato Tulpa, i cui soci si incontrano per dar sfogo alle proprie fantasie sessuali, e gestito da un personaggio alquanto misterioso: una sorta di guru tibetano. Lisa incontrerà qui molti uomini, che, per uno strano gioco del destino, vengono via via assassinati, e tutti in modo brutale. Lisa, però, per non compromettere la propria immagine, non chiede l’aiuto della polizia, e decide di mettersi alla ricerca del folle assassino da sola. Ovviamente, non senza rischi e amare sorprese

tulpa3

Il cast vede, Claudia Gerini nelle vesti della protagonista Lisa Boeri, che sarà affiancata da Michele Placido e Gianmarco Tognazzi. Torna, da Shadow, dove era riuscito ad interpretare un indimenticabile villain, anche Nuot Arquint, che vestirà i panni del proprietario del club Tulpa. Nel cast anche Crisula Stafida, che aveva già lavorato con Zampaglione sul set di Nero Bifamiliare [2006], e che ora ritorna a calcare il suolo del thriller/horror dopo il mediometraggio Il marito perfetto [Lucas Pavetto, 2011]

Seguendo il motto “Squadra che vince non si cambia”, le musiche saranno realizzate ancora una volta dal gruppo Alvarius di Francesco Zampaglione.

Tulpa sarà co-prodotto dalla IDF – Italian Dream Factory di Maria Grazia Cucinotta e sarà distribuito in sala da Iris Film.

Per l’occasione ripubblichiamo di seguito la video-intervista di InGenere Cinema a Federico Zampaglione dove, tra le altre cose, si accenna anche a Tulpa.

Federico Zampaglione: la video-intervista

InGenere Cinema

x

Check Also

Vespertilio Awards: Il nuovo premio italiano per il cinema horror!

Arriva la prima edizione del Vespertilio Awards, un riconoscimento cinematografico italiano del panorama ...