InGenere Cinema

I SEGRETI DI WIND RIVER di Taylor Sheridan

I SEGRETI DI WIND RIVER di Taylor Sheridan

Nord America. Wyoming. Freddo, isolato e brutale. Un cacciatore solitario ritrova durante un’escursione tra le nevi il corpo senza vita della figlia di un suo caro amico. Mosso da un passato…
I SEGRETI DI WIND RIVER di Taylor Sheridan
READY PLAYER ONE di Steven Spielberg [Pro&Contro]

READY PLAYER ONE di Steven Spielberg [Pro&Con…

[PRO] Nel 2045, il mondo reale è un luogo impervio e ostile. Gli unici momenti in cui Wade Watts si sente veramente vivo è quando si immerge in OASIS, un intero…
READY PLAYER ONE di Steven Spielberg [Pro&Con…
PACIFIC RIM – LA RIVOLTA di Steven S. DeKnight

PACIFIC RIM – LA RIVOLTA di Steven S. DeKnigh…

In principio, Guillermo del Toro avrebbe voluto dedicarsi alla saga tutta Robot-contro-Mostri che aveva contribuito a creare. Sfortunatamente, la Warner non era di questo avviso e mollò l’idea di un…
PACIFIC RIM – LA RIVOLTA di Steven S. DeKnigh…
NELLE PIEGHE DEL TEMPO di Ava DuVernay

NELLE PIEGHE DEL TEMPO di Ava DuVernay

Basato sull’omonimo romanzo del 1963 di Madeleine L’Engle, Nelle pieghe del tempo racconta le avventure della quattordicenne Meg Murry, che insieme al suo fratellino Charles Wallace e al suo amico…
NELLE PIEGHE DEL TEMPO di Ava DuVernay
TOMB RAIDER di Roar Uthaug

TOMB RAIDER di Roar Uthaug

Anche senza aver visto i vari trailer e senza conoscere la trama, senza conoscere gli attori e senza aver seguito la lavorazione del film, tutti in realtà avevamo già visto…
TOMB RAIDER di Roar Uthaug
QUELLO CHE NON SO DI LEI di Roman Polanski

QUELLO CHE NON SO DI LEI di Roman Polanski

Delphine è una scrittrice di successo. Il suo ultimo romanzo, quello più personale in cui racconta la storia della sua famiglia, è diventato un best-seller mondiale. Scrivendolo si è messa…
QUELLO CHE NON SO DI LEI di Roman Polanski
NASCE LA NUOVA BUGS: VERSO LE EDICOLE E UNA NUOVA SCUOLA DI FUMETTO

NASCE LA NUOVA BUGS: VERSO LE EDICOLE E UNA N…

E’ stato firmato l’atto costitutivo della nuova Bugs Comics, che rinnova il percorso e potenzia il progetto cominciato tre anni fa dalla casa editrice romana guidata da Gianmarco Fumasoli e…
NASCE LA NUOVA BUGS: VERSO LE EDICOLE E UNA N…
Il successo non è successo – DoppioSenso Unico in scena al Nuovo Cinema Palazzo il 2 marzo

Il successo non è successo – DoppioSenso Unic…

Ritorna il duo DoppioSenso Unico, compagnia tra le più apprezzate e innovative del panorama teatrale romano. Il nuovo lavoro arriva dopo la brillante trilogia "Niente di nuovo sotto il suolo",…
Il successo non è successo – DoppioSenso Unic…
IT di Andy Muschietti

IT di Andy Muschietti

Il Pennywise di Mischietti ha fatto il suo esordio in sala con la soddisfazione di essere stato il film horror con maggiori incassi di sempre. Lasciando da parte queste fredde…
IT di Andy Muschietti
LA VEDOVA WINCHESTER di Michael e Peter Spierig

LA VEDOVA WINCHESTER di Michael e Peter Spier…

Il film racconta la storia di Sarah, ereditiera della celebre industria delle armi Winchester. La donna è convinta di essere perseguitata dalle anime uccise dai fucili dell’azienda di famiglia e, dopo…
LA VEDOVA WINCHESTER di Michael e Peter Spier…
PreviousNext

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.63

nathan neverAppuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 26 della collana dedicata a Nathan Never “I predatori dei mari Bersaglio umano;
  • Albo 75 di Orfani “Storia di una principessa” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Juric];
  • Albo 53 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata ai Fantastici Quattro “Quest’uomo… questo mostro!;
  • Albo 35 di Popeye “Selvaggi bianchi”;
  • Albo 31 di Star Trek Comics Collection: “L’era DC: Il caso del tunnel spaziale”;
  • Volume 14 di Tex – 70 anni di un mito “I due rivali”.

Continua a leggere

CONTROMANO di Antonio Albanese

contromanoPrerogativa essenziale della satira è la capacità di osservazione dell’attuale. Dissacrare e ironizzare su questo o quest’altro argomento di attualità ci consente, in maniera indiretta, di averne maggiore conoscenza, aiutando la formazione di una personale opinione. La satira, dunque, gioca un ruolo estremamente importante affinché si possa sovvertire un pensiero prestabilito, un’idea generale e preconcetta che spesso è figlia dall’incapacità di guardare le cose da un altro punto di vista, giudicandole autonomamente con la propria testa. La forza di una risata è straordinariamente dirompente, soprattutto, quando investe il Potere e la verità che esso nasconde, manipola, oscura.

Antonio Albanese, nel corso della sua lunga carriera, si è dimostrato molto capace nello svelare la realtà ipocrita e qualunquista che opprime il nostro Paese, creando personaggi caricaturali, eccessivi, mostruosi, eppure così veri e rappresentativi di questo momento storico, da mettere i brividi. Questo talento comico gli ha concesso di avere un approccio nei confronti del cinema solo apparentemente in linea con altri colleghi comici, ma in realtà, decisamente distante e lunare se solo lo si osserva con un po’ più di attenzione. Titoli come L’Uomo d’acqua dolce o La fame e la sete, mostrano un’ambizione e una peculiarità d’umorismo assai rara per il panorama nostrano, fatto perlopiù di commediucce innocue e vuote. Non è un caso, dunque, che Albanese regista sia stato fermo ben sedici anni [il suo ultimo film da direttore è del 2002: Il nostro matrimonio è in crisi] prima di tornare dietro la macchina da presa.

Continua a leggere

I SEGRETI DI WIND RIVER di Taylor Sheridan

wind-riverNord America. Wyoming. Freddo, isolato e brutale.

Un cacciatore solitario ritrova durante un’escursione tra le nevi il corpo senza vita della figlia di un suo caro amico. Mosso da un passato personale misterioso, decide di unirsi alla giovane agente FBI Jane Banner in una pericolosa caccia all’assassino.

È tutta una questione di confine per Taylor Sheridan. Ma quale confine? E soprattutto chi è Taylor Sheridan?

Sheridan è lo sceneggiatore di due dei migliori film americani degli ultimi anni: Sicario [Denis Villeneuve, 2015], di cui uscirà quest’anno anche l’atteso sequel Day of the Soldado [diretto da Stefano Sollima], e Hell or High Water [David Mackenzie, 2016].

I segreti di Wind River, suo esordio da regista, sembra aver assimilato alcune delle migliori caratteristiche dei due film scritti in precedenza [da un lato la magniloquenza e la capacità di avere una visione d’insieme, dall’altro la bravura nell’addentrarsi nei particolari, nelle pieghe di una storia] e va a concludere una trilogia tematica che esplora la moderna frontiera americana

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.62

nathan-never-25Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 25 della collana dedicata a Nathan Never “Il vendicatore mascheratoLa biblioteca di Babele; 
  • Albo 74 di Orfani “Il fiore del male” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Juric];
  • Albo 52 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Amazing Spider-Man “La fine di Goblin!;
  • Albo 34 di Popeye “Amore e soldi”;
  • Albo 30 di Star Trek Comics Collection: “Star Trek: Primi Viaggi – Terza Parte”;
  • Volume 13 di Tex – 70 anni di un mito “Un’impresa disperata”.
  • Volume 5 di Detective Conan

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

CANNIBAL FEROX di Umberto Lenzi

Correva l’anno 1980 quando un certo Ruggero Deodato si conquistò l’appellativo [da cui non riuscì più ad emanciparsi] di Moniseur Cannibal, firmando quel Cannibal Holocaust che si impose come un vero e proprio punto di non ritorno all’interno della cosiddetta cinematografia proibita.

E’ a partire da questo titolo che venne infatti coniato il termine cannibal-movies, ad indicare pellicole con ambientazioni tropicali dove la civiltà occidentale veniva a contatto con un universo selvaggio e primitivo, popolato da bestie feroci e, appunto, indigeni antropofagi. Nonostante l’opera di Deodato abbia sempre rappresentato [soprattutto tecnicamente] un qualcosa di monumentale e quasi inarrivabile per gli epigoni che ha generato, finì per stabilire una serie di codificazioni che si riscontreranno in tutti le pellicole di questo Genere, durato comunque per un periodo relativamente breve [all’incirca dalla fine dei Settanta a metà degli Ottanta].

Immagini ai limiti dello splatter, nudità [spesso condite con una scena di stupro] e agghiaccianti scene snuff con reali uccisioni di animali [tristemente celebre la testuggine gigante fatta a pezzi in Cannibal Holocaust] erano gli elementi cardine che il pubblico doveva aspettarsi da queste visioni. Come precursore del filone cannibalico andrebbe citato Il Paese Del Sesso Selvaggio di Umberto Lenzi [1972], che comunque si delineava per lo più come un prodotto all’insegna dell’intrattenimento avventuroso, con scene di violenza fugaci e piuttosto soft.

Continua a leggere

IO C’È di Alessandro Aronadio

io-ceMassimo Alberti è il proprietario del “Miracolo Italiano”, Bed and Breakfast ormai ridotto a una fatiscente palazzina. Pochi clienti e troppe tasse.

La crisi sembra non aver toccato i suoi vicini, un convento gestito da suore sempre pieno di turisti a cui le donne offrono rifugio in cambio di una spontanea donazione. Esentasse.

Massimo ha un’illuminazione: per sopravvivere deve trasformare il B&B in luogo di culto. E per farlo, deve fondare una sua religione, aiutato dalla sorella Adriana e da Marco, scrittore e ideologo.

Nasce così lo “Ionismo”, prima religione che mette l’IO al centro dell’universo.

Dopo lo splendido Orecchie, Aronadio gira una commedia con un look totalmente diverso, non solo dal punto di vista della regia e della fotografia, ma anche per via di un cast molto più familiare e canonico per gli standard italiani [in realtà non risulta per niente difficile immaginare un generatore automatico di cast per film italiani come un enorme contenitore di plastica, diviso per fasce e alimentato da un getto di aria continua, dal quale vengono espulsi sempre gli stessi volti, a ripetizione e in combinazioni diverse], con alle spalle un budget, una produzione e una distribuzione diverse.

Continua a leggere

READY PLAYER ONE di Steven Spielberg [Pro&Contro]

[PRO]

Nel 2045, il mondo reale è un luogo impervio e ostile. Gli unici momenti in cui Wade Watts si sente veramente vivo è quando si immerge in OASIS, un intero universo virtuale dove l’unico limite è la propria immaginazione. Il giovane decide di lanciarsi nella ‘ultimate challenge’ di James Halliday, il creatore di Oasis, il quale ne lascerà l’eredità al vincitore di un’agguerrita competizione in tre round.

Steven Spielberg si conferma ancora una volta come uno dei più grandi narratori, in maniera trasversale, degli ultimi cinquant’anni: dopo aver creato mondi, personaggi e un intero immaginario collettivo legato a un singolo nome, qui si cimenta nella reinvenzione di innumerevoli immaginari altrui, mettendo un punto, un limite forse insuperabile a questi anni in cui il cinema si nutre di sé, si autoalimenta con le storie che già lo compongono e allo stesso tempo esonda in altri territori, come quello del videogioco e soprattutto della realtà virtuale, proiettandosi già verso il futuro.

Sarebbe riduttivo inquadrare Ready Player One soltanto nell’ottica di un citazionismo nostalgico, come se fosse una sorta di “Nerd Museum” da visitare ammaliati e sedotti dal ritorno al passato e dai ricordi, e il cui accesso è garantito soltanto a coloro i quali hanno vissuto determinati momenti.

Continua a leggere

PACIFIC RIM – LA RIVOLTA di Steven S. DeKnight

pacific-rim-la-rivoltaIn principio, Guillermo del Toro avrebbe voluto dedicarsi alla saga tutta Robot-contro-Mostri che aveva contribuito a creare. Sfortunatamente, la Warner non era di questo avviso e mollò l’idea di un sequel, lasciando la sola Legendary al timone del progetto. A quel punto, l’entusiasmo di del Toro è scemato e tutta la sua attenzione e creatività si sono concentrate verso il pluripremiato La Forma dell’Acqua – e noi di InGenere gli siamo estremamente grati per questo. Tale abbandono avrebbe dovuto rappresentare l’epilogo per il franchise di Pacific Rim, ma a Hollywood, com’è noto, sono testardi e infatti, a distanza di cinque anni, ecco arrivare nelle sale di tutto il mondo, Pacific Rim – La Rivolta. Seguito modesto, decisamente forzato e con pochi momenti degni dell’originale.

Dieci anni dopo la battaglia della breccia, il programma Jeager è diventato l’organo di difesa globale più efficace della storia. Quando i Kaiju attaccano nuovamente la Terra, ancor più evoluti di prima, l’unica speranza di salvezza risiede in Jake Pentecost, figlio del deceduto comandante Stacker, che insieme alla sorella adottiva Mako Mori e ad un nuovo gruppo di piloti dovranno pilotare i nuovi Jeager di seconda generazione e impedire l’estinzione del genere umano.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.61

nathan-never-24Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 24 della collana dedicata a Nathan Never “Exodus Contagio; 
  • Albo 73 di Orfani “Il terrore” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Juric];
  • Albo 51 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a X-Men “La confraternita dei mutanti malvagi!;
  • Albo 33 di Popeye “Popeye e Puddleburg”;
  • Albo 21 di Thor – La saga del tono “L’uomo con la maschera di ferro”;
  • Albo 29 di Star Trek Comics Collection: “I fumetti inglesi Terza Parte”;
  • Volume 12 di Tex – 70 anni di un mito “Una pistola per Kit Willer”.
  • Volume 4 di Detective Conan

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

NELLE PIEGHE DEL TEMPO di Ava DuVernay

nelle-pieghe-del-tempoBasato sull’omonimo romanzo del 1963 di Madeleine L’Engle, Nelle pieghe del tempo racconta le avventure della quattordicenne Meg Murry, che insieme al suo fratellino Charles Wallace e al suo amico Calvin, intraprendono un viaggio per le galassie alla ricerca del padre scomparso, il fisico Alexander Murry. Guidate da tre donne dotate di poteri sovrannaturali, la signora Quale, la signora Cosè e la signora Chi, dovranno riportare l’ordine nell’universo, minacciato da un’entità malvagia e oscura, meglio conosciuta come LUI.

Il film segue altalenamente l’andamento del romanzo, una sorta di Mago di Oz più ‘adulto’, con dei forti connotati astrofisici e con la meccanica quantistica.

Sin dalle prime inquadrature si entra immediatamente in contatto con il contesto di riferimento della protagonista Meg, un mondo idilliaco caratterizzato dall’amore e dalla unità parentale. Un equilibrio molto saldo e fondamentale per la bambina, completamente disgregato dalla scomparsa dell’amato padre. Con uno stacco di quattro anni, ritroviamo una Meg oramai adolescente, triste e solitaria, alle prese con le problematiche relative alla sua età e alla condizione famigliare. Una storia che ha molti punti in comune con altri racconti di casa Disney, se non fosse che rispetto ai suoi predecessori, il suo sviluppo rimane fuorviante e privo di ogni elemento contestualizzante.

Continua a leggere

Segui [LR] su Facebook:

Post Facebook Più Recenti

THE JAIL - L’INFERNO DELLE DONNE di Vincent Dawn [Bruno Mattei] InGenere Cinema

[ #RestrictedMovies]: #TheJail – L’INFERNO DELLE DONNE di Vincent Dawn [Bruno Mattei], su #InGenereCinema [recensione di Lorenzo Paviano]

0 mi piace, 0 commenti11 ore fa

L'ASTRONAVE DOLCEZZA EXTREMA ATTERRA IN HOME VIDEO InGenere Cinema

L’ASTRONAVE Dolcezza Extrema ATTERRA IN HOME VIDEO. Tutte le info su #InGenereCinema!

0 mi piace, 0 commenti11 ore fa

MOLLY’S GAME di Aaron Sorkin, su InGenereCinema.com InGenere Cinema

[in sala]: #MollySGame di Aaron Sorkin, su #InGenereCinema [recensione di Egidio Matinata]

0 mi piace, 0 commenti3 giorni fa

Le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport! InGenere Cinema

Su #InGenereCinema le uscite a fumetti de La Gazzetta dello Sport!

0 mi piace, 0 commenti3 giorni fa

DOPPIO AMORE di François Ozon, su InGenereCinema.com InGenere Cinema

#DoppioAmore di François Ozon, su #InGenereCinema [recensione di Francesco Del Grosso]

1 mi piace, 0 commenti1 settimana fa