horror

LIFE – Non oltrepassare il limite di Daniel Espinosa

C’è vita su Marte?

Sì, pare proprio di sì. Almeno stando a sentire il fanta-horror di Daniel Espinosa Life – Non oltrepassare il limite.

Ambientato all’interno della Stazione Spaziale Internazionale, Life racconta il momento atteso da chiunque si interessi almeno in parte all’astronomia: esaminando in condizione di micro-gravità dei campioni di sabbia provenienti da Marte, i sei membri dell’equipaggio si trovano davanti alla prima forma di vita extraterrestre.

Si tratta di un piccolo microrganismo che, all’apparenza, ha tirato le cuoia a causa delle condizioni attuali del Pianeta Rosso.

Solo una prova del passaggio della Vita su Marte, quindi? No, perché con un po’ di ossigeno, di azoto e qualche goccia di glucosio, la cellula extraterrestre inizia a muoversi, a moltiplicarsi e a dimostrare proprietà biologiche del tutto differenti da quelle conosciute sulla Terra.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.17

Anche questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è l’albo numero 10 della nuova serie Dylan Dog – I Maestri della Paura; il secondo è il volume 46 de Le battaglie del secolo, il primo della saga Age of Ultron “Nuovo mondo; l’ultimo è il ventunesimo albo di Orfani – Le origini.

Dylan Dog – I Maestri della Paura presenta “Il parassita”, storia completa di 96 pagine scritta da Andrea Cavaletto e disegnata da Alessandro Biaggi.

Dopo una misteriosa scomparsa, Dylan si trova a indagare tra le parete fatiscenti di un condominio in un quartiere degradato di Londra, dove si nascondono striscianti creature…

L’albo è in edicola a 3,99 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

Continua a leggere

THE WICKED GIFT, IL THRILLER DI ROBERTO D’ANTONA

Un thriller psicologico per il debutto al cinema di Roberto D’Antona. Dopo il grande successo internazionale della serie TV The Reaping che ha ottenuto numerosi consensi dalla critica e vittorie nei vari festival di tutto il mondo, D’Antona annuncia il suo primo film The Wicked Gift.

A produrre The Wicked Gift, Annamaria Lorusso, già produttrice di The Reaping. Il progetto, ambizioso nel panorama cinematografico italiano, ha inoltre attirato l’attenzione di Movie Planet Group che ha deciso di investire nella produzione del film e che si occuperà anche della distribuzione nelle sale cinematografiche in Italia. A seguire, il progetto vedrà distribuzione home video e VOD sia italiana che estera.

Continua a leggere

THE RING 3 di F. Javier Gutiérrez

Il 2017 segna il ritorno in sala di Samara Morgan, icona horror d’origine orientale balzata, però, sul carrozzone della new wave orrorifica post 2000 dopo il remake statunitense di Verbinski e il successivo sequel.

La mortifera ragazzina dai lunghi capelli neri che scendono sul visto, nascondendo le sue orribili sembianze, torna a diffondersi come un morbo, rimbalzando tra schermi e telefoni con la minaccia di un’imminente morte violenta.

A distanza di 12 anni, però, il mondo della fruizione video è assai cambiato e deve farlo anche il meta-mondo in cui Samara si muove in The Ring 3 [solo Rings nel titolo originale, probabilmente a voler marcare l’esistenza a sé stante di questo capitolo], essendo collegando direttamente al concetto stesso di video e di ricezione: non più, quindi, vecchi televisori a tubo catodico, ma TV a schermo piatto, smartphone e, soprattutto, monitor di computer e rete.

Lo stesso processo di diffusione del virus, la duplicazione della famosa VHS, si trasforma in una copia file su PC, così come il lasciapassare di Samara da una decade all’altra, dopo un decontestualizzato incipit collocato in un aereo, sarà ambientato proprio tra le cianfrusaglie di un mercatino dell’antiquariato dove, tra le videocassette di Alien e Jurassic Park, all’interno di un vecchio videoregistratore, riposa la VHS con il video maledetto, pronto per essere traslato nella sua versione 2.0.

Continua a leggere

IL FANTASMA DEL PALCOSCENICO di Brian De Palma

Signore e signore, accomodatevi. Pulp video, distribuita da CG Entertainment, finalmente porta in alta definizione anche in territorio italico uno dei massimi capolavori della Storia del Cinema: dopo le straordinarie uscite – in termini di qualità e di contenuti – francesi, inglesi e americane, Phantom of the Paradise esce anche da noi a distanza di diversi anni dalle “vecchie” versioni DVD.

Per un film che dalle nostre parti non ha ancora avuto una giusta e meritata rivalutazione, come invece ha avuto, ormai da anni, all’estero – ma ricordiamoci che siamo stati gli ultimi a rivalutare Bava, Fulci e compagnia bella – Pulp ci propone un master di ottima qualità, anche se non ai livelli delle sbalorditive versioni pubblicate da Arrow e Scream Factory, con l’audio originale italiano 2.0 per una volta non pasticciato con una inutile rimasterizzazione.

Il fantasma del palcoscenico è un elaborato e sofisticato pastiche di coltissime citazioni letterarie, musicali e cinematografiche – in cui convergono Faust, Il fantasma dell’opera e Il ritratto di Dorian Gray – messo in atto da un De Palma in stato di grazia con la preziosa collaborazione del prestigioso autore e musicista Paul Williams, che per l’occasione interpreta il ruolo di Swan, potente  e losco discografico che ruba una cantata – il Faust – al cantautore Winslow Leach per inaugurare il suo nuovo locale, il Paradise.

Continua a leggere

ROAD OF THE DEAD + L’ODIO CHE UCCIDE + THE MODEL + THE LAST SHOWING

Il meccanico Barry si trova di punto in bianco scaraventato all’interno di un’apocalisse zombie da cui cerca, senza riuscirci, di difendere sua moglie e sua figlia. Senza più gli affetti di suoi cari, Barry si mette alla ricerca di sua sorella Brooke, che nel frattempo è stata rapita da un gruppo di soldati che riforniscono il laboratorio di un mad doctor di cavie utili ai suoi esperimenti.

In Australia, ma probabilmente anche nel resto del mondo, le persone si stanno trasformando in esseri violenti e affamati di carne e soprattutto carne umana: lenti e impediti nei movimenti, di giorno; rapidi e atletici al calar del sole. Ma pare esistano delle persona immuni al virus… e una di queste sembra essere proprio Brooke che, infettata dal folle scienziato con il sangue infetto, invece di trasformarsi ha sviluppato una sorta di potere medianico con cui riesce a comunicare con gli zombie.

Road of the Dead – Wyrmwood è anche un road movie che intreccia piacevolmente horror, azione e ironia, mentre racconta la fuga su un pick-up dei due fratelli in compagnia di altri sopravvissuti. Un’auto abbastanza sui generis, visto che come combustibile utilizza una sorta di gas prodotto proprio dagli zombi!

Continua a leggere

Nuova capagna crowdfunding per VINTAGEROTIKA

Il progetto Vintagerotika di Annexia ripropone i generi e i personaggi più rappresentativi delle principali testate erotiche a fumetti dei pocket sexy vintage italiani, testate principalmente prodotte dagli editori Renzo Barbieri e Giorgio Cavedon dagli anni Sessanta in poi, ben radicate nell’immaginario collettivo italiano, con nuove storie inedite. Gli autori coinvolti sono nomi noti al pubblico dei lettori di fumetto. Copertine, storie e disegni sapranno soddisfare il gusto degli appassionati in modo molto eterogeneo, senza però tradire l’essenza vintage del progetto e, soprattutto, il carattere stesso dei personaggi.

Ogni albo [formato pocket 13×18 cm – 40 pagine cadauno] della rosa dei personaggi proposti conterrà anche un breve saggio critico e la cronologia della testata.

I personaggi della prima fase del progetto sono le più famose antieroine dell’horror-sexy made in Italy: Zora la vampira [Stefano Fantelli e Giovanni Talami, copertina di Marco Turini], Ulula [Paolo Di Orazio e Marco Turini, copertina di Emanuele Taglietti] e Lucifera [Fabio Celoni e Alex Horley].

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.16

Anche questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è l’albo numero 9 della nuova serie Dylan Dog – I Maestri della Paura; il secondo è il volume 45 de Le battaglie del secolo, il secondo della saga Avengers – La guerra Kree-Skrull “Qualcosa di inumano; l’ultimo è il ventesimo albo di Orfani – Le origini.

Dylan Dog – I Maestri della Paura presenta “Qualcuno nell’ombra”, storia completa di 96 pagine scritta da Paola Barbato e disegnata da Giovanni Freghieri.

Catturate Dylan Dog: è un assassino! Così ordina Scotland Yard e per l’indagatore dell’incubo dimostrare la propria innocenza diventerà sempre più complicato!

L’albo è in edicola a 3,99 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

Continua a leggere

NOSFERATU, IL PRINCIPE DELLA NOTTE di Werner Herzog

Finalmente arriva anche da noi in alta definizione uno dei film più conosciuti del regista tedesco Werner Herzog, autore tra i più interessanti del cinema europeo dagli anni Settanta in avanti.

E’ una Pellicola molto suggestiva e d’atmosfera, Nosferatu, il principe della notte è il rifacimento del classico di Murnau del 1922 visto dall’occhio di Herzog che prende il suo attore feticcio Klaus Kinski e lo trasforma in un Dracula magrissimo e spiritato, contornato da un’aura struggente, alla ricerca di sangue più per amore che per diletto.

La storia è quella del celebre romanzo di Bram Stoker, che all’epoca del film del 1922 venne trasportato sullo schermo con i cambiamenti del caso per non incorrere in azioni legali da parte della famiglia dello scrittore irlandese, cosa che invece accadde ugualmente portando nientemeno che il film al rogo.

Libero da vincoli, Herzog riprende invece i nomi originali del romanzo e rielabora in una sequenza di immagini da capogiro il lavoro espressionista di Murnau, contestualizzandolo in sognanti ambientazioni olandesi e incantevoli scenari bucolici.

Continua a leggere

OUIJA – L’origine del male in DVD

Dopo un primo capitolo insapore e poco riuscito, la Blum House decide di puntare ugualmente sulla tavoletta per le sedute spiritiche, meglio nota come tavoletta Ouija, e – passato il progetto nelle mani più sicure del regista Mike Flanagan da vita a Ouija – L’origine del male: un prequel, come è facile intuire dal titolo, in cui tutto è puntato sulla carta vincente già utilizzata nelle saga sorella [ma ben più riuscita] di The Conjuring di Wan. Parliamo, ovviamente, dello spostare la narrazione in un periodo temporale che possa donare alla storia e al film un fascino vintage indiscutibile.

Ecco quindi che Ouija – L’origine del male si sposta nel 1967. Tre protagoniste: una madre vedova e due figlie; la prima adolescente, l’altra poco più che una bambina.

Per mandare avanti la baracca, la donna si finge medium, mettendo su, insieme alle figlie, una sorta di show per spillare soldi alla gente smaniosa di mettersi in contatto con i propri parenti defunti.

Quando, però, la figlia più piccola inizia a giocare con la tavoletta Ouija di mamma, delle presenze reali e affatto benigne rompono la quotidianità delle tre donne, catapultandole in una storia di terrore, possessione ed esorcismo.

Continua a leggere

Post Facebook Più Recenti

Foto del diario

#RassegnaStampa: Dylan Dog – Sergio Bonelli Editore Magazine 2017 di AAVV Ed: Sergio Bonelli Editore [euro 6,30] Villa Serena Soggetto e sceneggiatura:..

0 mi piace, 0 commenti12 ore fa

JUSTICE LEAGUE - Trailer Italiano Ufficiale | HD

“Quali sono i tuoi superpoteri?” “Sono ricco.” #JusticeLeague

2 mi piace, 0 commenti15 ore fa

Spider-Man: Homecoming - Trailer Italiano Ufficiale | HD

#SpiderManHomecoming: Il trailer italiano

4 mi piace, 0 commenti15 ore fa

RAZZE ALIENE di Pablo Ayo - InGenere Cinema InGenere Cinema

Quante dita ha un alieno Grigio “Orange”? Un rettiliano “Dracoide” ha i capelli? Ve lo svela Pablo Ayo nel volume #RazzeAliene edito da Uno Editori…

0 mi piace, 0 commenti20 ore fa

Foto dal post di InGenere Cinema

Ne sentivate la mancanza?

0 mi piace, 0 commenti22 ore fa