Home / Recensioni / Home Video / IL RITORNO DEGLI ZOMBI di Charles McCrann

IL RITORNO DEGLI ZOMBI di Charles McCrann

ilritornodeglizombi1

Zombi-movie davvero di bassa lega questo Il ritorno degli zombi [1980], in cui tutto, dalla fotografia alla labile tecnica registica, arriva a sfiorare con pericolosità l’amatoriale più spinto avviluppato in una messa in scena tristemente insipida, scarna. Un gruppo di giovani para-hippies vivono dei proventi ottenuti dalla loro enorme piantagione di marijuana, nascosta all’interno di una zona boschiva. Intercettati dalla polizia federale [sotto le mentite spoglie di cacciatori armati di fucili], gli illegali coltivatori decidono di operare un ultimo radicale raccolto, prima di abbandonare per sempre la zona. Per liberarsi una volta per tutte della piantagione, e dei traffici illeciti che le girano attorno, però, un’organizzazione governativa decide di spargere, per via aerea, un diserbante tossico, di dubbia pericolosità per gli uomini, ma di sicuro effetto sulla vegetazione. La polvere colpirà, ovviamente, il bersaglio proprio durante l’ultimo raccolto, andando ad infarinare per bene il gruppo di coltivatori. I dubbi sui possibili effetti dannosi della polvere sulla salute dell’uomo diventeranno orribili certezze dopo appena ventiquattro ore, quando i giovani e il pilota dell’elicottero che aveva disseminato il diserbante, si risveglieranno un po’ fuori forma, e con un’indomabile sete di sangue umano.

Proprio in quella stessa foresta, due piccoli gruppi, in cerca dell’allegra scampagnata, si troveranno a dover fronteggiare la violenta ricerca di cibo degli hippies appena risorti.

ilritornodeglizombi3

Il ritorno degli zombi è l’opera prima, e unica, di Charles McCrann: un film che porta su di sé i fardelli una profonda inesperienza tecnica e drammaturgica, che lo porta ad essere difficilmente digeribile, noioso, come se su tutto aleggiasse un pensante senso di smarrimento ed impersonalità.

Pur provando ad impostare un diverso incipit per la diffusione del morbo [anche se il titolo originale, Bloodeaters, tradisce la vera essenza delle creature, che non sono veri morti viventi], scavando nell’ecologico, tutto rimane fine a sé stesso, e gli hippies riportati in vita in questo infausto episodio non potranno mai neanche sperare di aver accesso all’Olimpo vip dei cadaveri putrescenti.

Un titolo consigliato solo agli onnivori fanatici di zombi-movie, distribuito da Mosaico Media in un’edizione priva di contenuti extra, che risente non poco della scarsa qualità del video.

Luca Ruocco

Regia: Charles McCrann

Con: Charles McCrann, Beverly Shapiro, Dennis Helfend, Kevin Hanlon, Judith Brown

Durata: 86’

Formato: 4:3

Audio: Dolby Digital 2.0

Distribuzione: Mosaico Media [www.mosaicomedia.it]

Extra: /

InGenere Cinema

x

Check Also

5 BIGLIETTI PER UN DRIVE-IN di Mattia De Pascali

Mattia De Pascali, amico dell’horror, regista e sceneggiatore, è già stato gradito ...