Home / Recensioni / Memorie dall'Invisibile / FREAKS! – The Series

FREAKS! – The Series

freaks1

L’uroboro, il serpente che si morde la coda, è un antico simbolo legato alle discipline alchemiche, come allo gnosticismo. Racchiude in sé il senso stesso della natura ciclica degli eventi, dell’eterno ritorno, del nuovo inizio racchiuso in ogni fine. Sulla linea circolare che unisce testa a coda, per poi ripartire, si muovono le strampalate avventure di cinque ragazzi dotati di poteri non umani: Andrea [Andrea Poggioli], capace di influenzare l’umore delle persone uniformandole al proprio stato d’animo; Giulia [Ilaria Giachi], forse una vampira, più probabilmente una ragazza problematica ingabbiata nell’insano desiderio di bere sangue umano; Marco [Guglielmo Scilla], che viaggia indietro nel tempo, ma solo quando si trova al culmine del piacere sessuale; Silvio [Claudio Di Biagio], immaturo e svogliato, ma infinitamente fortunato; Viola [Claudia Genolini], il suo tocco rende cieche le persone all’istante.

Freaks! – The series, questo il titolo del nostro uroboro, è una web-serie autoprodotta, che ad ora conta una prima stagione di sette puntate,  ma è anche uno degli eventi mediatici, filtrati da youtube, più seguiti in Italia. La serie stessa è frutto dell’unione di alcuni creativi youtubbers [Guglielmo Scilla, Giampaolo Speziale e Claudio Di Biagio, che ne firmano gli script e Matteo Bruno, che assieme a Di Biagio firma regia e montaggio, supportati a livello attoriale da Andrea Poggioli, Ilaria Giachi e Claudia Genolini], ma è soprattutto un’idea creativa fresca e anticonvenzionale, all’interno di una produzione seriale monotona e ingessata come quella italiana.

Freaks! – The series rimescola e ricostruisce idee e suggestioni fantascientifiche e horror, il paradosso temporale di Ritorno al futuro [Robert Zemeckis, 1985], un certo mood surreale da Ai confini della realtà, con uno stile moderno e metropolitano, alla True Blood. Ma Freaks – The series non è niente di tutto questo: decisamente poco italiana, come stile e tipo di racconto, la prima stagione si caratterizza per un’estrema e quasi parodistica ironia, che macchia indelebilmente tutte le altre scelte di Genere.

Un omicidio, compiuto per l’inarrestabile sete di sangue umano. Una serie di eventi rocamboleschi che spingono i cinque giovani a ritrovarsi nello stesso luogo, come fossero predestinati a conoscersi. Poi un lungo blackout di quattro mesi. Un infinito buio. Quando le luci si riaccendo, troviamo i cinque perfetti sconosciuti seduti allegramente alla stessa tavola, mentre tentano di non far trapelare la loro effettiva dubbiosità. Il lungo blackout mentale subìto dal gruppo, potrebbe avere a che fare con l’omicidio sanguinario compiuto da Giulia. Tutto sembra portare a questa conclusione, ma non c’è tempo per riflettere, se un uomo senza volto e con il dono dell’ubiquità è intenzionato a far fuori tutti e cinque i freaks.

I giovani, che risvegliatisi dal lungo buio scoprono di essere uniti proprio dal fatto di possedere una particolare qualità, benigna o negativa che sia [un po’ come gli X-men], tenteranno di sfruttare le qualità di Marco per ritornare indietro nel tempo, e riuscire a sventare l’omicidio.

Il gruppo di giovani autori scardina l’essenza del supereroe, raccontando la storia di uomini e donne essenzialmente soli, cui è negata la normalità. I loro poteri sono per lo più incontrollabili, e rischiano di diventare menomazioni, trasformando il super in freak, il sovra-umano in scherzo della natura, costretto a tenere celata la sua diversità.

Trovate tutte le puntate della prima serie all’interno del sito ufficiale di Freaks – The series, all’indirizzo www.freakstheseries.com .

Luca Ruocco

 

Regia: Claudio Di Biagio, Matteo Bruno

Con: Claudio Di Biagio, Andrea Poggioli, Guglielmo Scilla, Giampaolo Speziale, Claudia Genolini, Ilaria Giachi

Sceneggiatura: Guglielmo Scilla, Giampaolo Speziale, Claudio Di Biagio

Produzione: Di Biagio, Matteo Bruno, Guglielmo Scilla, Giampaolo Speziale, Showreel Branded Entertainment

Anno: 2011

Durata: 7 puntate [durata variabile]

La prima puntata:

InGenere Cinema

x

Check Also

ANOTHER DIMENSION: La fantascienza secondo Giovanni Toro

Incontriamo Giovanni Toro in occasione della pubblicazione online del suo mediometraggio Another ...