Filippo Pugliese

CAPTAIN FANTASTIC di Matt Ross

captain-fantastic-1Nel cuore delle foreste del Nord America, lontano dalla società, un padre fuori dal comune dedica la propria vita a trasformare i suoi sei figli in adulti straordinari. Ma una tragedia si abbatte sulla sua famiglia, costringendolo a lasciare quel paradiso, faticosamente costruito, per iniziare, insieme con i suoi ragazzi, un viaggio nel mondo esterno che metterà in dubbio la sua idea di cosa significa essere un genitore, e tutto ciò che ha insegnato ai suoi figli.

Scritto e diretto da Matt Ross, Captain Fantastic racconta la storia di Ben Cash [Viggo Mortensen], un uomo che vive con sua moglie ed i loro sei figli nelle foreste del Pacifico Nordoccidentale, isolato dal mondo e dall’influenza della moderna cultura consumista. Qui Ben è impegnato ad impartire ai suoi figli un’educazione rigorosa fatta di allenamento fisico e istruzione e preparazione sui testi classici, mix necessario per sopravvivere nelle terre selvagge.

Ben ha scelto di isolarsi e abbandonare qualsiasi ambizione personale per dedicare la sua vita ad essere il miglior padre possibile ma quando una tragedia familiare lo costringe ad abbandonare la realtà che si era creato per tornare al mondo esterno, le sue certezze circa l’essere un buon padre vengono messe in discussione.

Continua a leggere

MITTEL CINEMA FEST 2016

1-1Anche quest’anno, puntuale come un orologio svizzero, arriva l’ora del Mittel Cinema Fest. Il festival, giunto alla quattordicesima edizione, rappresenta il più importante evento per la diffusione del Cinema italiano in Europa Centrale, collocandosi in quei Paesi definiti come mercati emergenti. Promosso da Istituto Luce Cinecittà, il festival mantiene la sua formula itinerante grazie alla collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura di Budapest, Praga, Cracovia e Bratislava.

Undici le pellicole, più una serie di corti provenienti dal Kalat Nissa Film Festival e dal Pázmány Film Festival, selezionate per questa edizione del festival che partirà da Budapest il prossimo 5 novembre con la proiezione di Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese e si concluderà l’8 dicembre.

Tra i film in programma, oltre al già citato Perfetti Sconosciuti, troviamo Il Profumo del tempo delle favole [Mauro Caputo], trasposizione del romanzo Sulla Fede di Giorgio Pressburger. Con questo film, che ha riscosso notevoli apprezzamenti di critica e pubblico alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, si consolida la collaborazione tra Mauro Caputo e Giorgio Pressburger. Collaborazione iniziata nel 2013 con la realizzazione di un documentario per la RAI [Messaggio per il secolo] e proseguita con L’orologio di Monaco e con questo nuovo lavoro.

Continua a leggere

JAMESON CINEFEST: XIII Miskolc International Film Festival

ImmagineDal 9 al 18 settembre a Miskolc, in Ungheria, prenderà il via la tredicesima edizione del Miskolc International Film Festival. Nel corso degli anni il MIFF ha acquisito sempre più maggiore notorietà tanto da divenire uno dei maggiori festival cinematografici del centro-est Europa e il più importante in Ungheria.

Ricco il programma di questa tredicesima edizione, con ben 18 film in concorso provenienti da tutto il mondo con cast di fama internazionale. Tra i film in gara, spiccano sicuramente Juste la fin du monde di Xavier Dolan con un cast che presenta, tra gli altri, Vincent Cassel e Marion Cotillard. Il film, presentato a Cannes [2016] per la prima volta ed in uscita in Italia il prossimo dicembre, è anche tra i favoriti alla vittoria finale. A contendergli il premio Captian Fantastic di Matt Rose con Viggo Mortensen protagonista e Under Sandet, film danese diretto da Martin Zandvliet.

Continua a leggere

IL CINEMA DI JIM JARMUSCH: Intervista a Umberto Mentana

copIl cinema di Jim Jarmusc, edito da Aracne Editrice, è l’opera letteraria prima di Umberto Mentana, sceneggiatore e regista, [autore, tra gli altri, del cortometraggio Astratto e concreto] nel quale, in 180 pagine, viene analizzata l’intera filmografia di quello che è considerato uno dei migliori registi americani, Jim Jarmusch. L’analisi segue una prospettiva sociologica ed è volta ad evidenziare le ripercussioni del “post-moderno” sulla società e sull’individuo presenti nell’Opera di Jarmusch. Opera che contiene in se una forte critica al sistema sociale vigente ma anche un rimedio alla crisi esistenziale dell’individuo.

Abbiamo realizzato una breve intervista con l’autore del libro, Umberto Mentana.

[Filippo Pugliese]: Puoi parlarci del tema trattato nel tuo libro e di come viene trattato?

[Umberto Mentana]: Il sottotitolo del mio testo è Una filmografia per un’analisi della Cultura e del Cinema Postmoderno. Quindi, potrete ben comprendere, il mio libro non tratta solamente il Cinema di un autore importantissimo, appunto Jim Jarmusch, ma è la ricerca di una “definizione”, quella della categoria sociale del Postmoderno, tanto abusata nelle arti e che io ho cercato di ricostruire dando una lettura inizialmente storica, dai primi teorici del postmodernismo, da Jullier, Jameson, eccetera… affinché ci sia un approdo completo verso una comprensione totale della filmografia del regista americano. Il mio libro è un lungo saggio non sull’estetica cinematografica di Jarmusch, o meglio, non solo, specificatamente, il lettore troverà questo, ma è un percorso di ricerca sociale, d’identità, è un volume di critica cinematografica affrontato in chiave sociologica, perciò leggibile anche per i lettori a digiuno di Cinema “autoriale”.

Continua a leggere

EMICRANIA di Marco Valtriani

teoTeo [Giovanni Rabuffo] è solo con la sua lancinante emicrania, in balia della società, dove chi è confuso è spesso vittima. La sua amica Valeria [Daniela Zambon Scarpari] con uno stratagemma proverà a salvarlo dai suoi problemi esistenziali causa del suo male. Ci riuscirà? Teo sarà abbastanza forte da reggere il confronto con se stesso?

Emicrania è un progetto di Marco Valtriani, già sceneggiatore e aiuto regista del cortometraggio La Giostra [di Simone Bianchi] e coautore del cortometraggio Dietro al domani. Il cortometraggio è stato realizzato attraverso la via del crowdfunding, con una campagna sul sito Produzioni Dal Basso.

Continua a leggere

VIOLETS BLOOM AT AN EMPTY GRAVE di Luciano Imperoli

VIOLETS BLOOM AT AN EMPTY GRAVEViolets Bloom at an Empty Grave è un cortometraggio horror a basso costo scritto, diretto e prodotto da Chris Milewski [con lo pseudonimo di Luciano Imperioli].

Il film parte con una inquadratura di alberi mossi dal vento che portano all’interno di un cimitero. Qui l’inquadratura si sposta sulle lapidi. Dopo questa scena introduttiva, ci si ritrova in una stazione dove incontriamo la protagonista, Karen Cook [Karen Lynn Widdos e voce di Silvia Collatina] che, a piedi, si reca prima al cimitero e poi alla casa di famiglia poco distante. Davanti alla porta della casa, Karen trova una lettera di suo fratello Peter [voce di Franco Garofalo] per lei.

Entrata in casa, la protagonista si assopisce ed è in questo momento che si nota la presenza di due entità, una non identificabile mentre l’altra è chiaramente identificabile in Peter, che chiamandola, la risveglia. Da questo punto in poi Karen inizierà il suo percorso alla ricerca di spiegazioni che troverà solo alla fine del film.

Continua a leggere

DESCONOCIDO – RESA DEI CONTI di Dani de la Torre

Desconocido locandinaCarlos [Luis Tosar], un direttore di banca ambizioso e spregiudicato che ha frodato i suoi clienti con investimenti fallimentari, finisce per ritrovarsi, a sua volta, vittima di un ricatto terrificante e senza apparente via d’uscita. Una telefonata anonima e inattesa trasformerà la sua giornata, iniziata nella normale routine quotidiana, in una folle corsa contro il tempo e contro un nemico apparentemente invisibile. Intrappolato tra due fuochi, da una parte il ricattatore che gli ordina al telefono cosa fare e dall’altra la polizia che lo insegue e lo crede intenzionato a commettere qualcosa di eclatante coinvolgendo i propri figli, Sara [Paula Del Rio] e Marcos [Marco Sanz], Carlos dovrà cercare di mantenere il controllo della situazione, ritrovandosi anche a fare i conti con la crisi della sua famiglia e con la propria spregiudicata condotta personale, e riuscendo a mettere finalmente a fuoco quelli che sono i valori veri della vita.

Desconocido è l’opera prima del regista spagnolo Dani de la Torre, noto soprattutto come autore di cortometraggi e per la miniserie tv del 2010, di cui ha curato anche la sceneggiatura, Mar libre, lavoro che ebbe un grande successo di pubblico e critica oltre ad essere  premiato in prestigiosi festival come quelli di Houston e Chicago.

Continua a leggere

1981: INDAGINE A NEW YORK di J.C. Chandor

1981 locandina1981: Indagine a New York documenta tre giorni nella vita di Abel Morales [Oscar Isaac], un ispano-americano che, insieme alla moglie Anna [Jessica Chastain], nata a Brooklyn, inizia a lavorare in una piccola azienda di olio combustibile acquistata dal di lei padre, un gangster. Dopo essersi ripromesso di fare affari onestamente, scopre che la scalata verso il successo è fatta di corruzione.

A Most Violent Year [italianizzato in 1981: Indagine a New York] è il terzo film del regista americano J.C. Chandor. Il film, presentato per la prima volta nel 2014, è ambientato a New York, in quello che, statisticamente, è stato considerato all’epoca l’anno più violento per la metropoli americana. Una città che, così come tutta l’America, usciva dalla profonda crisi petrolifera degli anni ’70 e si ritrovava in un periodo di transizione caratterizzato da corruzione politica che portò ad un blocco totale in tutti i campi ed ad una escalation di criminalità. Per i piccoli imprenditori che cercavano di conquistare un rango più elevato nell’ambito dell’industria e del commercio, significava doversela cavare da soli.

Continua a leggere

SECONDA PRIMAVERA di Francesco Calogero

Seconda primavera locandinaNell’arco di sei stagioni, le storie incrociate di quattro personaggi, ciascuno rappresentativo di una diversa età della vita. A sovvertire l’inverno perenne in cui vive l’architetto cinquantenne Andrea [Claudio Botosso] è l’incontro con la studentessa Hikma [Desirée Noferini], che gli ricorda la moglie Sofia, morta in circostanze oscure. Ripudiata dal fratello, un ristoratore di origine maghrebina, dopo essere rimasta incinta del trentenne Riccardo [Angelo Campolo] – già sposato con Rosanna [Anita Kravos], circa dieci anni più grande di lui – Hikma viene ospitata da Andrea, a cui insegna a prendersi cura del giardino che circonda la sua grande villa al mare. Andrea sviluppa un inconfessato sentimento, assai vicino all’amore: la seconda primavera della storia è per lui una nuova stagione di passioni. Ma quando Riccardo ritorna da Hikma – dopo un periodo di riavvicinamento alla moglie – Andrea si sa fare da parte: il suo rammarico è però attenuato dalla consapevolezza di essere ritornato alla vita.

Era l’ormai lontano 2000 quando usciva nelle sale il film Metronotte [con Diego Abatantuono]. A distanza di 15 anni, il regista Francesco Calogero torna sul grande schermo con Seconda Primavera.

Continua a leggere

LA LINEA SOTTILE e REDEMPTION SONG

La linea locandinaPresentati in anteprima all’Auditorium Unicredit Pavilion di Milano, in occasione Festival Internazionale del Documentario Visioni dal mondo – Immagini dalla realtà, tenutosi dall’11 al 13 dicembre, La linea sottile e Redemption song sono i documentari proiettati nel Festival.

La linea sottile, in uscita nelle sale italiane a marzo 2016, e diretto da Nina Mimica, di origini croate, e Paola Sangiovanni, romana, è un documentario che alterna due vicende narrate attraverso due testimonianze: quella di un ex militare nella missione di pace umanitaria dell’Onu in Somalia negli anni ’90, Michele Patruno, e quella di una donna bosniaca, Bakira Hasečić, sopravvissuta alle violenze subite durante la guerra nell’ex Jugoslavia.

Patruno ci conduce, attraverso il ricorso a foto e filmati d’epoca girati dai militari italiani, in quegli anni bui che per lui rappresentano un macigno indimenticabile. Continua a leggere

Post Facebook Più Recenti

Madness Factory ci racconta PARACELSO - InGenere Cinema InGenere Cinema

Luca Ruocco ha intervistato Madness Factory per sapere di più del loro nuovo progetto: #Paracelso. Su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

JACKIE di Pablo Larraìn - InGenere Cinema InGenere Cinema

[in sala]: #JACKIE di Pablo Larraìn, su #InGenereCinema [recensione di Egidio Matinata]

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

RESIDENT EVIL: THE FINAL CHAPTER di Paul W. S. Anderson - InGenere Cinema InGenere Cinema

Si raschia il fondo in modo spregiudicato in #ResidentEvil #TheFinalChapter. Luca Ruocco ne parla su #InGenereCinema.

1 mi piace, 0 commenti3 giorni fa

Foto del diario

#RassegnaStampa: The Walking Dead n.45 di Kirkman, Adlard, Gaudiano, Rathburn Ed: saldaPress [euro 2,50] Oggi in #edicola.

0 mi piace, 0 commenti4 giorni fa

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.12 - InGenere Cinema InGenere Cinema

Questa settimana due uscite a fumetti per La Gazzetta dello Sport: #DylanDog #IMaestriDellaPaura e #LeBattaglieDelSecolo. Su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti4 giorni fa