InGenere Cinema

GHOSTBUSTERS Vol.1 – L’uomo dello specchio di Burnham, Schoening, Jones e Delgado

Ghostbusters: L’uomo dello Specchio è finalmente arrivato in Italia! A sei anni dalla pubblicazione USA per IDW Publishing, il primo volume della serie a fumetti dedicata ai Ghostbusters ha un’edizione italiana: quella, davvero curata, di Ed.Flamival Italia.

Un sogno ricorrente e inquietante sta turbando le notti di Ray. Egon sospetta si tratti di una sorta di premonizione… qualcosa che sembra avere a che fare con il forte aumento di energie psico-cinetiche che, ancora una volta, pare interessare la città di New York e che, nel giro di pochi giorni, sta schizzando alle stelle.

In una sorta di gioco transmediale che fa specchiare i due caposaldi filmici in un fumetto che ne è diretto sequel ma che, in alcuni momenti, ha il sapore di un giocoso loop, Ray, Peter, Egon e Winston dovranno ancora una volta salvare il mondo da un’imminente Apocalisse che porta la firma di un Distruggitore che non ha mandato giù la sconfitta del 1984.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.18

Anche questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è l’albo numero 11 della nuova serie Dylan Dog – I Maestri della Paura; il secondo è il volume 47 de Le battaglie del secolo, il primo della secondo Age of Ultron “Distruggere il tempo; l’ultimo è il ventiduesimo albo di Orfani – Le origini.

Dylan Dog – I Maestri della Paura presenta “Tueentoun”, storia completa di 96 pagine scritta da Paola Barbato e disegnata da Bruno Brindisi.

Una nuova, agghiacciante avventura dell’inquilino di Craven Road, prigioniero di uno sperduto villaggio inglese… i cui abitanti custodiscono un terribile segreto!

L’albo è in edicola a 3,99 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

http://store.corriere.it/fumetti/dylan-dog-i-maestri-della-paura/nr.sEWcWUWsAAAFZzIxHGCdx/ct?refresh_ce-cp

Continua a leggere

QUEL BRAVO RAGAZZO di Enrico Lando

Primo film da protagonista per Herbert Ballerina, compagno fraterno di Maccia Capatonda, che in Quel bravo ragazzo interpreta il ruolo di un giovane estremamente ingenuo, così tanto da attirare a sé, senza rendersene conto, le antipatie del paese dove vive. Da sempre cresciuto all’interno di un orfanotrofio, Leone [Ballerina] scopre di essere l’unico erede di un boss Mafioso, che aiuta ad andare all’altro mondo pochi secondi dopo averlo conosciuto.

Se il ragazzo avesse avuto un minimo di coscienza della realtà, avrebbe visto la sua vita cambiare, nel bene o nel male… Ma Leone affronta la sua ascesa al potere della malavita senza connettere il cervello e, addirittura, si ritrova a contrastare involontariamente la mafia che lui stesso ormai rappresenta.

É su pochi elementi che si basa la commedia del regista Enrico Lando, povera di contenuti e idee, ma che poggia almeno su un ritmo leggero e su una durata tutto sommato breve, aiutando lo spettatore a chiudere un occhio sull’eccessiva semplicità del tutto e sulla mediocrità della sceneggiatura.

Continua a leggere

ELLE di Paul Verhoeven

Morboso, disturbante, perverso, violento, affascinante e respingente allo stesso tempo. Questi sono solo alcuni degli aggettivi con i quali provare a descrivere l’ultima opera di un cineasta straordinario come Paul Verhoeven. Elle, passato in concorso al 69esimo Festival di Cannes e vincitore di 2 Golden Globe [Miglior Film Straniero e Migliore Attrice], arriva nelle sale italiane, stravolgendo i Generi pur restandone fedele.

Tra Hitchcock e Haneke, il nuovo film del regista olandese, si mostra come un thriller algido e laido, eppure avvolgente ed emotivamente ficcante. Opposti che si sostengono in una lenta discesa verso un abisso che trova spazio nell’animo raggelante della sua protagonista: una magnifica Isabelle Huppert.

Michèle è una di quelle donne che niente sembra poter turbare. A capo di una grande società di videogiochi, gestisce gli affari come le sue relazioni sentimentali: con il pugno di ferro. Ma la sua vita cambia improvvisamente quando viene aggredita in casa da un misterioso sconosciuto. Imperturbabile, Michèle cerca di rintracciarlo. Una volta trovato, tra loro si stabilisce uno strano gioco. Un gioco che potrebbe sfuggire loro di mano da un momento all’altro.

Continua a leggere

NON È UN PAESE PER GIOVANI di Giovanni Veronesi

Com’è noto, nella filmografia del nostro Paese, lo spazio dedicato alla commedia è molto considerevole.

Produciamo quelle farsesche, le romantiche, alcune sofisticate, ma anche quelle generazionali. Tra tutte, il rischio maggiore si annida proprio in queste ultime, in quanto si prefiggono il duro compito di rintracciare, raccontare e restituire il comportamento di un’intera generazione di nostri concittadini.

Moltissimi critici e cultori della settima arte, difatti, sono concordi nell’ammettere che è proprio la commedia, meglio del cinema d’Autore, a raccontare il Bel Paese, mostrando i suoi cambiamenti, le disfunzioni, le ossessioni e le speranze, nelle quali potersi riconosce e perché no, riderci su.

Giovanni Veronesi ha coltivato quest’ambizione e corso il relativo rischio per tutta la sua carriera di regista e sceneggiatore, alternando risultati e il gradimento del pubblico. Tuttavia, non pago di quanto fatto e detto finora, il regista di Manuale d’amore e di Che ne sarà di noi, torna a raccontare i giovani italiani con Non è un paese per giovani.

Continua a leggere

RAZZE ALIENE di Pablo Ayo

Pablo Ayo è un nome noto nel panorama ufolofico nazionale, soprattutto, per i fan del programma Mistero che fino a qualche anno fa alimentava le fantasie di complottisti e appassionati di eventi inspiegabili su Italia 1.

I suoi interessi verso l’ufologia più divulgativa lo hanno portato a collaborare con riviste e pubblicazioni a tema e ad entrare a far parte degli autori di Uno Editori.

Tra i titoli a sua firma, un agile volumetto di 80 pagine dal titolo assai esplicativo: Razze aliene – Descrizioni, foto e identikit dei visitatori extraterrestri.

Basandosi su una serie di testimonianze di addotti più o meno riconosciute del panorama dell’ufologia internazionale e su quelle di ex militari o ex agenti governativi che hanno fatto trapelare i contenuti di documenti Top Secret, Ayo ha realizzato una sorta di piccolo manuale-dizionario sulle razze aliene avvistate sul pianeta Terra.

Continua a leggere

LIFE – Non oltrepassare il limite di Daniel Espinosa

C’è vita su Marte?

Sì, pare proprio di sì. Almeno stando a sentire il fanta-horror di Daniel Espinosa Life – Non oltrepassare il limite.

Ambientato all’interno della Stazione Spaziale Internazionale, Life racconta il momento atteso da chiunque si interessi almeno in parte all’astronomia: esaminando in condizione di micro-gravità dei campioni di sabbia provenienti da Marte, i sei membri dell’equipaggio si trovano davanti alla prima forma di vita extraterrestre.

Si tratta di un piccolo microrganismo che, all’apparenza, ha tirato le cuoia a causa delle condizioni attuali del Pianeta Rosso.

Solo una prova del passaggio della Vita su Marte, quindi? No, perché con un po’ di ossigeno, di azoto e qualche goccia di glucosio, la cellula extraterrestre inizia a muoversi, a moltiplicarsi e a dimostrare proprietà biologiche del tutto differenti da quelle conosciute sulla Terra.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.17

Anche questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è l’albo numero 10 della nuova serie Dylan Dog – I Maestri della Paura; il secondo è il volume 46 de Le battaglie del secolo, il primo della saga Age of Ultron “Nuovo mondo; l’ultimo è il ventunesimo albo di Orfani – Le origini.

