thriller

I CORPI PRESENTANO TRACCE DI VIOLENZA CARNALE di Sergio Martino

Imperdibile l’uscita in home video di uno dei più bei thriller italiani anni ’70 del maestro Sergio Martino, I corpi presentano tracce di violenza carnale, distribuito da CG Entertainment.

Già conosciuta per le sue precedenti interpretazioni – non ultima l’interpretazione di Giulia ne L’uccello dalle piume di cristallo del nostro Argento – l’attrice Suzy Kendall, che con Luc Merenda si ritrova a reggere il gioco, ricoprendo così il ruolo di protagonisti, subentrando nella storia in un secondo momento, quasi silenziosamente, determinandone gli sviluppi.

La prima parte del film è ambientata a Perugia: dopo la descrizione della vita quotidiana di un gruppo di studenti universitari, Martino si addentra nella notte per mostrarci la cruda efferatezza dei delitti compiuti da un ignoto assassino che prima uccide una coppia appartatasi in un luogo sinistro in macchina, poi una ragazza, uccisa con una modalità ancora più cruenta del precedente omicidio, e infine un venditore ambulante. Martino si diverte da subito a ingannare lo spettatore quasi suggerendogli, attraverso un gioco di dettagli, di fare attenzione ad alcune situazioni e oggetti, come un foulard che Daniela [Tina Aumont] è sicura di aver visto indossare da qualcuno di cui non ricorda l‘identità, e che si scoprirà poi essere Stefano [Roberto Bisacco].

Continua a leggere

I SEGRETI DI WIND RIVER di Taylor Sheridan

wind-riverNord America. Wyoming. Freddo, isolato e brutale.

Un cacciatore solitario ritrova durante un’escursione tra le nevi il corpo senza vita della figlia di un suo caro amico. Mosso da un passato personale misterioso, decide di unirsi alla giovane agente FBI Jane Banner in una pericolosa caccia all’assassino.

È tutta una questione di confine per Taylor Sheridan. Ma quale confine? E soprattutto chi è Taylor Sheridan?

Sheridan è lo sceneggiatore di due dei migliori film americani degli ultimi anni: Sicario [Denis Villeneuve, 2015], di cui uscirà quest’anno anche l’atteso sequel Day of the Soldado [diretto da Stefano Sollima], e Hell or High Water [David Mackenzie, 2016].

I segreti di Wind River, suo esordio da regista, sembra aver assimilato alcune delle migliori caratteristiche dei due film scritti in precedenza [da un lato la magniloquenza e la capacità di avere una visione d’insieme, dall’altro la bravura nell’addentrarsi nei particolari, nelle pieghe di una storia] e va a concludere una trilogia tematica che esplora la moderna frontiera americana

Continua a leggere

QUELLO CHE NON SO DI LEI di Roman Polanski

quello-che-non-so-di-leiDelphine è una scrittrice di successo. Il suo ultimo romanzo, quello più personale in cui racconta la storia della sua famiglia, è diventato un best-seller mondiale. Scrivendolo si è messa completamente a nudo, al punto da essere accusata di aver strumentalizzato il suo dolore.

Tutti aspettano un suo nuovo romanzo, ma Delphine è paralizzata, ha un blocco creativo.

Durante un incontro con i lettori conosce Leila, una giovane donna affascinante e misteriosa comparsa dal nulla, eppure capace con naturalezza di entrare nella sua vita, come amica e confidente.

La sua presenza in poco tempo diventa imprescindibile e quella che sembrava essere un’amicizia si trasforma in un rapporto morboso e ambiguo.

Dalla prima scena in cui entra in campo il personaggio interpretato magnificamente da Eva Green capiamo che c’è qualcosa che non quadra. Polanski ce lo dice subito: “Amiche, amici, non vi voglio prendere in giro. Guardate attentamente e soprattutto guardate oltre!”. E ci avverte solo con il cinema, con la forza delle immagini, grazie a un campo e controcampo, lavorando sul sonoro e attraverso lo sguardo e la voce delle sue attrici.

Continua a leggere

ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO di Clint Eastwood

attacco al trenoOre 15:17 – Attacco al treno, trentaseiesimo lungometraggio di Clint Eastwood, giunto alla soglia degli ottantotto anni, racconta la storia di Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos, i tre giovani americani che il 21 agosto 2015 neutralizzarono l’attentatore Ayoub El-Khazzani a bordo del treno Thalys partito da Amsterdam e diretto a Parigi.

Il film divide e racconta la vita dei ragazzi in tre fasi, alternando al montaggio brevi momenti che vedono il tentativo di strage sul treno, almeno fino alla parte finale.

I ragazzi si conoscono da piccoli davanti alla porta del preside, crescono insieme, si separano, continuano a tenersi in contatto e poi si ritrovano insieme per un viaggio in Europa.

La prima parte si addentra in un’avvilente e ottusa Sacramento, tutta “segno della croce e proiettili”, sogni di guerra e cameratismo, come se fossero l’unica possibile destinazione finale, l’unico modo di dare un senso alla propria vita.

Continua a leggere

Alvaro Vitali torna al cinema con il thriller Deliriumpsike

Dopo gli esordi al servizio del maestro Federico Fellini, per il quale ha interpretato, tra le altre, la pellicola vincitrice del Premio Oscar Amarcord, è divenuto famoso soprattutto come volto comico della commedia popolare sfornata negli anni ‘70 e ‘80.

Con un curriculum comprendente oltre ottanta apparizioni tra grande e piccolo schermo, il romano Alvaro Vitali si appresta a tornare sul set in un’avventura del tutto inedita e nuova per lui: il thriller Deliriumpsike, le cui riprese sono previste nel corso del 2018.

Un thriller che segna il ritorno alla regia per Luigi Pastore [Come una crisalide, Violent shit: The movie], ispiratosi a fatti realmente accaduti e che dichiara: “Il titolo del film mi accompagna ormai da diversi anni e, alla fine, è ritornato con prepotenza nei miei pensieri.

Continua a leggere

AMERICAN ASSASSIN di Michael Cuesta

american assassinTratto dalla serie di best seller di Vince Flynn, American Assassin presenta al grande pubblico, una delle figure più note nel panorama contemporaneo: il superagente della CIA, Mitch Rapp.  Il regista Michael Cuesta, avvalendosi della collaborazione di un dreamteam di sceneggiatori composta da Stephen Schiff [The Americans, Lolita], Michael Finch [Predators] e dai produttori e registi Edward Zwick [L’ultimo Samurai, Shakespeare in Love] e Marshall Herskovitz [Traffic, Mi Chiamo Sam], hanno trasposto nel periodo odierno, il decimo romanzo della fortunata serie, che racconta le origini del personaggio di Rapp e di come entra a far parte nel gruppo di rete segreta interna della CIA, Orion.

Mitch Rapp [Dylan O’Brien] è un ragazzo come tanti, vive una vita ordinaria insieme alla bellissima fidanzata Katrina. Durante un viaggio a Ibiza, la sua vita viene stravolta da un attacco terroristico ai danni del villaggio turistico, dove la ragazza perderà la vita. Mesi dopo, troviamo un Mitch cambiato, assetato di vendetta e di rabbia, che passa le sue giornate tra allenamenti massicci e al poligono di tiro, noncurante del fatto che la CIA lo stia sorvegliando.

Continua a leggere

SAW: LEGACY di Mike e Peter Spierig

Sono passati sette anni da Saw 3D, “aspirante” ultimo capitolo di Saw, una delle saghe horror più chiacchierate degli ultimi anni, nata da un’idea di James Wan, certamente tra i migliori registi del terrore odierni, capace di districarsi con grande maestria tra diversi Generi, dal thriller all’azione, all’horror, verso cui sembra essere più incline. Quando nel 2004 uscì Saw, si ebbe la netta sensazione che quel film, da Wan diretto e scritto con il suo fido collaboratore Leigh Whannell [che poi firmerà anche i capitoli successivi], segnasse una svolta nel Genere, sia narrativa che tecnica: Wan è un artigiano che fa della creatività la sua principale guida, furbo nel cercare stratagemmi e trovate che hanno presa sul pubblico, ricercate e mai banali.

Dopo il primo Saw, Wan si è dedicato alla regia di altri film horror di cui vi abbiamo parlato, producendo però i capitoli successivi della saga, non tutti riusciti.

Continua a leggere

LA RAGAZZA NELLA NEBBIA di Donato Carrisi

In una notte di nebbia, uno strano incidente rompe la quiete di Avechot, un piccolo paese di montagna. L’uomo alla guida è Vogel, un famoso investigatore, il quale è incolume ma ha gli abiti sporchi di sangue.

Un mite e paziente psichiatra cerca di fargli raccontare l’accaduto.

La storia comincia alcuni mesi addietro. Fra quelle montagne, due giorni prima di Natale, è scomparsa Anna Lou, una ragazzina di sedici anni. Ma la sua improvvisa sparizione nasconde un mistero più grande.

Forte dello status di scrittore italiano di thriller più venduto all’estero [apprezzato anche da Michael Connelly, Ken Follett e Jeffrey Deaver], Donato Carrisi passa dietro la macchina da presa per mettere in scena uno dei suoi ultimi romanzi.

