InGenere Cinema

Tales from the Script 08: Barbara Baraldi

Tales from the Script 08: Barbara Baraldi

Credo di aver cominciato a scrivere sceneggiature quando mi sono resa conto che questo tipo di espressione si adattava perfettamente al mio modo di “vedere” le storie. Mi spiego meglio:…
Tales from the Script 08: Barbara Baraldi
Cult o [S]cult? Vol. 10

Cult o [S]cult? Vol. 10

Amiche e amici, non avete idea di che filmaccio avrete modo di recuperare in DVD, grazie a Koch Media, se tra voi si nasconde qualcuno [e ci sarà di certo]…
Cult o [S]cult? Vol. 10
MAN IN THE DARK di Fede Alvarez

MAN IN THE DARK di Fede Alvarez

Rocky, Alex e Money sono tre ragazzi che, pur di continuare a sperare in un futuro migliore, stanno racimolando un piccolo gruzzolo con dei piccoli furti in appartamento, per partire…
MAN IN THE DARK di Fede Alvarez
THE WITCH di Robert Eggers

THE WITCH di Robert Eggers

America,1630: una famiglia puritana assai timorata di dio viene allontanata dalla propria comunità ed è costretta a ritirarsi ad una vita di solitudine e sacrificio, in una vecchia fattoria vicina…
THE WITCH di Robert Eggers
BATMAN V SUPERMAN: Dawn of Justice di Zack Snyder

BATMAN V SUPERMAN: Dawn of Justice di Zack Sn…

Batman V Superman: Dawn of Justice di Zack Snyder arriva in Blu-Ray grazie a Warner Home Video nella versione cinematografica e nella assai più succosa versione estesa. Abbiamo avuto modo di…
BATMAN V SUPERMAN: Dawn of Justice di Zack Sn…
SUICIDE SQUAD di David Ayer

SUICIDE SQUAD di David Ayer

Ci siamo: dopo mesi di attesa, campagne pubblicitarie muscolari e aggressive, indiscrezioni sul web, tweet esuberanti da parte degli attori e del regista, finalmente, Suicide Squad arriva nelle sale di…
SUICIDE SQUAD di David Ayer
IL DRAGO INVISIBILE di David Lowery

IL DRAGO INVISIBILE di David Lowery

Il drago è una creatura mitico-leggendaria dai tratti solitamente serpentini o comunque affini ai rettili, ed è presente nell'immaginario collettivo di tutte le culture. In quelle occidentali come essere malefico…
IL DRAGO INVISIBILE di David Lowery
LIGHTS OUT – TERRORE NEL BUIO di David F. Sandberg

LIGHTS OUT – TERRORE NEL BUIO di David F. San…

Ci sono alcuni film horror che vivono di semplici intuizioni, lampi di luce che attraversano la mente del regista e anche se non stupiscono per l'eccellente intreccio narrativo riescono lo…
LIGHTS OUT – TERRORE NEL BUIO di David F. San…
BURYING THE EX di Joe Dante

BURYING THE EX di Joe Dante

Joe Dante appartiene a quella schiera di registi che hanno segnato in modo indelebile il cinema horror e fantasy a partire dagli anni Ottanta: mentre i suoi cult vengono rivisti…
BURYING THE EX di Joe Dante
Edizioni Inkiostro: Intervista a Rossano Piccioni

Edizioni Inkiostro: Intervista a Rossano Picc…

Sulle pagine di InGenereCinema.com vi abbiamo più volte parlato delle creature di casa Edizioni Inkiostro, aggiornandovi sulle nuove uscite e intervistando alcuni dei suoi autori. Oggi abbiamo incontrato Rossano Piccioni,…
Edizioni Inkiostro: Intervista a Rossano Picc…
PreviousNext

ORECCHIE: Il lungometraggio di Aronadio in prima mondiale a Biennale College

orecchie1Sarà presentato in anteprima mondiale alla 73a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, nell’ambito di Biennale College, Orecchie, lungometraggio scritto e diretto da Alessandro Aronadio [Due vite per caso] e interpretato da un ricco cast, che comprende il protagonista, Daniele Parisi, al suo esordio al cinema e Silvia D’Amico, Pamela Villoresi, Ivan Franek, Rocco Papaleo, Piera Degli Esposti, Milena Vukotic, Andrea Purgatori, Massimo Wertmüller, Niccolò Senni, Francesca Antonelli, Sonia Gessner e Paolo Giovannucci.

Un uomo si sveglia una mattina con un fastidioso fischio alle orecchie. Un biglietto sul frigo recita: “È morto il tuo amico Luigi. P.S. Mi sono presa la macchina”. Il vero problema è che non si ricorda proprio chi sia, questo Luigi. Inizia così una tragicomica giornata alla scoperta della follia del mondo, una di quelle giornate che ti cambiano per sempre. Le tre proiezioni si terranno a Venezia Lido, giovedì 1 settembre alle ore 11:30 e alle ore 17:00 [proiezione ufficiale], entrambe presso la Sala Giardino [che sarà inaugurata da questa proiezione] e venerdì 2 settembre alle ore 20:00 presso la Sala Pasinetti. ‘Orecchie‘ ha come unica location la città di Roma, con una variegata selezione di esterni da Via Merulana a Torpignattara, dalle ex caserme di Via Guido Reni al Metropoliz sulla Prenestina, dal Ponte Umberto I alla scalinata di San Pietro in Vincoli, ma anche via di Tor Marancia, il Villaggio Olimpico e Piazza delle Vaschette a BorgoPio.

Continua a leggere

ZOMBIE MASSACRE SAGA in Blu-Ray per Midnight Factory

zombie-massacre-saga-bd1Koch Media aveva già distribuito per il mercato home video il loro Zombie Massacre [2013], film figliato dall’interesse che il lungometraggio di esordio dei registi Marco Ristori e Luca Boni, Eaters, era riuscito a destare nel regista-produttore tedesco Uwe Boll.

La collana Midgnight Factory ora ripropone il titolo in versione limited edition DVD o BD, un cofanetto in cartonato con booklet di entrambi i film della saga: due dischi, il primo con Zombie Massacre e una serie abbondante di extra, l’altro con Zombie Massacre: Reich of the Dead, un lungo backstage con interviste e il trailer.

Nel primo film, gli zombie [che come raccontano i due registi nel backstage del film sono più che altro degli infetti e non i canonici morti viventi] sono la diretta conseguenza di un’arma batteriologica militare, sviluppata con il benestare governo americano [rappresentato dallo stesso Boll, nei panni del presidente] intenzionato a creare il solito esercito di super-soldati.

Continua a leggere

Tales from the Script 08: Barbara Baraldi

Barbara Baraldi1Credo di aver cominciato a scrivere sceneggiature quando mi sono resa conto che questo tipo di espressione si adattava perfettamente al mio modo di “vedere” le storie. Mi spiego meglio: anche scrivendo un romanzo procedo a visioni, nel senso che le immagini mi scorrono davanti agli occhi come se si trattasse di un film… o un fumetto. A quel punto mi sono messa a studiare: mi sono preparata sui testi degli “addetti ai lavori”, ma soprattutto ho letto le sceneggiature dei miei maestri, in particolare Tiziano Sclavi e Alan Moore.

Quando scrivo, cerco di trasformare ogni visione in suggestione per il primo lettore della sceneggiatura: il disegnatore. Curo in maniera maniacale le scenografie e la luce di ogni scena, fornendo descrizioni dettagliate e molte immagini di documentazione visiva, il che si traduce, ovviamente, in un lungo lavoro di ricerca prima ancora di avvicinare le dita alla tastiera di Word. Ho una cura particolare per le voci dei personaggi: rileggo i dialoghi allo sfinimento finché non “suonano” come una melodia che sento vibrare nella mente. Ho bisogno di riconoscere i personaggi tramite le loro parole, di sentire la loro voce prima di addormentarmi, perché in qualche modo sono loro a suggerire come lo sviluppo della storia. Sono convinta che esistano da qualche parte, i personaggi, e che lo scrittore sia il medium che li fa attraversare la barriera, portandoli in “questo” mondo.

Continua a leggere

Cult o [S]cult? Vol. 10

hazard-jack-1Amiche e amici, non avete idea di che filmaccio avrete modo di recuperare in DVD, grazie a Koch Media, se tra voi si nasconde qualcuno [e ci sarà di certo] con brutti brutti brutti gusti.

Il breve incipit ci racconta di un reduce di guerra che, impiegatosi come manovale in un cantiere, non riesce a trattenere le sue crisi di violenza. L’uomo viene allontanato dal suo capo, ma si nasconderà in un ex-ospedale psichiatrico abbandonato che, sorpresa delle sorprese, diventa subito dopo la location scelta da un gruppo di giovani per una ludica guerra di softair.

Nel gruppo, ovviamente, ci sono tutti i più stereotipati: il nerd, la sociopatica, l’ossessionato dai video, la maliziosa, quello un po’ più silenzioso e quella che nasconde qualcosa, una coppia di buffi gay, i palestrati del tutto idioti e due oche che aspettano solo il momento di poter mettere in mostra la loro mercanzia gonfiata grazie all’aiuto di qualche chirurgo plastico [e il momento arriva molto presto, durante una gara di tiro al bersaglio in cui chi perde è “costretto” a denudarsi].

Continua a leggere

MAN IN THE DARK di Fede Alvarez

man-in-the-dark1Rocky, Alex e Money sono tre ragazzi che, pur di continuare a sperare in un futuro migliore, stanno racimolando un piccolo gruzzolo con dei piccoli furti in appartamento, per partire verso una nuova vita in California. Hanno delle regole che li tengono lontani dai guai grossi: rubare solo oggetti e non contanti e non portarsi mai dietro armi.

Almeno fino a quando non gli si para davanti un colpo molto più goloso dei precedenti: un vecchio ex militare cieco che aveva perso la figlia in un tragico incidente stradale e aveva ricevuto dai suoi assassini un risarcimento a 5 zeri. I tre ladri si insinuano nella casa del vecchio nottetempo, dopo aver addormentato il suo aggressivo rottweiler con un boccone drogato.

La casa è davvero grande e malandata, e si erge al centro di un quartiere ormai fantasma. I tre infiltrati hanno sin da subito problemi nello scovare il posto dove il loro ospite ha nascosto il ghiotto salvadanaio. Ma non possono certo aspettarsi che l’ex militare sia ancora così in forma tanto da riuscire a tenere testa a tutti loro, dimostrando di possedere qualità di certo sopra la media… prima fra tutte quella di non subire alcun effetto dall’inalazione di un’intera bottiglietta di gas narcotico.

Continua a leggere

TORNO DA MIA MADRE di Èric Lavaine

torno-da-mia-madre1“La commedia più divertente dell’estate”. Questa è la frase di lancio scelta da Officine Ubu per accompagnare l’uscita di Torno da mia madre, l’ultima fatica dietro la macchina da presa di Èric Lavaine, campione d’incassi della passata stagione in Francia e nelle sale nostrane a partire dal 25 agosto. Probabilmente avrete avuto modo di ascoltarla più volte nelle settimane scorse ed è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di aprire la recensione riportandola in appendice, perché l’informazione in sé non è del tutto veritiera: da una parte la scelta di distribuirlo a conclusione del periodo balneare esclude automaticamente il fatto che lo sia, semmai avrebbe dovuto trovare una collocazione all’inizio, dall’altra tale primato viene dal fatto che nel palinsesto in questione di pellicole appartenenti al medesimo Genere non c’è stata alcuna traccia significativa, a fronte del solito carico di thriller, horror, action, cartoon, drammi sentimentali e cinecomics.

Detto questo, il film di Lavaine ha davvero poco da offrire a tutti coloro che decideranno di rinunciare ad altre opportunità d’intrattenimento e di relax pur di fruirne, al di là della presenza nel cast di Josiane Balasko che, nel ruolo di Jaqueline, regala alla platea di turno l’ennesima perfomance maiuscola di una meravigliosa carriera.

Continua a leggere

L’ERA GLACIALE: In rotta di collisione di Mike Thurmeier e Galen T. Chu

era-glaciale-1L’estate americana è giunta quasi al termine e a giudicare dai risultati – qualitativi, soprattutto – possiamo certamente dire che non si è trattata di una stagione memorabile. Se il box office, tutto sommato dignitoso, potrebbe nascondere la crisi profonda che sta emergendo a Hollywood, impossibile non accorgersi della penuria di idee, coraggio e visione che gli Studios denunciano film dopo film. Deficit che non risparmia nessuno, nemmeno il nostro amatissimo cinema d’animazione che si abbandona, così come l’intera industria, a sequel, reboot e spin-off.

Se la Pixar si difende alla grande con un incasso domestico importantissimo, è altrettanto vero che l’atteso Alla ricerca di Dory, di prossima uscita anche nel nostro Paese, appare come il più derivativo dei progetti del formidabile studio di animazione di San Francisco. Un po’ meglio di Cars 2, ma alla pari di Monsters University. Niente di nuovo, quasi trascurabile, ma a John Lasseter e compagni, capaci di capolavori come Inside Out, Toy Story e WALL-E – solo per citarne alcuni – si pedona questo e altro. Meno accondiscendenti si è con uno studio emergente, vera novità di questo settore, nella quale operare è sempre più difficile, che fa soldi a palate con film decisamente esili e troppo erodibili dal tempo. Ci riferiamo all’Illumination, società responsabile di successi come Cattivissimo Me, I Minions e del recente Pets [anche quest’ultimo inedito in Italia, ma ancora per poco] che presto sarà celebrata durata la 73esima Mostra d’arte cinematografica di Venezia [sic!]. Non aggiungiamo altro!

Continua a leggere

DYLAN DOG – IL NERO DELLA PAURA: Il gatto nero

dyd-nero-5Oggi in edicola con La Gazzetta dello Sport, il terzo numero della serie Dylan Dog – Il nero della paura: “Il gatto nero”.

Graham Palmer ama gli animali, ma forse cambierà idea quando farà la sua comparsa un inquietante gatto nero, proveniente da un passato che sembrava sepolto…

Una storia breve: “Il gatto nero”, di Tiziano Sclavi e Angelo Stano. A sole 2,50 euro. Per maggiori informazioni clicca qui:

Continua a leggere

DEVADASI di Marco Marra

D2k-1jpgLei è una giovane donna costretta a prostituirsi in un angusto e buio sottoscala. Le fa visita un altrettanto giovane uomo la cui vita è priva di ogni forma di gioia. Le loro esistenze sono in bianco e nero ma il loro incontro, forse, le cambierà per sempre…

Devadasi è il nuovo cortometraggio firmato dell’attore-regista Marco Marra. La sfortunata protagonista del corto è interpretata da Nicoletta Pane, mentre nel ruolo del protagonista maschile lo stesso Marra. Il terzo personaggio, che fa da contraltare a quello interpretato dal regista e da aguzzino per la giovane costretta a prostituirsi è affidata a Frenck Coppola.

Il titolo del corto fa riferimento alla pratica indiana delle “devadasi” [serva di Dio]: giovani donne costrette a sposare la divinità di un Tempio. La pratica, oggi, è combattuta dalle stesse autorità religiose e politiche indiane, visto che, se da tradizione queste “serve” erano destinate alla preghiera e alla musica, oggigiorno sono costrette a percorrere la via della prostituzione.

Continua a leggere

ANTICO E NUOVO TESTAMENTO LIBRI SENZA DIO di Mauro Biglino

antico-e-nuovo-testamento-libri-senza-dio-1“Una religione si afferma se e quando è strettamente legata al potere laico con il quale divide il controllo sul popolo” – Mauro Biglino torna in casa Uno Editori con il suo nuovo lavoro, Antico e nuovo testamento libri senza dio, direttamente collegato al suo precedente lavoro, La bibbia non è un libro sacro [di cui trovate la recensione a questo link].

La frase che abbiamo riportato qui sopra e il chiarissimo sottotitolo del libro, “Come le religioni sono state costruite a tavolino per mantenere il potere”, sono chiari riferimenti a quella che è la scintilla creativa dell’ultima ricerca di Biglino che, dopo aver raccontato in modo particolareggiato quello che – da traduttore di testi sacri – legge nella bibbia e averlo confrontato con la “versione ufficiale” diffusa dalla chiesa, l’autore è passato a cercare “prove” che possano potenzialmente concretizzare il suo “facciamo finta che” in altri testi: nel suo penultimo libro lo ha fatto con l’Iliade e l’Odissea, alla ricerca di similitudini tra gli Elohim e i Theoi [che tornano anche in  Antico e nuovo testamento libri senza dio], e qui lo fa soprattutto con il Nuovo Testamento.

Il ragionamento che sorge spontaneo, anche all’autore, è che se l’Antico Testamento non parla di dio, allora non può parlarne nemmeno il Nuovo!

Continua a leggere

Post Facebook Più Recenti

ZOMBIE MASSACRE SAGA in Blu-Ray per Midnight Factory - InGenere Cinema InGenere Cinema

[home video]: Per Midnight Factory, #ZombieMassacreSaga in Blu-Ray. Su #InGenereCinema.

1 mi piace, 0 commenti19 ore fa

Immagine di copertina di InGenere Cinema

2 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

Tales from the Script 08: Barbara Baraldi - InGenere Cinema InGenere Cinema

Su #InGenereCinema, per #TalesFromTheScript, intervista di Luca Ruocco a Barbara Baraldi. Si parla di #fumetti e, soprattutto, di Torture Garden!

2 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

#JohnCarpenter in Concerto a Roma

#JohnCarpenter in Concerto a Roma

1 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

Foto del diario

#RassegnaStampa: Dylan Dog – Sergio Bonelli Editore n.360 di Paola Barbato – Sergio Gerasi Ed: Sergio Bonelli Editore [euro 3,20] “È un curioso..

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa