InGenere Cinema

7 SCONOSCIUTI A EL ROYALE di Drew Goddard

Sette estranei, ognuno con un passato da nascondere e un segreto da proteggere, si incontrano all’El Royale sul lago Tahoe, un misterioso e fatiscente hotel al confine tra California e Nevada. Giunti lì per motivazioni diverse, finiranno inevitabilmente per scontrarsi l’uno con l’altro in un crescendo di tensione violenta e brutale, sullo sfondo di un’America instabile, ossessionata dai fantasmi/presenze del Vietnam, di Nixon e di Charles Manson.

Apre col botto la tredicesima Festa del Cinema di Roma. Uno dei film più attesi della stagione non delude le aspettative e fa esattamente ciò che la festa si è prefissata come obiettivo: celebrare il cinema e divertire senza lasciare da parte la qualità.

7 sconosciuti a El Royal è grandissimo cinema di intrattenimento: veloce, dinamico, lucido e cattivo al punto giusto, quel tanto da tenerti incollato allo schermo fino a un secondo prima di distogliere lo sguardo. Goddard si conferma un autore di alto livello costruendo un intero film sula dualità, sulla doppiezza: lo sono i personaggi, ambigui e affascinanti; lo è il motel, che si trova esattamente sul confine tra due stati e ha una facciata che nasconde segreti e lati oscuri.

A dare vita ai personaggi troviamo un cast di livello, in forma, particolarmente azzeccato e servito alla perfezione dalla regia e dalla sceneggiatura. Oltre a Jeff Bridges, Dakota Johnson, Jon Hamm e Chris Hemsworth, grandissime prove arrivano da Cynthia Erivo e Cailee Spaeny.

Continua a leggere

FIRST MAN – IL PRIMO UOMO di Damien Chazelle

first-manWhiplash.

La La Land.

First Man.

Damien Chazelle è un regista ossessionato dal tema della perdita. Cosa siamo disposti a perdere per raggiungere i nostri traguardi. Oppure, se si vuole prenderla più alla larga e in maniera più filosofica, c’è una sorta di predestinazione per coloro che sono destinati a fare grandi cose? E questa predestinazione comprende in sé un prezzo altissimo da pagare?

I primi due film parlavano di questo concentrandosi più sulla sfera personale dei protagonisti.

Il batterista di Whiplash arrivava a un passo dall’autodistruzione prima di diventare il più forte di tutti. Mia e Sebastian raggiungevano la piena realizzazione dei loro sogni dopo aver messo da parte la loro storia d’amore mai davvero tramontata.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.82

Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 103 di Orfani “Guerra civile” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Sam];
  • Albo 81 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a X-Men “L’ombra sinistra della fine del Mondo!;
  • Volume 42 di Tex – 70 anni di un mito “Sangue sul fiume”;
  • Albo 25 di Capitan Tsubasa;
  • Volume 24 della Manara Artist Collection L’uomo delle nevi“.

Continua a leggere

AFRICA ADDIO di Franco Prosperi e Gualtiero Jacopetti

africa-addioL’Africa dei grandi esploratori, l’immenso territorio di caccia e di avventura che intere generazioni di giovani amarono senza conoscere, è scomparso per sempre. A quell’Africa secolare, travolta e distrutta con la tremenda velocità del progresso, abbiamo detto addio…

Con queste parole, affidate ad una voce narrante, inizia lo shockumentary per eccellenza, l’apice assoluto [sia a livello tecnico/concettuale che in termini di efferatezza] di un Genere di pellicole documentaristiche conosciute come Mondo Movies. Il termine venne coniato nel 1962, quando il duo Franco Prosperi/Gualtiero Jacopetti sancì il loro sodalizio nella Settima Arte e presentò alle platee Mondo Cane, ovvero il primo reportage da loro ideato e girato, dove mostravano senza pudore gli usi e costumi più inconsueti, scioccanti e morbosi dei vari popoli sparsi nel mondo [si passa da feroci riti tribali a uccisioni e sevizie di animali, dall’effetto dell’inquinamento nei mari ad una serie di cruente cerimonie religiose].

Continua a leggere

SOLDADO di Stefano Sollima

Nella guerra alla droga non ci sono regole. La lotta della CIA al narcotraffico fra Messico e Stati Uniti si è inasprita da quando i cartelli hanno iniziato a infiltrare terroristi oltre il confine americano. Per combattere i narcos l’agente federale Matt Graver [Josh Brolin] dovrà assoldare il misterioso e impenetrabile Alejandro [Benicio Del Toro], la cui famiglia è stata sterminata da un boss del cartello. Alejandro scatenerà una guerra incontrollabile tra bande in una missione che lo coinvolgerà in modo molto personale.

Cambio al volante per il secondo capitolo della saga ambientata nel mondo criminale al confine tra Messico e Stati Uniti, la quale è solo una delle tante narrazioni che negli ultimi anni hanno messo piede in quella porzione di mondo [pensiamo a Breaking Bad, Better Call Saul, Hell or High Water o ai libri di Don Winslow [Il potere del cane e Il Cartello su tutti] e ancor prima a quelli di Cormac McCarthy [Non è un paese per vecchi].

Il mondo Sicario passa dalle mani di Denis Villeneuve a quelle di Stefano Sollima, il quale ha una certa familiarità con le zone grigie e nere che caratterizzano i mondi criminali contemporanei.

Continua a leggere

GUARDA IN ALTO: Intervista a Fulvio Risuleo

Durante una pausa su un tetto, Teco il panettiere è testimone dell’intrigante caduta di uno strano uccello. Decide allora di avvicinarsi per vedere meglio ma ciò è solo l’inizio di un viaggio sempre più inconcepibile sui tetti labirintici di Roma.

Arriva in sala il 18 ottobre, dopo essere stato presentato in anteprima durante la passata edizione del Festival del Cinema di RomaGuarda in alto, lungometraggio opera prima del regista Fulvio Risuleo, prodotto da Revok Film con Rai Cinema.

Abbiamo incontrato il regista per analizzare insieme alcuni interessanti aspetti del suo lavoro.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.81

Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 102 di Orfani “Missione suicida” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Sam];
  • Albo 80 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata ai Fantastici Quattro “Dove osa Silver Surfer!;
  • Volume 41 di Tex – 70 anni di un mito “Black Hills”;
  • Albo 24 di Capitan Tsubasa.

Continua a leggere

UN NEMICO CHE TI VUOLE BENE di Denis Rabaglia

A un progetto come quello di Un nemico che ti vuole bene, terza fatica dietro la macchina da presa di Denis Rabaglia, è legata una prima grande curiosità, ossia quella di vedere Diego Abatantuono alle prese con qualcosa che non fosse una commedia, qualcosa sulla carta lontano dalle sue abituali frequentazioni. Da parte sua, l’attore milanese ha avuto modo, nell’arco di una lunga e fortunata carriera, di misurarsi anche con altri generi e di concedersi parentesi più o meno riuscite.

La pellicola in questione, nelle sale a partire dal 4 ottobre con Medusa Film dopo l’anteprima all’ultima edizione del Festival di Locarno, in tal senso rappresenta una duplice scommessa, tanto per l’interpreta quanto per il cineasta italo-svizzero che ha deciso di puntare su di lui per il ruolo di Enzo Stefanelli, un professore di astrofisica che in una notte di pioggia si trova a soccorrere un giovane ferito da un colpo di pistola. Così gli deve ora riconoscenza e decide di dimostrargliela in un modo particolare. Visto che è un killer di professione, è pronto a uccidere gratuitamente quello che Enzo considera il suo peggior nemico. Il professore inizialmente si ritrae: non pensa di avere nemici. Il killer lo spingerà a guardarsi intorno e progressivamente le idee di Enzo cambieranno.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.80

Appuntamento con le uscite editoriali distribuite da La Gazzetta dello Sport.

Questa settimana:

  • Albo 101 di Orfani “Gli ultimi cavalieri” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Sam];
  • Albo 79 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata a Amazing Spider-Man “Uccidere l’Uomo Ragno!;
  • Volume 40 di Tex – 70 anni di un mito “La leggenda di Custer”;
  • Albo 23 di Capitan Tsubasa;
  • Volume 22 della Manara Artist Collection Quarantasei“.

Continua a leggere

I Custodi della Forza: Il ritorno di Dark Resurrection

Si sono concluse da poco le riprese di ​Dark Resurrection: I custodi della Forza​, capitolo finale della saga fantascientifica liberamente ispirata a Star Wars scritta e diretta da ​Angelo Licata​. Il primo film, uscito nel 2007,  si era persino meritato il plauso della Lucasfilm che aveva autorizzato la proiezione no profit descrivendo il film “Truly amazing”.
Forti del successo del prequel Dark Resurrection Vol.0 che ha realizzato milioni di visualizzazioni su YouTube e grazie alle donazioni dei fan da tutto il mondo, è stato possibile realizzare un capitolo conclusivo che, dato l’ambizioso arco narrativo, è stato declinato in parte in un romanzo illustrato e in parte in un prodotto video a metà strada fra il cortometraggio e il trailer.

“È la cosa più spettacolare che io abbia mai fatto” ​ ha dichiarato l’attore Michael Segal​ che nel film ha interpretato il malvagio Lord Drown. A differenza della maggior parte delle produzioni nostrane, le scene d’azione sono state girate grazie all’uso di cavi ed effetti speciali che hanno permesso agli attori di compiere evoluzioni degne dei film Marvel più recenti. Nel ruolo dell’eroe Dan Lee, l’attore e stunt-man ​Daniele Balconi che è anche responsabile di tutte le scene acrobatiche e delle coreografie di combattimento. Ad affiancarlo ​Olga Shapoval​, attrice e modella che ha prestato il suo volto al personaggio di Ruya, una Han Solo al femminile completamente inedita. Infine la giovanissima ​Lorenza Testa​ ha interpretato la piccola Sabine.

Continua a leggere