Memorie dall’Invisibile

VARICHINA – La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis di Antonio Palumbo e Mariangela Barbanente

Ci sono alcune persone che, per carattere, inventiva, personalità, brio, incoscienza o problemi mentali, diventano dei veri e propri simboli delle nostre città e dei nostri paesi, tanto da parlar di loro ai turisti di turno che, scettici per il comportamento particolarmente estroverso dei soggetti, non capiscono chi hanno di fronte. Varichina, alias Lorenzo De Santis, è uno di questi. Nato e cresciuto a Bari, è stato per anni una delle persone più conosciute in città, e non solo, o non tanto, in quanto figura bizzarra e anticonformista, ma perché mostrava con fare assai disinibito la sua omosessualità, tanto da risultare ad alcuni ‘fastidioso’ e invadente.

Varichina faceva sfoggio, volontariamente e involontariamente, della sua omosessualità, in una città, ma in verità  in un’Italia intera, ancora troppo chiusa, negli anni ’70, e in cui già la sessualità di per sé non era argomento di dibattito pubblico.

Soprannominato Varichina perché da bambino vendeva in sella alla sua bicicletta flaconi di candeggina, Lorenzo è il protagonista di un bellissimo docufilm degno di rilievo e del clamore che sta suscitando in Italia e all’estero, diretto da una coppia di registi pugliesi che si son fatti spazio nel panorama cinematografico indipendente italiano, ovvero Mariangela Barbanente e Antonio Palumbo. Continua a leggere

DIE IN ONE DAY: Battuto il primo ciak

Battuto il primo ciak del nuovo film di Eros D’Antona.
Dopo il rientro dai  Festival di Berlino e Cannes, nei cui market è stato presentato il suo ultimo film Haunted che presto verrà distribuito in vari Paesi, il regista Eros D’Antona ritorna dietro la macchina da presa a guidare la sua squadra.
Il film, intitolato Die In One Day, è un thriller horror prodotto dalla Funny Dreamers con accordi di distribuzione worldwide, e verrà girato quasi interamente in Puglia nella provincia di Taranto e Bari, in lingua inglese.

Il regista lascia trapelare qualcosa sulla trama: “In questo film capiremo cosa un padre è disposto a fare per salvare la propria figlia”.

Continua a leggere

GO HOME – A CASA LORO: Il nuovo film di Luna Gualano

A Roma, durante una manifestazione contro l’apertura di un centro d’accoglienza, si scatena un’apocalisse zombie: solo l’interno del centro sembra essere sicuro e gli ospiti faranno di tutto per restare in vita.
Enrico, un ragazzo di estrema destra, si mette al riparo all’interno del centro, mentendo sulla sua identità.
L’unico luogo sicuro è quel centro d’accoglienza che lui non voleva, mentre fuori i morti camminano sulla terra.

E’ questa la storia di “Go Home – A casa loro”, un horror allegorico scritto da Emiliano Rubbi che vuole utilizzare gli zombie come metafora per una società sempre più chiusa, spaventata, aggressiva nei confronti dei migranti, dei profughi, del “diverso da sé” in generale.

Dal 31 maggio è online la campagna di raccolta fondi per il film, che verrà girato questa estate ad agosto dalla regista Luna Gualano.

I fondi serviranno ad aggiungere ulteriori effetti speciali e ad aumentare i giorni di ripresa.

Il film, unico nel suo genere, sarà realizzato in “multilingua”.

Continua a leggere

THE WICKED GIFT: Il primo teaser

The Wicked Gift l’horror opera prima di Roberto D’Antona continua a muovere i passi che lo dividono dall’uscita in sala.
Insonnia, paura e terrore al centro di The Wicked Gift, primo progetto cinematografico di D’Antona, apprezzato giovane attore/regista indipendente italiano che ha già all’attivo diverse pellicole di Genere.

È stato rilasciato il teaser trailer del film, un thriller/horror indipendente, scritto dallo stesso D’Antona e sviluppato insieme alla sua partner professionale Annamaria Lorusso [insieme hanno recentemente dato vita alla casa di produzione L/D Production] è stato co-prodotto dalla Movie Planet e riceverà una distribuzione cinematografica su tutto il territorio nazionale.

Continua a leggere

The Wicked Gift: Il teaser poster

Prossimamente al cinema il nuovo horror made in Italy diretto da Roberto D’Antona, The Wicked Gift.

Thriller paranormale, inquietante e spaventoso, The Wicked Gift è una girandola di colpi di scena che conducono lo spettatore attraverso un viaggio allucinante e mai scontato tra realtà e incubo.
In attesa del primo trailer, è stato rilasciato ieri il teaser poster del progetto tutto italiano che sbarcherà presto al cinema, scritto e diretto dal giovane attore/regista indipendente, sviluppato insieme ad Annamaria Lorusso [fondatori della casa di produzione L/D Production] e co-prodotto dalla Movie Planet.
Per restare aggiornati sulle news, il trailer e la data di uscita seguite la pagina Facebook ufficiale di The Wicked Gift.


Sinossi:
Ethan è un giovane designer, timido e piuttosto riservato che da anni è afflitto da insonnia a causa di terribili incubi. Decide di andare in terapia per risolvere il suo problema pensando di avere disturbi della personalità, ma sarà grazie all’aiuto del suo migliore amico e di una Medium che affronterà il lungo viaggio che lo condurrà alla consapevolezza -che i suoi incubi nascondono qualcosa di molto più oscuro di quanto potesse immaginare.

Continua a leggere

LOONEY FOODZ!: Intervista a Paolo Gaudio

Avete mai avuto l’impressione che un uovo, un pezzo di formaggio o un cartone di latte vi abbiano guardato sospettosi? C’è vita nel vostro frigo? Per citare un uomo saggio, è vero che nel frigo il pomodoro non dorme perché l’insalata russa? Il nostro Paolo Gaudio ci parla del suo nuovo progetto animato: Looney Foodz!

[Luca Ruocco]: Buongiorno, buon Gaudio! Di tanto in tanto passi dall’altra parte delle pagine virtuali del nostro sito! Non può che farmi piacere… e spero che tu riesca a trovarti bene da entrambi i lati.

[Paolo Gaudio]: Ciao Luca, grazie per la tua squisita ospitalità. Mi trovo molto bene su InGenere a cui devo la possibilità di alimentare la mia passione per la settimana arte. A molti sfugge il vero motivo per il quale mi dedico alla scrittura oltre che alla mia attività principale di regista e animatore. Si tratta di una cosa molto semplice, ma che comprendo possa sfuggire ai più. Vedi, io amo il cinema, non solo il mio. Non soltanto quello che faccio o che provo a fare. Ho bisogno di tutto il cinema possibile, da vedere e frequentare. La gioia più grande resta per me la sala e nella sala, molto spesso, trovo la forza per continuare a fare questo mestiere che, sfortunatamente, può essere molto frustrante, soprattutto per uno con le mie idee.

Continua a leggere

ORECCHIE di Alessandro Aronadio

Un uomo si sveglia una mattina con un fastidioso fischio alle orecchie.

Un biglietto sul frigo recita: “E’ morto il tuo amico Luigi. P.S. Mi sono presa la macchina”.

Il vero problema è che non si ricorda proprio chi sia questo Luigi.

Tra suore invadenti e dottori sadici, star dell’hip hop filippine e fidanzate dentiste, inizia così una tragicomica giornata alla scoperta della follia del mondo, una di quelle giornate che ti cambiano per sempre.

Per Mario Monicelli, il tratto distintivo della commedia all’italiana era la capacità di “trattare con termini comici, divertenti, ironici, umoristici degli argomenti che sono invece drammatici”.

Negli ultimi venticinque anni il cinema italiano ha prodotto, nella maggioranza dei casi, commedie monotematiche realizzate col pilota automatico, spesso volgari, poco divertenti, cinematograficamente nulle e incapaci di raccontare la contemporaneità.

Continua a leggere

LA RAGAZZA DEI MIEI SOGNI di Saverio Di Biagio

In Verità e Metodo, il filosofo tedesco Hans-Georg Gadamer, indica l’impossibilità di accostarsi a un testo senza pregiudizi, in quanto la nostra mente non è affatto una tabula rasa. Il pregiudizio che accompagna il lettore, non è necessariamente un giudizio errato, ma più semplicemente una presupposizione cioè un giudizio previo, la cui legittimità dovrà essere messa alla prova e verificata. Le teorie dell’importante ermeneuta si sposano perfettamente anche se l’oggetto in questione non è un testo, bensì un film. Tuttavia, se la materia è cinematografica, tali giudizi preventivi sono davvero duri da mettere in discussione. Se poi, il film in questione, è italiano e perlopiù di Genere – addirittura fantasy – l’impresa diventa durissima. Spesso si licenzia il film dal trailer o dal poster, senza prendersi il disturbo di vederlo e solo in seguito farsene un’idea. È il caso de La ragazza dei miei sogni, film di Saverio Di Biagio che si presenta come un fantasy metropolitano dai toni romantici ed esoterici. Ingredienti che per una pellicola nostrana sembrano indicare un fallimento annunciato. Eppure, qualcosa da salvare c’è, eccome.

Continua a leggere

FANTASTICHERIE DI UN PASSEGGIATORE SOLITARIO in DVD

Lo scriviamo subito: Fantasticherie di un passeggiatore solitario è l’opera prima di una delle firme più presenti sul nostro portale, Paolo Gaudio.

Paolo è un regista interessato particolarmente al cinema d’animazione. Un interesse che non poteva che trovare sfogo anche all’interno di questo suo primo lungometraggio che, infatti, si sviluppa narrativamente su tre mondi, di cui uno animato a passo uno.

Paolo è un autore dalla doppia anima: interessato alla cultura popolare e di Genere, soprattutto a quella anni ’70 e ’80, che spazia dal cinema, ai cartoon, ai fumetti; ma anche profondamente legato ad un modo di pensare più intimo e “alto”. In Fantasticherie indaga e cerca di raccontare qualcosa di impalpabile e insondabile come la creatività stessa, la scrittura, scegliendo come esempi sui generis da proporre ai suoi spettatori le opere incompiute. Un gioco sospeso tra il meta-letterario e il meta-filmico che l’autore riesce a trasporre con gli stilemi del film fantastico, con qualche venatura horror, e del racconto avventuroso.

La prima volta che vidi Fantasticherie fu in occasione del lavoro di selezione dei film da proiettare durante l’edizione 2015 del Fantafestival. Una bella sorpresa, all’interno del panorama indie italiano, a partire proprio dal suo modo di lambire il Genere, senza sprofondarci dentro o puntare su di esso per la sua stessa riuscita.

Continua a leggere

ALCOLISTA: Al cinema dal 18 maggio

Un uomo solo, senz’altra compagnia che le bottiglie di alcolici sparse per casa, passa le giornate a progettare l’omicidio del suo vicino di casa. L’incontro con Claire, un’assistente sociale, lo aiuterà a chiarire le ragioni di questo piano e a cacciare via i demoni che assillano la sua vita. O forse no?

Seconda opera di Lucas Pavetto, talentuoso regista italo-argentino, Alcolista è un film girato a New York con una produzione tutta italiana, la Dea Film, specializzata in film di genere di impronta internazionale.

Dopo aver partecipato a vari Festival internazionali [Buffalo International Film Festival, Crystal Palace International Film Festival, Fano International Film Festival, Festival Intenacional de Torremolinos, Sydney Indie Film festival] il film arriva in Italia il 18 maggio distribuito dalla West 46th Films, giovane società di produzione e distribuzione attiva a Roma e New York.

Un progetto ambizioso quello della West46 e cioè promuovere e riportare nel nostro Paese artisti che lavorano in America, investendo e scommettendo con coraggio sul cinema indipendente.

Continua a leggere

Segui [LR] su Facebook:

Post Facebook Più Recenti

Foto del diario

#RassegnaStampa: #Splatter di AAVV Ed: Editoriale Cosmo [euro 5,00] In #edicola.

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Foto del diario

#RassegnaStampa: #Aliens #Defiance n.4 di Brian Wood, Stephen Thompson, Tony Brescini Ed: saldaPress [euro 3,20] Oggi in #fumetteria.

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Foto del diario

#RassegnaStampa: #Brendon – Speciale n.14 – #RitornoDalRegnoDelNonmai di Claudio Chiaverotti – Massimo Rotundo Ed: Sergio Bonelli Editore [euro..

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.33 - InGenere Cinema InGenere Cinema

#Orfani, #SpiderMan, #IPuffi e #SuperEroiClassic: su #InGenereCinema le nuove uscite a fumetti de La Gazzetta dello Sport!

0 mi piace, 0 commenti4 giorni fa

POPEYE: In edicola con La Gazzetta dello Sport - InGenere Cinema InGenere Cinema

A breve Popeye arriva in edicola con La Gazzetta dello Sport. Le news di #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti5 giorni fa