fantascienza

FANTAFESTIVAL 2018 – IL CROWDFUNDING

fantafestival-crowdfunding-2018Cos’è il Fantafestival? Un po’ di storia…

 

Il Fantafestival è il più longevo festival italiano dedicato al cinema fantastico in tutte le sue declinazioni: fantascienza, horror, fantasy, paranormale, gotico e altri generi affini, con alle spalle ben 37 edizioni! Probabilmente molti già lo conosceranno, ma è giusto raccontare un po’ della sua storia, per tutti coloro che non hanno ancora avuto modo di sperimentarlo in prima persona.

Il Fantafestival nasce a Roma nel 1981, come diretta derivazione delle rassegne di cinema di fantascienza organizzate per il circuito Italnoleggio negli anni ’74-’77 e delle grandi kermesse di cinema fantastico con le quali il Cineclub Tevere di Roma connotò la propria programmazione a partire dal ’75.

Continua a leggere

JURASSIC PARK IN 4K per Univesal Pictures Home Entertainment Italia

jurassic-park-4kIn occasione del 25° anniversario dall’uscita di Jurassic Park di Steven Spielberg, sono disponibili le versioni in 4K dell’intera saga [Jurassic Park, Il mondo perduto, Jurassic Park III, Jurassic World] dal 23 maggio con Universal Pictures Home Entertainment Italia. Lo storico e celebre franchise, tratto dal romanzo bestseller di Michael Crichton, ha per sempre cambiato la storia del cinema di avventura misto alla fantascienza. Rivivi l’emozione in alta definizione e immergiti di nuovo nel misterioso e affascinante mondo perduto!

JURASSIC PARK

CARATTERISTICHE TECNICHE 4K:

Genere: Avventura

Durata: 2 ore e 7 minuti circa

Continua a leggere

TAFANOS di Riccardo Paoletti

Al principio ci fu Tafanos di Carlo Giudice. Poi, un paio d’anni dopo, arrivò Tafanos – L’inizio a condurre la nostra cinematografia verso la commedia horror splatter di serie B, tanto amata dagli americani. I risultati non furono esaltanti, ma qualcosa in questo soggetto sembra ancora incuriosire gli addetti ai lavori nostrani. Ed ecco arrivare – di nuovo – Tafanos di Riccardo Paoletti.

Un gruppo di amici e un weekend da trascorrere in un’isolata casa tra le montagne, lontano dallo stress e – loro malgrado – anche dai cellulari, per via di un problema alla reta telefonica. A rovinare la quiete la notizia dell’evasione di un serial killer da un carcere vicino e, soprattutto, uno sciame di feroci tafani carnivori.

È davvero complesso sviluppare un pensiero critico chiaro e costruttivo circa il nuovo film di Riccardo Paoletti, un po’ per la difficoltà di comprendere la direttrice di un progetto come il suo, nonché per il risultato discontinuo e caotico del film stesso. La logica commerciale, direte voi, è abbastanza evidente: cavalcare fenomeni discutibili ma di successo, come i prodotti Asylum a esempio, seguendo la più classica delle ricette ‘cinematografare’, che vede a fronte di un piccolo investimento – a volte piccolissimo – un grande ricavo.

Continua a leggere

PACIFIC RIM – LA RIVOLTA di Steven S. DeKnight

pacific-rim-la-rivoltaIn principio, Guillermo del Toro avrebbe voluto dedicarsi alla saga tutta Robot-contro-Mostri che aveva contribuito a creare. Sfortunatamente, la Warner non era di questo avviso e mollò l’idea di un sequel, lasciando la sola Legendary al timone del progetto. A quel punto, l’entusiasmo di del Toro è scemato e tutta la sua attenzione e creatività si sono concentrate verso il pluripremiato La Forma dell’Acqua – e noi di InGenere gli siamo estremamente grati per questo. Tale abbandono avrebbe dovuto rappresentare l’epilogo per il franchise di Pacific Rim, ma a Hollywood, com’è noto, sono testardi e infatti, a distanza di cinque anni, ecco arrivare nelle sale di tutto il mondo, Pacific Rim – La Rivolta. Seguito modesto, decisamente forzato e con pochi momenti degni dell’originale.

Dieci anni dopo la battaglia della breccia, il programma Jeager è diventato l’organo di difesa globale più efficace della storia. Quando i Kaiju attaccano nuovamente la Terra, ancor più evoluti di prima, l’unica speranza di salvezza risiede in Jake Pentecost, figlio del deceduto comandante Stacker, che insieme alla sorella adottiva Mako Mori e ad un nuovo gruppo di piloti dovranno pilotare i nuovi Jeager di seconda generazione e impedire l’estinzione del genere umano.

Continua a leggere

NELLE PIEGHE DEL TEMPO di Ava DuVernay

nelle-pieghe-del-tempoBasato sull’omonimo romanzo del 1963 di Madeleine L’Engle, Nelle pieghe del tempo racconta le avventure della quattordicenne Meg Murry, che insieme al suo fratellino Charles Wallace e al suo amico Calvin, intraprendono un viaggio per le galassie alla ricerca del padre scomparso, il fisico Alexander Murry. Guidate da tre donne dotate di poteri sovrannaturali, la signora Quale, la signora Cosè e la signora Chi, dovranno riportare l’ordine nell’universo, minacciato da un’entità malvagia e oscura, meglio conosciuta come LUI.

Il film segue altalenamente l’andamento del romanzo, una sorta di Mago di Oz più ‘adulto’, con dei forti connotati astrofisici e con la meccanica quantistica.

Sin dalle prime inquadrature si entra immediatamente in contatto con il contesto di riferimento della protagonista Meg, un mondo idilliaco caratterizzato dall’amore e dalla unità parentale. Un equilibrio molto saldo e fondamentale per la bambina, completamente disgregato dalla scomparsa dell’amato padre. Con uno stacco di quattro anni, ritroviamo una Meg oramai adolescente, triste e solitaria, alle prese con le problematiche relative alla sua età e alla condizione famigliare. Una storia che ha molti punti in comune con altri racconti di casa Disney, se non fosse che rispetto ai suoi predecessori, il suo sviluppo rimane fuorviante e privo di ogni elemento contestualizzante.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.58

nathan-never-21Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 21 della collana dedicata a Nathan Never “Le tre verità + Paura sul fondo; 
  • Albo 70 di Orfani “I miserabili” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Nuovo Mondo];
  • Albo 48 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Capitan America “Colui che impugna il cubo cosmico!;
  • Albo 30 di Popeye “Lunga vita al re”;
  • Albo 18 di Thor – La saga del tono “Il dio delle tempeste”;
  • Albo 26 di Star Trek Comics Collection: “Khan regnare all’inferno”;
  • Volume 9 di Tex – 70 anni di un mito Sulla pista dei Dalton”.

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER di Guillermo del Toro

1962. Elisa è una ragazza solitaria affetta da mutismo. Lavora come addetta alle pulizie all’interno di un laboratorio governativo e ha pochi amici: una sua collega, che approfitta proprio dell’obbligatorio silenzio della protagonista per esplodere in lunghi e tediosi monologhi durante le ore di lavoro, e un anziano vicino che, discriminato a causa della sua omosessualità, era stato fatto fuori dal mondo della grafica pubblicitaria. Proprio all’interno del laboratorio, Elisa scopre la presenza di una creatura anfibia dalla forma umanoide. Una strana forma di animale o qualcosa di più?

Ancora del Toro e i suoi mostri. del Toro e le sue creature talmente irreali e straordinarie da riuscire a mescolarsi a meraviglia con la storia umana, che sia universale o personale.

Ancora de Toro che pensa di riuscire a raccontare “tutto” attraverso il “suo” tutto: in questo caso l’inspiegabile stupefacente esistenza di un sentimento come l’amore, di un impalpabile stato dell’anima, con l’epifanica apparizione di una essere mostruoso, mitologico, che rimanda all’iconico Mostro della Laguna Nera, ma anche all’acquatico Abe del detoriano Hellboy [creatura anfibia che, tra l’altro, è interpretato dallo stesso attore, Doug Jones].

Continua a leggere

IL FANTAFESTIVAL ALLA SALA TREVI

fantafestival-sala-treviLa 37esima edizione del Fantafestival prosegue dal 3 al 7 Febbraio al Cinema Trevi di Roma, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, con una programmazione dedicata ai maestri del fantastico televisivo italiano. Le prime due giornate saranno dedicate a Daniele D’Anza, con due tra i suoi sceneggiati più importanti.

Sabato 3 Febbraio – Ore 17:00

HO INCONTRATO UN’OMBRA [Daniele D’Anza, 1974, 4 episodi]

«Dussart, interpretato da Giancarlo Zanetti, è un creativo di successo, impegnato nell’ideazione di una campagna per una società immobiliare. Non gli manca niente: ha un’ottima posizione, una bella casa molto moderna, piena di oggetti di design, e ha successo con le donne. Lo sceneggiato prende le mosse proprio da qui, dalla storia d’amore che sboccia tra lui e Catherine Jobert, una collega fotografa che ha il volto di Laura Belli. Entrambi, almeno inizialmente, hanno in comune un carattere molto preciso, rigoroso, tantoché lui è soprannominato dai colleghi “il cronometro Dussart”: esce sempre alla stessa ora, rispetta sempre le scadenze, non cambia mai abitudini. Poi, però, il caso gli gioca un brutto tiro: Dussart nota da precisi indizi, quali un mozzicone nel portacenere, un bicchiere di whisky mezzo vuoto, un disco fuori posto […] che qualcuno frequenta la sua casa mentre lui è in ufficio» [Gerosa].

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.53

Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 16 della collana dedicata a Nathan Never “Il canto della balena + Dirty Boulevard; 
  • Albo 65 di Orfani “Schegge” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Nuovo Mondo];
  • Albo 43 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Amazing Spider-Man “Il capitolo finale!;
  • Albo 25 di Popeye “La grande guerra casareccia”;
  • Albo 13 di Thor – La saga del tono “La visita”;
  • Albo 21 di Star Trek Comics Collection: “Voyager – Prima Parte”;
  • Volume 29 di Spider-Man – La grande avventura “Il marchio di Tarantula”
  • Volume 4 di Tex – 70 anni di un mito “L’implacabile”.

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.52

nathan never 15Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 15 della collana dedicata a Nathan Never “L’ultima onda + L’enigma di Gabriel; 
    • Albo 64 di Orfani “Stati d’alterazione” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Nuovo Mondo];
  • Albo 42 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Avengers “Dalle ceneri della sconfitta!;
  • Albo 24 di Popeye “La banca a senso unico”;
    • Albo 12 di Thor – La saga del tono “Padri e figli”;
  • Albo 20 di Star Trek Comics Collection: “I fumetti classici inglesi – Seconda Parte”;
  • Volume 28 di Spider-Man – La grande avventura “La morte di Jean Dewolff”
  • Volume 3 di Tex – 70 anni di un mito “Addio, Lilyth!”.

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere