drammatico

IL PADRE D’ITALIA di Fabio Mollo

Chi ha già avuto modo di confrontarsi con il cinema di Fabio Mollo ritroverà nella sua nuova fatica dietro la macchina da presa dal titolo Il padre d’Italia tutta una serie di elementi ricorrenti e riconoscibili. Nel suo secondo lungometraggio di finzione, nelle sale a partire dal 9 marzo con Good Films, il regista calabrese torna infatti su temi a lui cari, che in modalità random si sono affacciati nell’opera prima Il Sud è niente, ma anche nelle prove sulla breve distanza [Al buio e Giganti] e in quelle documentaristiche come Vincenzio da Crosia: dalla ricerca dell’identità all’accettazione, dai legami familiari alla paternità, fino al tema del viaggio e della crescita.

Al centro del racconto troviamo due anime in cerca di qualcosa o di qualcuno, due esseri agli antipodi che si scontrano per poi incontrarsi. Il tutto passa proprio per un viaggio di conoscenza, fisico ed emozionale, alla scoperta dell’altro e in primis di se stessi. Ne Il padre d’Italia veniamo catapultati al seguito di Paolo, un trentenne che conduce una vita solitaria, quasi a volersi nascondere dal mondo. Il suo passato è segnato è segnato da un dolore che non riesce a superare. Una notte, per puro caso, incontra Mia, una prorompente e problematica coetanea al sesto mese di gravidanza, che mette la sua vita sottosopra. Spinto dalla volontà di riaccompagnarla a casa, Paolo comincia a un viaggio al suo fianco che porterà entrambi ad attraversare l’Italia e a scoprire il loro irrefrenabile desiderio di vivere.

Continua a leggere

INDIVISIBILI di Edoardo De Angelis

Arriva negli store in DVD, distribuito da Warner Bros. Home Video, il terzo film del regista napoletano Edoardo De Angelis, Indivisibili, di cui abbiamo ampiamente parlato in occasione della sua uscita al cinema, lo scorso settembre. Anche stavolta De Angelis mette a punto un film molto particolare, curato molto sia scritturalmente che tecnicamente.

Indivisibili, è un film che non si dimentica, tanto è traumatica la linea che segue. De Angelis racconta il clima difficile familiare delle protagoniste in una Napoli contemporanea dove tutti vogliono, sulla scia dei reality e dei talent, diventare famosi, venendo ossessionati dalle proprie passioni. Dasy e Viola, gemelle siamesi, non hanno grandissime doti canore, ma il consenso dei cittadini napoletani e le feste private nelle quali sono chiamate a presenziare, fanno credere loro di avere già in mano il successo.

Continua a leggere

MINE in Blu-Ray

Dopo aver dovuto abortire una missione in territorio di guerra, il soldato Mike Stevens [Armie Hammer] sta cercando di rientrare al campo base insieme al suo commilitone Tommy [Tom Cullen]. Mentre i due attraversano il deserto, Tommy finisce su una mina anti-uomo e salta in aria, perdendo le gambe. Subito dopo, anche Mike calpesta un ordigno, ma riesce ad accorgersene appena un attimo prima che la mina esploda. Il soldato non può più muoversi, non può fare più un passo e, in pieno deserto, in attesa di un soccorso che potrebbe non arrivare mai, non potrà che affrontare tutti i fantasmi del suo passato, per rinascere a nuova vita, nelle migliori delle ipotesi, una volta uscito da quella situazione di shock…

Il primo lungometraggio da registi di Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, in arte Fabio&Fabio, arriva in DVD e Blu-Ray nella curatissima edizione distribuita da Eagle Pictures.

Dopo una serie di cortometraggi con cui sono riusciti ad attirare l’attenzione di interessati e produttori [parliamo di Afterville, The Silver Rope o E:D:E:N], e dopo l’avventura produttiva di un film, True Love, di cui i due autori firmarono anche lo script, Fabio&Fabio sbarcano sul grande schermo con una produzione internazionale assai apparentata proprio a quel thriller da loro scritto e prodotto pochi anni fa, sia per struttura che per tematica. Sia True Love che Mine hanno un protagonista [nel primo film erano due] che, in una situazione anormale e al limite, è costretto a riflettere su sé stesso e a cercare di superare limiti e nodi della propria vita.

Continua a leggere

T2 Trainspotting di Danny Boyle

E’ uno dei film più attesi della stagione. Per anni annunciato, poi cancellato, risuscitato e finalmente realizzato. E’ il seguito di un cult movie anni novanta che ha lanciato un regista inglese alla sua seconda opera e un giovane attore di belle speranze. Stiamo parlando, naturalmente, di T2 Trainspotting, seguito del film tratto dal romanzo di Irvine Welsh, diretto da Danny Boyle e interpretato da Ewan McGregor.

20 anni dopo Trainspotting molte cose sono cambiate, ma altrettante sono rimaste le stesse. Mark Renton torna all’unico posto che da sempre chiama casa. Lì ad attenderlo ci sono Spud, Sick Boy e Begbie, insieme ad altre vecchie conoscenze: il dolore, la perdita, la gioia, la vendetta, l’odio, l’amicizia, l’amore, il desiderio, la paura, il rimpianto, l’eroina, l’autodistruzione e la minaccia di morte. Sono tutti in fila per dargli il benvenuto, pronti ad unirsi ai giochi.

In un epoca di remake mascherati da sequel, con ambizioni di reboot, l’idea di un seguito di Trainspotting ha fatto disperare molti. Per anni si è paventata la possibilità di vedere di nuovo Renton e compagni all’opera, adattando Porno, sequel letterario delle avventure tossiche portate sul grande schermo da Boyle. Tuttavia, una serie di sfortunati – o fortunati, dipende dal punto di vista – eventi, hanno impedito che ciò accadesse.

Continua a leggere

LA BATTAGLIA DI HACKSAW RIDGE di Mel Gibson

Dieci anni dopo Apocalypto, Mel Gibson torna dietro la macchina da presa per La Battaglia di Hacksaw Ridge, affascinato dalla storia di Desmond Doss, il primo obiettore di coscienza della storia, che andò in guerra senza prendere in pugno nessun arma. Un film tutto cuore, sangue e memoria storica che riesce a contenere, sintetizzandolo, tutto il cinema del regista australiano, premio Oscar per Braveheart.

1942, il giovane Desmond Doss, obiettore di coscienza per motivi religiosi e figlio di un veterano della Prima Guerra Mondiale, decide di arruolarsi per servire il proprio Paese. Dopo un addestramento duro e a tratti umiliante, viene ufficialmente designato come soccorritore nella cruenta battaglia di Okinawa. Senza mai imbracciare un arma, Doss dimostrerà a tutti di essere un grandissimo eroe salvando la vita a 75 uomini e diventando il primo obiettore insignito della Medaglia d’Onore del Congresso, la più alta onorificenza militare Americana.

Attraverso una struttura classica, lineare ed epica, Gibson si sofferma, ancora una volta, sul ruolo, il valore e la sofferenza del guerriero o, se volete, dell’eroe. Anche ne La Battaglia di Hacksaw Ridge assistiamo alla vicenda di uomo che per seguire i suoi ideali e la sua etica incrollabile, riesce ad affrontare sfide inimmaginabili. E la storia di Desmond Doss, per quanto autentica, appare iperbolica sul grande schermo.

Continua a leggere

4021: dal 2 all’8 febbraio al Cinema Flavio

Si terrà giovedì 2 febbraio 2017 al Cinema Flavio [via Giovanni Mario Crescimbeni, 19, 00184 Roma] alle ore 21.00, la proiezione in anteprima di 4021, film indipendente no-budget scritto e diretto da Viviana Lentini, da un’idea di Simone Pulcini. L’idea nasce dalla necessità di raccontare una realtà lavorativa difficile realmente affrontata dal protagonista Simone Pulcini. Una storia ispirata a una realtà vera ma condita di intrecci inaspettati e tanta fantasia. Il film verrà proiettato dal 2 all’8 febbraio 2017 presso il Cinema Flavio. 4021 racconta la storia dell’agente di commercio codice “4021”, un ragazzo solo e disperato che sta per mettere fine alla sua vita in una spiaggia vicino Roma. Ma qualcosa dentro di lui lo ferma.

Continua a leggere

BILLY LYNN – UN GIORNO DA EROE di Ang Lee

Cinematograficamente parlando, il 2 febbraio 2017 in Italia verrà ricordato come la giornata dedicata agli eroi di guerra. Un mix di coincidenze e “strategie” distributive ha voluto, infatti, che ben due pellicole sul tema approdassero nelle sale nostrane nello stesso weekend, ed entrambe battenti bandiera a stelle e strisce.

Stiamo parlando di La battaglia di Hacksaw Ridge e di Billy Lynn – Un giorno da eroe. Nel primo, il Mel Gibson regista rievoca la storia di Desmond Doss, primo obiettore di coscienza a ricevere la medaglia d’onore per aver salvato 75 soldati durante la battaglia di Okinawa, nella Seconda Guerra Mondiale, senza mai utilizzare un’arma. Nel secondo, invece, Ang Lee narra la storia del giovane soldato semplice Billy Lynn che, insieme ai commilitoni del reparto Bravo, si trasforma in un eroe nazionale dopo un’estenuante battaglia in Iraq.

Insomma, ci troviamo in presenza di uomini da celebrare e da ricordare, ciascuno a proprio modo per il coraggio dimostrato sul campo di battaglia. Un atto dovuto in entrambi i casi che, oltre a tributare il giusto omaggio all’uomo e alle sue gesta, serve anche ad alimentare il serbatoio del patriottismo, che oggi più che mai ha un bisogno enorme di carburante da bruciare per alimentare il motore della suddetta causa.

Continua a leggere

LA LA LAND di Damien Chazelle

Dopo aver aperto e incantato la 73esima Mostra di Venezia e aver fatto incetta di candidature all’Oscar di quest’anno [ben 14!], arriva sui nostri schermi, l’attesissima ultima fatica dell’enfant prodige Damien Chazelle: La La Land. Un musical di tradizione per il regista di Whiplash che attraverso canzoni, balletti e un’estetica anni ’50, affronta la condizione fragile, dolce e terribilmente commovente di due sognatori, salvati e poi divisi dall’amore. Un film che rapisce e illumina chi osserva, mostrando l’insostenibile leggerezza di chi è giovane e pieno di aspirazioni e desideri. Aspirazioni per le quali sembrano pronti a sopportare qualsiasi frustrazione, ma anche a immolarvi la cosa più bella che hanno mai conosciuto: il loro amore.

La La Land racconta la storia d’amore tra un’attrice e un musicista che si sono trasferiti a Los Angeles in cerca di fortuna. Mia è un’aspirante attrice che, tra un provino e l’altro, serve cappuccini alle star del cinema. Sebastian è un musicista jazz che sbarca il lunario suonando nei piano bar. Dopo alcuni incontri casuali, fra Mia e Sebastian esplode una travolgente passione nutrita dalla condivisione di aspirazioni comuni, da sogni intrecciati e da una complicità fatta di incoraggiamento e sostegno reciproco. Ma quando iniziano ad arrivare i primi successi, i due si dovranno confrontare con delle scelte che metteranno in discussione il loro rapporto. La minaccia più grande sarà rappresentata proprio dai sogni che condividono e dalle loro ambizioni professionali.

Continua a leggere

Pronto per la distribuzione FUORI C’È UN MONDO di Giovanni Galletta

È terminata la lavorazione di Fuori c’è un mondo, terzo lungometraggio diretto da Giovanni Galletta, regista di Dopo quella notte e Il mistero di Laura.

Protagonisti del lungometraggio, la cui distribuzione è prevista per i prossimi mesi, sono Emanuele Bosi [Questo piccolo grande amore, La vita è una cosa meravigliosa], Giulia Anchisi [Anni felici, Sole, cuore, amore], Bruno Crucitti [Don Matteo e Il giovane Montalbano in tv] e Alberto Tordi [Cronaca di un assurdo normale], con la partecipazione di Ines Nobili [L’ultimo bacio, Gallo cedrone] e Anna Paola Scaffidi [Le conseguenze dell’amore, Il portaborse].

Continua a leggere

SILENCE di Martin Scorsese

Era la fine degli anni Ottanta quando Martin Scorsese manifestò per la prima volta pubblicamente la volontà e il desiderio di portare sul grande schermo le pagine di Silenzio di Shūsaku Endō. Da allora, di anni ne sono trascorsi quasi una trentina e ora la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo storico del 1966 dello scrittore giapponese [prima edizione italiana di Rusconi Libri nel 1982] arriva finalmente nelle sale nostrane a partire dal 12 gennaio 2017 [negli Stati Uniti è stato distribuito a partire dal 13 dicembre 2016], con 01 Distribution. Oggetto di non pochi problemi, non ultimo quello che riguardava il reperimento dei finanziamenti necessari alla realizzazione di un progetto così complesso, lo script è finito suo malgrado nel cassetto. Quello stesso cassetto dal quale, per fortuna, è stato fatto riemergere. L’attesa è finita, con le aspettative che erano per forza di cose alte, vuoi perché si tratta dell’ultima fatica dietro la macchina da presa del cineasta statunitense [in attesa di Irishman con Robert De Niro], vuoi per l’importanza dell’opera letteraria e di colui che l’ha firmata, ma soprattutto per ciò che racconta.

L’opera propone come tema di sfondo le persecuzioni a carico dei cristiani durante il periodo Tokugawa, a seguito della rivolta di Shimabara. Siamo dunque nel 17° secolo, per la precisione nel 1633. Due giovani gesuiti portoghesi, Padre Rodrigues e Padre Garupe, rifiutano di credere alla notizia che il loro maestro spirituale, Padre Ferreira, partito per il Giappone con la missione di convertirne gli abitanti al cristianesimo, abbia commesso apostasia, ovvero abbia rinnegato la propria fede abbandonandola in modo definitivo. I due decidono dunque di partire per l’Estremo Oriente, pur sapendo che in Giappone i cristiani sono ferocemente perseguitati e chiunque possieda anche solo un simbolo della fede di importazione viene sottoposto alle più crudeli torture. Una volta arrivati troveranno come improbabile guida il contadino Kichijiro, un ubriacone che ha ripetutamente tradito i cristiani, pur avendo abbracciato il loro credo. Quella che vivranno sulla propria pelle e davanti ai loro occhi è una vera e propria odissea umana e spirituale, fatta di dolore, sofferenza e sacrificio, che metterà duramente alla prova ciò in cui credono.

Continua a leggere

Post Facebook Più Recenti

Foto del diario

#RassegnaStampa: Dylan Dog – Sergio Bonelli Editore Magazine 2017 di AAVV Ed: Sergio Bonelli Editore [euro 6,30] Villa Serena Soggetto e sceneggiatura:..

0 mi piace, 0 commenti12 ore fa

JUSTICE LEAGUE - Trailer Italiano Ufficiale | HD

“Quali sono i tuoi superpoteri?” “Sono ricco.” #JusticeLeague

2 mi piace, 0 commenti15 ore fa

Spider-Man: Homecoming - Trailer Italiano Ufficiale | HD

#SpiderManHomecoming: Il trailer italiano

4 mi piace, 0 commenti15 ore fa

RAZZE ALIENE di Pablo Ayo - InGenere Cinema InGenere Cinema

Quante dita ha un alieno Grigio “Orange”? Un rettiliano “Dracoide” ha i capelli? Ve lo svela Pablo Ayo nel volume #RazzeAliene edito da Uno Editori…

0 mi piace, 0 commenti20 ore fa

Foto dal post di InGenere Cinema

Ne sentivate la mancanza?

0 mi piace, 0 commenti22 ore fa