Ma il percorso seguito da La ragazza nella nebbia non è il tradizionale libro-film ma bensì sceneggiatura-libro-film. In origine la storia era stata pensata direttamente per il cinema, ma lo script fu rifiutato e trasformato in un libro.

Continua a leggere

MONOLITH di Ivan Silvestrini

Il livello d’attenzione attorno a Monolith è stato alto già da molto tempo prima del suo arrivo in sala. I motivi sono molteplici e tutti importanti: si parte dal fatto che quello diretto da Ivan Silvestrini è il primo progetto filmico co-prodotto dalla casa editrice Sergio Bonelli Editore, che da tempo sta dimostrando fresca attenzione verso la ricerca di altri modi di raccontare le proprie storie e la ferma volontà di mantenere vivo il rapporto creativo che la pone al centro di un solido rapporto autore/fruitore. SBE dimostra coraggio nell’affrontare un primo grande progetto affiancandosi a Sky Cinema Italia e a Lock & Valentine per dare una seconda vita ad un progetto, ad una storia, che già ha avuto un primo incontro con il pubblico, anche se in un’altra forma, e questo è il secondo motivo per cui il progetto Monolith non può passare inosservato.

In occasione delle passate edizioni di Lucca Comics & Games e del Comicon di Napoli, infatti, Monolith è già stata raccontata attraverso le pagine di un fumetto in due volumi, sempre edito da SBE e firmato da Roberto Recchioni e Mauro Uzzeo, per quanto riguarda la sceneggiatura, e da Lorenzo LRNZ Ceccotti, per i magnifici disegni che passavano da un approccio pittorico e sospeso ad uno più oscuro e concreto da incubo, passato attraverso sequenze dal tratto più semplificato e allucinato.

Il terzo motivo che da forza al progetto Monolith è che film e fumetto hanno avuto due vite differenti e separate: quello che arriverà in sala il 12 agosto non è un adattamento, un cinecomic, ma una storia a sé stante originata dallo stesso soggetto che ha dato vita alla storia a fumetti.

Continua a leggere

CODICE CRIMINALE di Adam Smith

Inizia con un inseguimento e finisce con un salto nel vuoto il dinamico film diretto da Adam Smith e interpretato da Michael Fassbender e Brendan Gleeson.

La storia esplora la vita nomade di una famiglia di outsider e malviventi, ai confini della società e delle leggi civili. Nella campagna del Gloucestershire, in Gran Bretagna, i Cutler portano avanti un’insolita tradizione familiare: rapine, corse d’auto e inseguimenti con la polizia.

Il capofamiglia/capobanda Colby ha educato suo figlio Chad a non piegarsi a nessuna legge e autorità, allevando un giovane criminale incallito pronto a seguire le orme del padre.

Quando però Chad diventa padre a sua volta, matura il desiderio di sottrarsi alla scomoda eredità familiare, abbandonare la vita itinerante e assicurare ai figli e alla moglie Kelly un futuro migliore.

Il film sembra in partenza aderire ai canoni del gangster movie e del thriller di strada, per andare poi sempre di più verso il dramma, in particolare sul tema del rapporto padre/figlio e sull’impossibilità di cambiare il proprio destino e quello altrui.

Continua a leggere

Segui [LR] su Facebook:

Post Facebook Più Recenti

LORO 1 di Paolo Sorrentino - InGenere Cinema InGenere Cinema

In sala da oggi #Loro1, l’ultima fatica di Paolo Sorrentino. Recensione di Egidio Matinata http://www.ingenerecinema.com/2018/04/24/loro-1-di-paolo-sorrentino/

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

USCIRAI SANO di Valentina Pellegrino e Barbara Rosanò - InGenere Cinema InGenere Cinema

La storia dell’istituto psichiatrico di Girifalco al centro del docufilm Uscirai sano di Valentina Pellegrino e Barbara Rosanò, su InGenere..

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

THE JAIL - L’INFERNO DELLE DONNE di Vincent Dawn [Bruno Mattei] InGenere Cinema

[ #RestrictedMovies]: #TheJail – L’INFERNO DELLE DONNE di Vincent Dawn [Bruno Mattei], su #InGenereCinema [recensione di Lorenzo Paviano]

0 mi piace, 0 commenti4 giorni fa

L'ASTRONAVE DOLCEZZA EXTREMA ATTERRA IN HOME VIDEO InGenere Cinema

L’ASTRONAVE Dolcezza Extrema ATTERRA IN HOME VIDEO. Tutte le info su #InGenereCinema!

0 mi piace, 0 commenti4 giorni fa

MOLLY’S GAME di Aaron Sorkin, su InGenereCinema.com InGenere Cinema

[in sala]: #MollySGame di Aaron Sorkin, su #InGenereCinema [recensione di Egidio Matinata]

0 mi piace, 0 commenti1 settimana fa