InGenere Cinema

STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI di Rian Johnson

STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI di Rian Johnson

Perdere per vincere. Fallire per cambiare. Ma soprattutto, abbandonare ciò che è stato per ottenere un nuovo orizzonte. Star Wars: Gli Ultimi Jedi è la palese affermazione che qualcosa sta…
STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI di Rian Johnson
NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS: Le commedia italiane in sala a Natale 2017 [Parte 1]

NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS: Le commedie itali…

Temuto dai cinefili, atteso dagli esercenti e benedetto dai produttori, anche quest’anno è arrivato il Natale. Le sale si affollano di spettatori, che diligentemente, danno seguito alla tradizionale proiezione natalizia.…
NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS: Le commedie itali…
IL CULTO DI CHUCKY di Don Mancini

IL CULTO DI CHUCKY di Don Mancini

Proiettato e atteso con entusiasmo alla 37esima edizione del Fantafestival, Il culto di Chucky arriva in Italia direttamente in DVD, saltando la sala cinematografica, grazie alla distribuzione home video di…
IL CULTO DI CHUCKY di Don Mancini
FIRST HOUSE ON THE HILL di Matteo Saradini

FIRST HOUSE ON THE HILL di Matteo Saradini

Il regista italiano Matteo Sardini, insieme al prolifico title designer e membro dell’Academy of Motion Picture Arts and Science Dan Perri, ha presentato in anteprima al Fantafestival 2017 il film…
FIRST HOUSE ON THE HILL di Matteo Saradini
SCENDERE: Intervista a Giovanni Bufalini

SCENDERE: Intervista a Giovanni Bufalini

Una ragazza cammina lungo un corridoio spoglio e male illuminato. Un percorso di pochi passi, il suo, ma l'itinerario in quello che apparentemente sembra un edificio abbandonato è solo il…
SCENDERE: Intervista a Giovanni Bufalini
INCONTROL di Kurtis David Harder

INCONTROL di Kurtis David Harder

Incontrol, presentato in anteprima al Fantafestival 2017, è un thriller fantascientifico scritto e diretto da Kurtis David Harder, incentrato in maniera netta sul ruolo invasivo dei social media  sulla privacy…
INCONTROL di Kurtis David Harder
THE VOID – IL VUOTO di Jeremy Gillespie e Steven Kostanski

THE VOID – IL VUOTO di Jeremy Gillespie e Ste…

Quando incontra un uomo ricoperto di sangue in una strada buia e isolata, un agente di polizia lo conduce all’ospedale più vicino. In breve staff e pazienti della struttura saranno…
THE VOID – IL VUOTO di Jeremy Gillespie e Ste…
FANTAFESTIVAL 2017: Il programma completo!

FANTAFESTIVAL 2017: Il programma completo!

I film e i cortometraggi in concorso alla trentasettesima edizione del Fantafestival si contenderanno i Pipistrelli d’Oro assegnati al Miglior Cortometraggio Italiano, al Miglior Cortometraggio Straniero, al Miglior Lungometraggio Italiano…
FANTAFESTIVAL 2017: Il programma completo!
JUSTICE LEAGUE di Zack Snyder

JUSTICE LEAGUE di Zack Snyder

"Bene, bene ma non benissimo". Il tormentone della scorsa estate del rapper Shade, si presta magnificamente per descrivere l'atteso Justice League di Zack Snyder. Dopo il successo - misterioso per…
JUSTICE LEAGUE di Zack Snyder
Festa del Cinema di Roma 2017: Panoramica sul Genere!

Festa del Cinema di Roma 2017: Panoramica sul…

Da pochi giorni ci siamo lasciati alle spalle la dodicesima Festa del Cinema di Roma e noi, com’è consuetudine ormai, siamo andati a caccia dei film di Genere più interessanti…
Festa del Cinema di Roma 2017: Panoramica sul…
PreviousNext

AMERICAN ASSASSIN di Michael Cuesta

american assassinTratto dalla serie di best seller di Vince Flynn, American Assassin presenta al grande pubblico, una delle figure più note nel panorama contemporaneo: il superagente della CIA, Mitch Rapp.  Il regista Michael Cuesta, avvalendosi della collaborazione di un dreamteam di sceneggiatori composta da Stephen Schiff [The Americans, Lolita], Michael Finch [Predators] e dai produttori e registi Edward Zwick [L’ultimo Samurai, Shakespeare in Love] e Marshall Herskovitz [Traffic, Mi Chiamo Sam], hanno trasposto nel periodo odierno, il decimo romanzo della fortunata serie, che racconta le origini del personaggio di Rapp e di come entra a far parte nel gruppo di rete segreta interna della CIA, Orion.

Mitch Rapp [Dylan O’Brien] è un ragazzo come tanti, vive una vita ordinaria insieme alla bellissima fidanzata Katrina. Durante un viaggio a Ibiza, la sua vita viene stravolta da un attacco terroristico ai danni del villaggio turistico, dove la ragazza perderà la vita. Mesi dopo, troviamo un Mitch cambiato, assetato di vendetta e di rabbia, che passa le sue giornate tra allenamenti massicci e al poligono di tiro, noncurante del fatto che la CIA lo stia sorvegliando.

Continua a leggere

FIRST HOUSE ON THE HILL di Matteo Saradini

first house on the hillIl regista italiano Matteo Sardini, insieme al prolifico title designer e membro dell’Academy of Motion Picture Arts and Science Dan Perri, ha presentato in anteprima al Fantafestival 2017 il film First House on the Hill, horror girato nella città californiana di Malibu.

Quattro amici decidono di passare un fine settimana in una casa di proprietà di una signora alquanto particolare, situata sulla spiaggia di Malibu. Appena arrivati, si accorgeranno di una serie di stranezze che caratterizzano la casa e la proprietaria, che pone immediatamente ai ragazzi dubbie raccomandazioni e divieti.

Noncuranti di ciò, saranno indotti a trasgredire le regole firmate nel contratto, e imbattendosi in uno strano mazzo di tarocchi, i quattro ragazzi inizieranno a pagare le conseguenze della loro violazione.

Sin dall’incipit il film si pone come tributo al giallo all’italiana, usandone il registro visivo, narrativo e registico che rimandano a film dei maestri del genere, come Reazione a Catena di Mario Bava e Sette Note in Nero di Lucio Fulci, tanto per citarne alcuni.

Continua a leggere

EL ATAÚD DE CRISTAL di Haritz Zubillaga

el ataud de cristalNella quinta giornata della trentasettesima edizone del Fantafestival è stato presentato il lungometraggio d’esordio del regista spagnolo Haritz Zubillaga, El Ataúd de Cristal.

Amanda, attrice di successo, si sta dirigendo a bordo di una limousine verso una serata di Gala, dove le verrà assegnato un premio alla carriera; si ritroverà intrappolata nell’autovettura, vittima del gioco sadico e crudele di una figura losca e misteriosa.

Un thriller con una forte valenza meta-cinematografica, ragionando proprio sull’eterna dicotomia realtà/finzione che ha accompagnato il ragionamento teorico sul cinema dai suoi albori. Amanda si trova bloccata nella limousine, una sorta di set cinematografico illuminato ad hoc, in preda agli ordini di una voce meccanica proveniente da una telecamera che, come un regista, con il suo sguardo la scruta, la studia, le fa uscire il peggio di sé, umiliandola e portandola dentro un girone infernale, dove le farà fare in conti con sé stessa e il suo passato. Cosa è disposta a fare Amanda per la sua carriera e per salvarsi? Quanto i suoi personaggi e i suoi film hanno influenza su di lei? E come la sua figura mediatica rispecchia realmente quella reale? Sono una serie di continui quesiti che l’occhio della telecamera, una sorta di Hal 900/Kramer, perversamente pone ad Amanda, facendone vacillare l’integrità morale, sia come donna che come attrice.

Continua a leggere

SCENDERE: Intervista a Giovanni Bufalini

giovanni bufaliniUna ragazza cammina lungo un corridoio spoglio e male illuminato. Un percorso di pochi passi, il suo, ma l’itinerario in quello che apparentemente sembra un edificio abbandonato è solo il riflesso di un lungo cammino interiore, che la porterà a una metamorfosi profonda e imprevedibile. Scendere racconta il cammino iniziatico di Meri. Un passaggio che, però, non ha come traguardo l’acquisizione di un’esistenza più matura e consapevole, bensì l’accettazione placida e compiaciuta dell’eterna e simultanea esistenza del Bene e del Male. Liberamente ispirato a tragici fatti realmente accaduti, trascende la realtà per diventare un racconto misterico, dall’atmosfera cupa e dai significati esoterici.

Continua a leggere

The Wicked Gift: L’anteprima al Fantafestival 2017

The Wicked Gift, la pellicola horror/thriller diretta da Roberto D’Antona e prodotta da MoviePlanet Group in collaborazione con L/D Production è stato proiettato in anteprima al My Cityplex Savoy di Roma, nell’ambito della 37a edizione del Fantafestival.

Presenti all’evento, il regista Roberto D’Antona che della pellicola è anche il protagonista – Annamaria Lorusso, coprotagonista e produttrice insieme a D’Antona del film e parte della casa di produzione e del cast tecnico.

“Proiettare il film all’interno di questa rassegna è per me un grosso onore – dichiara Roberto D’Antona – ed è anche una tappa fondamentale del percorso che The Wicked Gift sta compiendo dall’idea sulla carta più o meno un anno fa all’importante traguardo delle sale cinematografiche e anche oltre, ovvero la distribuzione successiva, per la quale abbiamo appena concluso un accordo molto importante”.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.46

Appuntamento della settimana per otto uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport: la prima è l’8° albo della collana dedicata a Nathan Never “I predoni del deserto + Il campione”, la seconda è il 57° albo di Orfani “Predatori” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Nuovo Mondo]; la terza è il volume 35 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Hulk “Bruce Banner è Hulk!; la quarta è il 34° volume cartonato de I Puffi“Pufferie 5”, la quinta è il volume 21 della nuova collana Spider-Man – La grande avventura “Il ritorno dei Sinistri Sei”.

Si continua con Popeye, volume 17: “Braccio di Ferro il marinaio”, il 5° albo di Thor – La saga del tono “Giorni di vino e di draghi” e con il volume 13 di Star Trek Comics Collection: “Star Trek: L’era Marvel – Prima parte”.

La serie che ha fatto la storia della fantascienza a fumetti in una nuova collezione, con veste grafica e copertine inedite. Un mix avvincente tra avventura, spionaggio e thriller, in uno scenario alla Blade Runner dove il protagonista non è un eroe tradizionale, ma “solo un essere umano in un mondo sempre meno umano”. In ogni volume due storie a fumetti.

Continua a leggere

INCONTROL di Kurtis David Harder

incontrolIncontrol, presentato in anteprima al Fantafestival 2017, è un thriller fantascientifico scritto e diretto da Kurtis David Harder, incentrato in maniera netta sul ruolo invasivo dei social media  sulla privacy e la comunicazione nel mondo moderno, portando i temi alle estreme conseguenze.

La protagonista è Samantha, una giovane e introversa studentessa di sociologia che conosce Mark, Victor e Jenny, i quali le rivelano di aver rubato al campus universitario una strana macchina, grazie alla quale ci si può collegare per prendere il controllo di chiunque, riuscendo ad avere esperienze di ogni genere attraverso il corpo di un altro.

All’inizio il film riesce a tratteggiare con molta disinvoltura il mondo della sua protagonista; riusciamo a capire solo attraverso le azioni [università, jogging, casa] sia il suo stile di vita che i suoi drammi interiori. Si arriva, forse un po’ frettolosamente, all’incontro con i tre e alla relativa scoperta.

Da questo momento in poi, praticamente metà dell’inizio e tutta la parte centrale, il film mostra di essere debitore in maniera molto palese del cinema di Christopher Nolan.

Continua a leggere

THE VOID – IL VUOTO di Jeremy Gillespie e Steven Kostanski

Quando incontra un uomo ricoperto di sangue in una strada buia e isolata, un agente di polizia lo conduce all’ospedale più vicino. In breve staff e pazienti della struttura saranno intrappolati da una minaccia terribile e sovrannaturale, e costretti a un viaggio infernale nelle profondità dell’edificio per sfuggire a quell’incubo.

E’ su questa base che si costruisce il film di Kostanski e Gillespie, ma all’interno del pronto soccorso in cui si svolge la vicenda confluiranno diverse storie e si svilupperanno altri piani narrativi.

Allo stesso modo, The Void accorpa in sé diversi riferimenti cinematografici e letterari: è difficile non pensare a Distretto 13 e La Cosa di Carpenter, a The Mist [film e novella] e all’orrore cosmico di Lovecraft, quello che vorrebbe essere il vero punto d’arrivo di tutta la pellicola.

Presentato così, potrebbe sembrare un caposaldo dell’orrore cinematografico contemporaneo. Purtroppo non è così. L’inizio funziona molto bene. Il film è dinamico e accattivante, vengono seminati elementi di mistero e le linee narrative dei singoli personaggi sembrano promettere conflitti funzionali alla trama.

Continua a leggere

Fantafestival 2017: Ecco i vincitori!

Annunciati i vincitori della XXXVII edizione del Fantafestival: Miglior lungometraggio italiano Almost Dead di Giorgio Bruno, Miglior lungometraggio straniero Matar a Dios di Caye Casas e Albert Pintó. Premio Mario Bava a The Antithesis di Francesco Mirabelli.

Sono stati svelati i vincitori della 37^ edizione del FANTAFESTIVAL [Mostra Internazionale del Film di Fantascienza e del Fantastico], diretta da Alberto Ravaglioli. A decretare i vincitori del Pipistrello d’oro, una giuria di esperti del settore composta dal regista, sceneggiatore e critico Luigi Cozzi, Paolo Gaudio [regista e critico cinematografico] e Fabio Babini [critico cinematografico e musicale].

A vincere il Pipistrello d’oro come Miglior lungometraggio Italiano è stato il thriller horror di Giorgio Bruno Almost Dead, mentre il miglior lungometraggio straniero è andato a Matar A Dios firmato da Caye Casas e Albert Pintó. Per la sezione cortometraggi, il premio per il miglior corto italiano è stato vinto da I vampiri sognano le fate d’inverno? di Claudio Chiaverotti, quello per il miglior corto straniero da Cuerno Oe Hueso di Adrián López.

Continua a leggere

HAPPY END di Michael Haneke

happy endCinque anni dopo Amour, Haneke torna per raccontare la decadenza di una famiglia altoborghese che ha ormai perso i suoi valori.

Le tre generazioni [separate da voragini anaffettive] messe in scena dal regista austriaco sembrano muoversi in un labirinto di vicoli ciechi in cui non è previsto nessuno sbocco, nessuna scorciatoia, nessun punto d’arrivo.

Da questo punto di vista, lo stile di Haneke si sposa alla perfezione con il tema trattato: la sua capacità di creare ambienti puliti e ordinati va di pari passo con l’inserimento negli stessi di elementi di disordine emotivo e morale.

Non è un caso che il film sia ambientato a Calais, spazio di transito per i tanti rifugiati che sperano di partire per la Gran Bretagna.

Infatti, la disgregazione familiare che viene messa in scena vuole farsi specchio della decadenza del vecchio continente, di un’Europa immobile, stanca, incapace di fare i conti con se stessa e votata all’autodistruzione.

Le schegge impazzite della famiglia si trovano alle estremità: il nonno e i nipoti sono i personaggi più arzilli, ma sono comunque spinti da motivazioni votate alla distruzione [il nonno vuole suicidarsi, i due nipoti vogliono prendere le distanze dalla famiglia agendo ognuno a suo modo].

Continua a leggere

Segui [LR] su Facebook:

Post Facebook Più Recenti

NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS: Le commedia in sala nelle feste InGenere Cinema

Su #InGenereCinema tornano gli incubi prima di Natale, con i #cinepanettoni e le commedie italiane in sala per le feste 2017. Speciale in due..

2 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

Le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport! InGenere Cinema

Le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport! Su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

SONO PURI I LORO SOGNI di Matteo Bussola - InGenere Cinema InGenere Cinema

[libri]: #SonoPuriILoroSogni di Matteo Bussola, su #InGenereCinema [recensione di Gilda Signoretti]

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

FREE FIRE di Ben Wheatley, su InGenere Cinema InGenere Cinema

#FreeFire di Ben Wheatley, su #InGenereCinema [recensione di Egidio Matinata]

0 mi piace, 0 commenti5 giorni fa

Immagine di copertina di InGenere Cinema

2 mi piace, 0 commenti6 giorni fa