InGenere Cinema

LA VEDOVA WINCHESTER di Michael e Peter Spierig

LA VEDOVA WINCHESTER di Michael e Peter Spier…

Il film racconta la storia di Sarah, ereditiera della celebre industria delle armi Winchester. La donna è convinta di essere perseguitata dalle anime uccise dai fucili dell’azienda di famiglia e, dopo…
LA VEDOVA WINCHESTER di Michael e Peter Spier…
LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER di Guillermo del Toro

LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER di G…

1962. Elisa è una ragazza solitaria affetta da mutismo. Lavora come addetta alle pulizie all’interno di un laboratorio governativo e ha pochi amici: una sua collega, che approfitta proprio dell’obbligatorio…
LA FORMA DELL’ACQUA – THE SHAPE OF WATER di G…
BLACK PANTHER di Ryan Coogler

BLACK PANTHER di Ryan Coogler

Il Marvel Cinematic Universe arriva al suo diciottesimo lungometraggio, portando sul grande schermo un film interamente dedicato all’eroe dei fumetti Pantera Nera. Creato dal celebre duo Lee-Kirby nel 1966, T’Challa…
BLACK PANTHER di Ryan Coogler
NAPOLI VIOLENTA di Umberto Lenzi

NAPOLI VIOLENTA di Umberto Lenzi

Nel nostro paese il cinema poliziesco [scimmiottato il più delle volte come poliziottesco] ha rappresentato indubbiamente uno dei filoni più prolifici e redditizi per tutto il decennio dai Settanta agli…
NAPOLI VIOLENTA di Umberto Lenzi
ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO di Clint Eastwood

ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO di Clint Eastwoo…

Ore 15:17 – Attacco al treno, trentaseiesimo lungometraggio di Clint Eastwood, giunto alla soglia degli ottantotto anni, racconta la storia di Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos, i tre…
ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO di Clint Eastwoo…
IL FANTAFESTIVAL ALLA SALA TREVI

IL FANTAFESTIVAL ALLA SALA TREVI

La 37esima edizione del Fantafestival prosegue dal 3 al 7 Febbraio al Cinema Trevi di Roma, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, con una programmazione dedicata ai maestri del fantastico…
IL FANTAFESTIVAL ALLA SALA TREVI
Alvaro Vitali torna al cinema con il thriller Deliriumpsike

Alvaro Vitali torna al cinema con il thriller…

Dopo gli esordi al servizio del maestro Federico Fellini, per il quale ha interpretato, tra le altre, la pellicola vincitrice del Premio Oscar Amarcord, è divenuto famoso soprattutto come volto…
Alvaro Vitali torna al cinema con il thriller…
MONDADORI: I classici della letteratura gotica con le copertine firmate da Corrado Roi!

MONDADORI: I classici della letteratura gotic…

Corrado Roi è un nome stra-noto all’interno del nostro panorama fumettistico. Fresco del Premio Gran Guinigi per la “Migliore Serie” all’ultima edizione del Lucca Comics & Games, per la serie…
MONDADORI: I classici della letteratura gotic…
Notte Bianca Horror a Roma per il 31 dicembre 2017

Notte Bianca Horror a Roma per il 31 dicembre…

Anticipata dalla maratona che Sabato 30 Dicembre 2017 ha visto proiettati in sequenza The Conjuring – L’evocazione, The conjuring – Il caso Enfield, Annabelle e Annabelle: Creation, arriva domenica 31…
Notte Bianca Horror a Roma per il 31 dicembre…
JUMANJI – Benvenuti nella Giungla di Jake Kasdan

JUMANJI – Benvenuti nella Giungla di Jake Kas…

Reboot, sequel e prequel sono all’ordine del giorno nell’immaginario cinematografico contemporaneo. Anche quest’anno ne abbiamo avuto una concreta prova, dal Kong: Skull Island di Jordan Vogt-Roberts al Power Rangers di Dean…
JUMANJI – Benvenuti nella Giungla di Jake Kas…
PreviousNext

FINAL PORTRAIT: Conferenza stampa con Stanley Tucci

stanley-tucciAttore, regista, sceneggiatore, Stanley Tucci è senza dubbio una personalità poliedrica e affascinante dell’attuale panorama cinematografico. Noto interprete di pellicole hollywoodiane come Hunger Games, Il diavolo veste Prada o Amabili resti [per il quale ha ricevuto una nomination all’Oscar] è tornato dietro la macchina da presa dopo dieci anni d’assenza con il delicato Final Portrait. Biopic intimo e raffinato sull’artista italosvizzero Alberto Giacometti che negli anni 60 s’impose con il suo stile personale e visionario.

Stanley Tucci ha presentato il suo film alla stampa italiana a Roma e noi eravamo lì.

Qui di seguito il nostro report.

Continua a leggere

BLACK PANTHER di Ryan Coogler

black-pantherIl Marvel Cinematic Universe arriva al suo diciottesimo lungometraggio, portando sul grande schermo un film interamente dedicato all’eroe dei fumetti Pantera Nera. Creato dal celebre duo Lee-Kirby nel 1966, T’Challa alias Black Panther, è il sovrano del regno africano fittizio di Wakanda, uno dei luoghi più avanzati tecnologicamente del pianeta Terra, grazie al suo grande giacimento di vibranio, un metallo immaginario dell’universo Marvel.

La sua peculiarità è quella di essere un leader molto apprezzato dal suo popolo, con parecchio carisma e saggezza, oltre al fatto di possedere abilità super sviluppate, che lo rendono un alleato di fiducia per il gruppo dei Vendicatori.

Nell’oramai consolidata serie di film Marvel, fa la sua prima comparsa in Captain America: Civil War, combattendo affianco alla fazione capitanata da Tony Stark, a seguito dell’attentato in cui è rimasto ucciso il padre. In questo film, seguiamo il suo personaggio dopo gli avvenimenti in Siberia, il ritorno nella sua terra Wakanda, dove deve essere incoronato come nuovo sovrano. Ma la minaccia è sempre in agguato, una vecchia conoscenza, il contrabbandiere Klaw [Andy Serkis], aiutato da un personaggio alquanto particolare e misterioso, Erik Killmonger [Michael B. Jordan], minacciano la stabilità di Wakanda. T’Challa [Chadwick Boseman] insieme al suo braccio destro Okoye [Danai Gurira] e Nakia [Lupita Nyong’o], sua ex fidanzata e spia per corto del regno, partono alla ricerca del gruppo per mantenere al sicuro e in serenità la loro terra, supervisionati a distanza dalla sorella del nostro protagonista, Shuri [Letitia Wright].

Continua a leggere

NAPOLI VIOLENTA di Umberto Lenzi

napoli-violentaNel nostro paese il cinema poliziesco [scimmiottato il più delle volte come poliziottesco] ha rappresentato indubbiamente uno dei filoni più prolifici e redditizi per tutto il decennio dai Settanta agli Ottanta. Come iniziatore dobbiamo ricordare il mai troppo compianto Steno [quindi non proprio un nome a caso] e il suo gioiello La polizia ringrazia [1972], autentico capostipite a cui seguirono una miriade di prodotti che cercarono in qualche modo di ripercorrerne le caratteristiche stilistiche e concettuali.

Pellicole concepite in un’Italia immersa negli anni di piombo, ovvero in una violenza costante scaturita dalle continue tensioni sociali. Le linee guida si delinearono presto: inseguimenti rocamboleschi, sparatorie a go-go, criminali spietati e poliziotti dai metodi poco ortodossi.

All’interno di questo scenario una delle figure archetipe per eccellenza risponde al nome del commissario Betti, alias Maurizio Merli [e il suo inconfondibile baffone]. Tutore della legge a trecontesessanta gradi, integerrimo e spavaldo, proprio come richiedeva la retorica del Genere.

Continua a leggere

ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO di Clint Eastwood

attacco al trenoOre 15:17 – Attacco al treno, trentaseiesimo lungometraggio di Clint Eastwood, giunto alla soglia degli ottantotto anni, racconta la storia di Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos, i tre giovani americani che il 21 agosto 2015 neutralizzarono l’attentatore Ayoub El-Khazzani a bordo del treno Thalys partito da Amsterdam e diretto a Parigi.

Il film divide e racconta la vita dei ragazzi in tre fasi, alternando al montaggio brevi momenti che vedono il tentativo di strage sul treno, almeno fino alla parte finale.

I ragazzi si conoscono da piccoli davanti alla porta del preside, crescono insieme, si separano, continuano a tenersi in contatto e poi si ritrovano insieme per un viaggio in Europa.

La prima parte si addentra in un’avvilente e ottusa Sacramento, tutta “segno della croce e proiettili”, sogni di guerra e cameratismo, come se fossero l’unica possibile destinazione finale, l’unico modo di dare un senso alla propria vita.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.55

nathan-never-18Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 18 della collana dedicata a Nathan Never “Le terre morte + Tragica ossessione; 
  • Albo 67 di Orfani “Gioca o muori” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Nuovo Mondo];
  • Albo 45 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Thor “Colui che gli Dei vogliono distruggere!;
  • Albo 27 di Popeye “Teschipoli”;
  • Albo 15 di Thor – La saga del tono “Il cerchio si chiude”;
  • Albo 23 di Star Trek Comics Collection: “Missione Terra”;
  • Volume 6 di Tex – 70 anni di un mito “La storia di Kit Karson”.

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

IL FANTAFESTIVAL ALLA SALA TREVI

fantafestival-sala-treviLa 37esima edizione del Fantafestival prosegue dal 3 al 7 Febbraio al Cinema Trevi di Roma, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, con una programmazione dedicata ai maestri del fantastico televisivo italiano. Le prime due giornate saranno dedicate a Daniele D’Anza, con due tra i suoi sceneggiati più importanti.

Sabato 3 Febbraio – Ore 17:00

HO INCONTRATO UN’OMBRA [Daniele D’Anza, 1974, 4 episodi]

«Dussart, interpretato da Giancarlo Zanetti, è un creativo di successo, impegnato nell’ideazione di una campagna per una società immobiliare. Non gli manca niente: ha un’ottima posizione, una bella casa molto moderna, piena di oggetti di design, e ha successo con le donne. Lo sceneggiato prende le mosse proprio da qui, dalla storia d’amore che sboccia tra lui e Catherine Jobert, una collega fotografa che ha il volto di Laura Belli. Entrambi, almeno inizialmente, hanno in comune un carattere molto preciso, rigoroso, tantoché lui è soprannominato dai colleghi “il cronometro Dussart”: esce sempre alla stessa ora, rispetta sempre le scadenze, non cambia mai abitudini. Poi, però, il caso gli gioca un brutto tiro: Dussart nota da precisi indizi, quali un mozzicone nel portacenere, un bicchiere di whisky mezzo vuoto, un disco fuori posto […] che qualcuno frequenta la sua casa mentre lui è in ufficio» [Gerosa].

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.54

nathan-neverAppuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 17 della collana dedicata a Nathan Never “Una voce dal passato + Buffalo Express; 
  • Albo 66 di Orfani “Frammenti” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Nuovo Mondo];
  • Albo 44 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata ai Fantastici Quattro “La saga di Silver Surfer!;
  • Albo 26 di Popeye “Troppi re!”;
  • Albo 14 di Thor – La saga del tono “Vittoria”;
  • Albo 22 di Star Trek Comics Collection: “TNG/DS9: Divisi cadiamo”;
  • Volume 30 di Spider-Man – La grande avventura “Contro Lapide”
  • Volume 5 di Tex – 70 anni di un mito “L’ombra di Satania!”.

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

MADE IN ITALY di Luciano Ligabue

Dopo diciotto anni di attesa arriva nelle nostre sale il terzo film da regista del cantante e musicista Luciano Ligabue. Made in Italy, ispirato all’omonimo concept album uscito nel novembre del 2016, ripercorre la storia di proletariato, cambiamento e amore presente nei quattordici brani del disco del rocker emiliano.

I temi sono quelli cari a Ligabue, così come l’ambientazione di provincia e un certo interesse verso gli ultimi. Sono passati tanti anni ma il suo cinema resta immobile, cristallizzato, fermo a quello del suo debutto che, badate bene, resta il punto più alto di questo regista.

Un film nato vecchio che vorrebbe fotografare l’anima candida di questo Paese, presa a schiaffi dai furbi, potenti e padroni, ma che finisce per mostrarsi come un campionario stanco di piccoli – o grandi, fate voi – eventi quotidiani intrisi di retorica e qualunquismo.

Stefano Accorsi è Riko, un uomo di specchiate virtù e comprovata sfortuna: incastrato in un lavoro che non ha scelto, a malapena in grado di mantenere la casa di famiglia. Può contare però su un variegato gruppo di amici, su una moglie che, tra alti e bassi, ama da sempre, e un figlio ambizioso che frequenta l’università.

Continua a leggere

IL FILO NASCOSTO di Paul Thomas Anderson

 http://www.ingenerecinema.com/2018/01/25/filo-nascosto-paul-thomas-anderson/Nella Londra degli anni Cinquanta, il sarto Reynolds Woodcock dirige insieme a sua sorella Cyril la celebre House of Woodcock, inconfondibile marchio di stile e bellezza, richiesto da reali, stelle del cinema, ereditiere e nobildonne.

A causa del suo carattere a dir poco difficile, Reynolds preferisce intrattenere relazioni con donne diverse e per limitati periodi di tempo, in modo da trarne la giusta dose di ispirazione e compagnia. Finché non incontra Alma, ragazza caparbia che riesce a insinuarsi nel suo cuore come musa e amante, sconvolgendo la sua vita.

Phantom Thread, letteralmente ‘il filo fantasma’, è un film che mette in difficoltà.

E’ uno di quei film in cui hai bisogno di entrare a piccoli passi, passi cadenzati da pause, respiri e riflessioni, perché quello messo in piedi da Paul Thomas Anderson è un mondo delicato, raffinato, pericolosamente in bilico nonostante le fondamenta su cui si regge.

Il film racconta di un mondo costruito su misura di un uomo affascinante, estremo, insopportabile, rigoroso, infantile e tanto altro ancora. E racconta anche della fragilità di questo mondo, messo in crisi dall’apparentemente innocua Alma.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.53

Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 16 della collana dedicata a Nathan Never “Il canto della balena + Dirty Boulevard; 
  • Albo 65 di Orfani “Schegge” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Nuovo Mondo];
  • Albo 43 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Amazing Spider-Man “Il capitolo finale!;
  • Albo 25 di Popeye “La grande guerra casareccia”;
  • Albo 13 di Thor – La saga del tono “La visita”;
  • Albo 21 di Star Trek Comics Collection: “Voyager – Prima Parte”;
  • Volume 29 di Spider-Man – La grande avventura “Il marchio di Tarantula”
  • Volume 4 di Tex – 70 anni di un mito “L’implacabile”.

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

Segui [LR] su Facebook:

Post Facebook Più Recenti

A CASA TUTTI BENE di Gabriele Muccino, su InGenereCinema.com InGenere Cinema

Paolo Gaudio parla di #ACasaTuttiBene di Gabriele Muccino, su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti15 ore fa

CARAVAGGIO - L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert InGenere Cinema

Ancora #CARAVAGGIO – L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert, su #InGenereCinema. Recensione di Sara Nicoletti.

0 mi piace, 0 commenti15 ore fa

Le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport! InGenere Cinema

Le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport, su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

CARAVAGGIO - L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert InGenere Cinema

#CARAVAGGIO – L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert, su #InGenereCinema la recensione di Francesco Del Grosso.

1 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

IL FILO NASCOSTO di Paul Thomas Anderson, su InGenereCinema.com InGenere Cinema

#IlFiloNascosto di Paul Thomas Anderson, su #InGenereCinema la recensione di Francesco Del Grosso.

1 mi piace, 0 commenti3 giorni fa