Dylan Dog – I Maestri della Paura presenta “Il parassita”, storia completa di 96 pagine scritta da Andrea Cavaletto e disegnata da Alessandro Biaggi.

Dopo una misteriosa scomparsa, Dylan si trova a indagare tra le parete fatiscenti di un condominio in un quartiere degradato di Londra, dove si nascondono striscianti creature…

L’albo è in edicola a 3,99 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

Continua a leggere

THE WICKED GIFT, IL THRILLER DI ROBERTO D’ANTONA

Un thriller psicologico per il debutto al cinema di Roberto D’Antona. Dopo il grande successo internazionale della serie TV The Reaping che ha ottenuto numerosi consensi dalla critica e vittorie nei vari festival di tutto il mondo, D’Antona annuncia il suo primo film The Wicked Gift.

A produrre The Wicked Gift, Annamaria Lorusso, già produttrice di The Reaping. Il progetto, ambizioso nel panorama cinematografico italiano, ha inoltre attirato l’attenzione di Movie Planet Group che ha deciso di investire nella produzione del film e che si occuperà anche della distribuzione nelle sale cinematografiche in Italia. A seguire, il progetto vedrà distribuzione home video e VOD sia italiana che estera.

Continua a leggere

THE RING 3 di F. Javier Gutiérrez

Il 2017 segna il ritorno in sala di Samara Morgan, icona horror d’origine orientale balzata, però, sul carrozzone della new wave orrorifica post 2000 dopo il remake statunitense di Verbinski e il successivo sequel.

La mortifera ragazzina dai lunghi capelli neri che scendono sul visto, nascondendo le sue orribili sembianze, torna a diffondersi come un morbo, rimbalzando tra schermi e telefoni con la minaccia di un’imminente morte violenta.

A distanza di 12 anni, però, il mondo della fruizione video è assai cambiato e deve farlo anche il meta-mondo in cui Samara si muove in The Ring 3 [solo Rings nel titolo originale, probabilmente a voler marcare l’esistenza a sé stante di questo capitolo], essendo collegando direttamente al concetto stesso di video e di ricezione: non più, quindi, vecchi televisori a tubo catodico, ma TV a schermo piatto, smartphone e, soprattutto, monitor di computer e rete.

Lo stesso processo di diffusione del virus, la duplicazione della famosa VHS, si trasforma in una copia file su PC, così come il lasciapassare di Samara da una decade all’altra, dopo un decontestualizzato incipit collocato in un aereo, sarà ambientato proprio tra le cianfrusaglie di un mercatino dell’antiquariato dove, tra le videocassette di Alien e Jurassic Park, all’interno di un vecchio videoregistratore, riposa la VHS con il video maledetto, pronto per essere traslato nella sua versione 2.0.

Continua a leggere

Post Facebook Più Recenti

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.18 - InGenere Cinema InGenere Cinema

Anche questa settimana, su #InGenereCinema, le uscite a fumetti de La Gazzetta dello Sport: #DylanDog, #Orfani e #LeBattaglieDelSecolo!

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Dylan Dog - Mater Dolorosa in fumetteria con BAO Publishing - InGenere Cinema InGenere Cinema

In fumetteria e libreria, l’edizione di pregio di Dylan Dog – Sergio Bonelli Editore – #MaterDolorosa, di Recchioni e Cavenago, edita da BAO..

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Foto del diario

#RassegnaStampa: Dylan Dog – Sergio Bonelli Editore n.367 di Barbara Baraldi – UT Roi Ed: Sergio Bonelli Editore [euro 3,20] “Domitilla Foster,..

2 mi piace, 1 commenti21 ore fa

Foto del diario

#RassegnaStampa: #GrossoGuaioAChinaTown / #FugaDaNewYork di Greg Pak, Daniel Bayliss Ed: Editoriale Cosmo [euro 5,00] In #edicola.

4 mi piace, 0 commenti22 ore fa

QUEL BRAVO RAGAZZO di Enrico Lando - InGenere Cinema InGenere Cinema

[home video]: #QuelBravoRagazzo di Enrico Lando, su #InGenereCinema [recensione di Gilda Signoretti]

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa