horror

RESIDENT EVIL: THE FINAL CHAPTER di Paul W. S. Anderson

A seguito di quanto accaduto in Resident Evil: Retribution, l’umanità è ormai ridotta ai minimi termini. I pochi gruppi di sopravvissuti al Virus T stanno per capitolare, decretando di fatto la fine della razza umana. Per Alice [Milla Jovovich] l’ultimo capitolo della saga ispirata al videogame horror, ancora una volta diretto da Paul W. S. Anderson, è un vero e proprio ritorno a casa. Il conto alla rovescia che la separa dalla fine del mondo, infatti, pretende la sua presenza a Raccoon City, il luogo in cui l’incubo ha avuto inizio e dove la Umbrella Corporation sta ora radunando tutte le sue forze.

Resident Evil: The Final Chapter è una corsa contro il tempo: non solo per Alice che dovrà affrontare [letteralmente] sé stessa e il suo destino, ritrovando per strada molti amici e nemici visti negli altri capitoli della saga, in un loop narrativo puntellato qua e là di creature mutanti, ma anche per lo spettatore, che nell’arco dei circa 105’ sarà sballottato in un vortice filmico dai toni quasi sempre animati che non sembra avere un fine ultimo, un significato che possa sostanziarne l’organicità.

Lo stesso sviluppo del rapporto di sorellanza tra Alice e l’olografica Regina Rossa, e la presenza di un antivirus che rappresenta l’ultima speranza per debellare T nascosto proprio all’interno dell’Alveare di Raccoon City, sanno troppo di posticcio e debellano qualsiasi tipo di pathos.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.12

Questa settimana vi presentiamo due uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è l’albo numero 5 della nuova serie Dylan Dog – I Maestri della Paura; il secondo è il volume 41 de Le battaglie del secolo, Nick Fury vs S.H.I.E.L.D. “Equazione Delta”.

Dylan Dog – I Maestri della Paura presenta “Il vecchio che legge”, storia completa di 96 pagine scritta e disegnata da Fabio Celoni.

Un vecchio uomo sparisce misteriosamente e, per ritrovarlo, a Dylan non resta che seguire migliaia di pagine di storie mai vissute dall’uomo scomparso, ma da lui soltanto lette…

L’albo è in edicola a 3,99 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.11

Anche questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è l’albo numero 4 della nuova serie Dylan Dog – I Maestri della Paura; il secondo è il volume 40 de Le battaglie del secolo, La crociata dell’Infinito II “Guerra Santa”; l’ultimo è il quindicesimo albo di Orfani – Le origini.

Dylan Dog – I Maestri della Paura presenta “Effetti collaterali”, storia completa di 96 pagine scritta e disegnata Carlo Ambrosini.

Mentre un’interminabile tempesta imperversa sul Regno Unito, anche il destino dell’umanità sembra essere stato congelato in una fitta trama ordita… dal Diavolo!

L’albo è in edicola a 3,99 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.10

Anche questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è l’albo numero 3 della nuova serie Dylan Dog – I Maestri della Paura; il secondo è il volume 39 de Le battaglie del secolo, La crociata dell’Infinito I “Epifania”; l’ultimo è il quattordicesimo albo di Orfani – Le origini.

Dylan Dog – I Maestri della Paura presenta “Il canto della sirena”, storia completa di 96 pagine scritta Pasquale Ruju e disegnata da Daniele Bigliardo.

Molti anni fa, il comandante Le Duc ha visto una sirena che, ancora oggi, continua a cantare per lui… E’ un sogno? No, è il peggiore degli incubi: perché seguire quella dolcissima voce significa morire!

L’albo è in edicola a 3,99 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

Continua a leggere

SUSPIRIA torna al cinema il 30, 31 gennaio e 1 febbraio restaurato in 4k

A quarant’anni dal debutto al cinema – era il 1° febbraio del 1977 – torna Suspiria, uno degli indiscussi capolavori di Dario Argento.  Si potrà rivedere o vedere per la prima sul grande schermo l’inquietante horror del maestro come evento speciale per tre giorni, 30-31 gennaio e 1 febbraio 2017, distribuito da QMI Stardust, in una spettacolare versione restaurata in 4k [Info e elenco cinema sul sito www.suspiriaalcinema.it].

Un restauro accurato delle quasi 1.300 inquadrature che compongo il film, nessuna delle quali uguale all’altra, scelta registica rivendicata più volte dal maestro che a questo proposito ricorda “uno dei traguardi che mie ero posto – oltre a quello di voler fare un film di sole donne o meglio di sole ragazze – era quello di realizzare un film dove non ci fossero due inquadrature uguali o simili. Quando feci la shooting list tenni conto proprio di questo. Volevo che ogni inquadratura fosse bizzarra, strana e che rispecchiasse lo spirito del film. Un film bizzarro, strano, nervoso, anche molto scatenato, che ben rappresentava quel particolare momento della mia vita”.

Suspiria è uno dei titoli di pregio della library Videa che, per festeggiare il quarantennale dalla prima uscita cinema, ha deciso di restaurarlo in 4K partendo dal negativo, operazione che ha permesso di preservarne la qualità originale.

“Grazie a questa nuova versione restaurata in 4k, l’emozione sarà fortissima. Non vedo l’ora di vederlo in sala col pubblico – dichiara Dario Argento – con tutti i giovani che lo guarderanno per la prima volta… Oggi c’è ancora bisogno di aver paura al cinema, la paura è catartica, io lo so. Risveglia l’anima dello spettatore e colpisce il suo inconscio. La pratica del restauro nel cinema è molto importante per le nuove generazioni”.

Continua a leggere

SPLIT di M. Night Shyamalan

“Cosa sta succedendo a M. Night Shyamalan? Cosa dobbiamo aspettarci dopo The Visit? È davvero difficile da immaginare, anche perché a quanto pare il sodalizio con Jason Blum dovrebbe continuare almeno per un altro film. Forse assisteremo al punto più alto della Blumhouse, oppure a quello più basso di M. Night Shyamalan. Con questi interrogativi, si concludeva la nostra review di The Visit, ultimo film scritto e diretto dal regista del Sesto Senso [che potete trovare integralmente qui: http://www.ingenerecinema.com/2015/11/26/the-visit/#more-31420] il quale, sperimentando linguaggi nuovi, appariva allontanarsi dall’idea di cinema che lo avrebbe reso uno dei cineasti più significativi del nuovo millennio. Cosa è successo dopo? Ringraziando il cielo e tutti gli dei dell’Olimpo, Shyamalan è tornato a fare Shyamalan. Abbandonato il found-footage, tanto amato da Blum, il caro e vecchio M. Night, ritorna alle origini – e qui si nasconde un indizio prezioso… badate – con il bellissimo Split. Pellicola tesa, elegante, rigorosa e moderna, che utilizza il Genere per arrivare a scorgere pieghe drammatiche e oscure dell’animo umano.

ATTENZIONE!
Seguono SPOILER. Non continuate a leggere qualora non abbiate già visto il film… per amor del cielo!

Continua a leggere

VIY – La maschera del Demonio + EQUALS

All’inizio del XVIII secolo il cartografo Jonathan Green intraprende un viaggio scientifico dall’Europa verso l’Oriente. Dopo aver attraversato la Transilvania e i Carpazi, l’uomo si ritrova in un piccolo villaggio perso tra i boschi. Le strane persone che vivono lì sono convinte di essere riuscite a salvarsi dal Male grazie ad un profondo fossato che riuscirebbe ad isolarle dal resto del mondo. I popolani ignorano, però, che il male è già riuscito ad infiltrarsi tra loro, e attende solo il momento più propizio per saltar fuori.L’imbranato Jonathan Green si ritroverà protagonista di un’assurda storia popolata da creature di cui non aveva mai trovato traccia nei suoi amati libri.

VIY – La maschera del Demonio di Oleg Stepchenko non è  solo un film horror. Non lo è in riferimento, innanzitutto, all’ironia marcata e demenziale, onnipresente, che molto spesso riesce a sovrastare la tematica orrorifica e fantastica su cui il film poggia.

Continua a leggere

MESSAGGI DA FORZE SCONOSCIUTE di Richard Moore

Circle of Iron, questo il titolo originale del più banale Messaggi da forze sconosciute imposto dai nostrani distributori, è un singolare progetto nato dalla penna di Bruce Lee nel 1968: il popolare attore lo concepì, coadiuvato dal collega James Coburn, come summa della filosofia delle arti marziali in unione alla filosofia Zen.

Dopo la prematura morte di Lee nel 1973, il progetto venne congelato fino a cinque anni dopo, quando gli sceneggiatori Stanley Mann e Stirling Silliphant lo riadattarono in maniera abbastanza discutibile [eliminando e cambiando parecchi elementi dalla sceneggiatura originale] e se ne incaricò della realizzazione definitiva il direttore della fotografia Richard Moore.

Per il ruolo del principe Shang-Cha [anche se nel film interpreta altri tre ruoli oltre a quello principale] venne scelto David Carradine, all’epoca già interprete del telefilm Kung Fu: l’attore è qui affiancato da nomi di spicco come Eli Wallach, Roddy McDowall e nientedimeno che Christopher Lee, che interpreta il ruolo del misterioso Zetan, figura attorno alla quale ruota la ricerca del Libro della Saggezza, perno su cui ruota tutta la storia del film.

Continua a leggere

MANITÙ LO SPIRITO DEL MALE di William Girdler

Tratto da una novella di Graham Masterton, Manitù lo spirito del male è l’ultimo film di William Girdler, già noto per il precedente Grizzly [1976] e scomparso prematuramente nel 1978, anno di uscita di questa pellicola.

Sinister e CG Entertainment ci propongono in DVD questo interessante connubio di horror e fantastico, che vanta la partecipazione di mostri sacri della storia del cinema come Tony Curtis e Susan Strasberg: accortasi di un’escrescenza sulla parte posteriore del collo, Karen esegue tutti gli accertamenti del caso escludendo così la possibilità di un cancro. Ma nel momento in cui l’ammasso aumenta di volume, i dottori decidono di operarla: la donna risulterà vittima di una possessione da parte di uno spirito indiano vecchio più di quattrocento anni, il quale si sta appunto materializzando in una sorta di feto all’interno del bubbone.

Continua a leggere

BATES MOTEL: La quarta stagione in DVD

Mancano all’incirca una trentina di giorni alla messa in onda della nuova e ultima stagione di Bates Motel. La quinta. E se purtroppo in Italia la stagione 4 non è ancora giunta in TV, niente paura: è, infatti, finalmente disponibile in home video, grazie a Universal Home Video. Per chi non l’avesse ancora vista, sappiate che se fino alla terza stagione la linea narrativa seguita si era dimostrata piuttosto uniforme, nella quarta stagione, che si compone di dieci puntate, ci saranno molti cambiamenti. Non vogliamo svelarvi troppo, ma possiamo certamente dirvi che l’attenzione prestata ai personaggi secondari inizia ad affievolirsi e il cerchio si stringe sempre di più attorno ai due protagonisti: seppure i comprimari ricoprano un ruolo di contorno, comunque mai marginale, le loro storie si intersecano per qualche istante con quelle dei protagonisti, ma poi gli si allontanano silenziosamente, lasciando un’aura di mistero che lascia spazio alle fantasie dello spettatore, alle prese con le ipotesi più macabre, sugli sviluppi della prossima stagione.

Continua a leggere

Post Facebook Più Recenti

Madness Factory ci racconta PARACELSO - InGenere Cinema InGenere Cinema

Luca Ruocco ha intervistato Madness Factory per sapere di più del loro nuovo progetto: #Paracelso. Su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

JACKIE di Pablo Larraìn - InGenere Cinema InGenere Cinema

[in sala]: #JACKIE di Pablo Larraìn, su #InGenereCinema [recensione di Egidio Matinata]

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

RESIDENT EVIL: THE FINAL CHAPTER di Paul W. S. Anderson - InGenere Cinema InGenere Cinema

Si raschia il fondo in modo spregiudicato in #ResidentEvil #TheFinalChapter. Luca Ruocco ne parla su #InGenereCinema.

1 mi piace, 0 commenti3 giorni fa

Foto del diario

#RassegnaStampa: The Walking Dead n.45 di Kirkman, Adlard, Gaudiano, Rathburn Ed: saldaPress [euro 2,50] Oggi in #edicola.

0 mi piace, 0 commenti4 giorni fa

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.12 - InGenere Cinema InGenere Cinema

Questa settimana due uscite a fumetti per La Gazzetta dello Sport: #DylanDog #IMaestriDellaPaura e #LeBattaglieDelSecolo. Su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti4 giorni fa