InGenere Cinema

MANUALE SCOUT PER L’APOCALISSE ZOMBIE di Christofer Landon

MANUALE SCOUT PER L’APOCALISSE ZOMBIE di Chri…

Classici del cinema e della televisione americana, sono gli stereotipi: che bello quando la visione di molti diviene un punto fermo al quale rigidamente attenersi, risparmiandoci l’onere di pensare con…
MANUALE SCOUT PER L’APOCALISSE ZOMBIE di Chri…
CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR di Anthony e Joe Russo [#TeamCap vs #TeamIronMan]

CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR di Anthony e Joe R…

#TeamCap Captain America è fermo. Piantato come un albero. Non si sposta dalla strada che sta percorrendo, anche quando è il governo del suo amatissimo Paese a chiederglielo. Anche se a…
CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR di Anthony e Joe R…
I NUOVI MOSTRI: Evoluzione delle icone horror nel nuovo millennio

I NUOVI MOSTRI: Evoluzione delle icone horror…

Artemisia [Italia], Azeto [Haiti], Chon Chon [Cile], Drakul [Moldavia], Vlokoslak [Romania], Baital [India], Danag [Filippine], Farkaskoldus [Ungheria], Gierach [Prussia], Jaracas [Brasile], Kasha [Giappone], Lamia [antica Rome e antica Grecia], Moroii…
I NUOVI MOSTRI: Evoluzione delle icone horror…
10 CLOVERFIELD LANE di Dan Trachtenberg

10 CLOVERFIELD LANE di Dan Trachtenberg

Era il 2008, e Matt Reeves arrivava in sala con Cloverfield, film che puntava sull’inedito connubio tra il sotto-Genere del monster movie e la grammatica del mockumentary. Film in POV, con…
10 CLOVERFIELD LANE di Dan Trachtenberg
FANTAFESTIVAL 2016: Gli anni d’oro del fantastico europeo nelle biblioteche di Roma Capitale

FANTAFESTIVAL 2016: Gli anni d’oro del fantas…

Il Fantafestival e le Biblioteche di Roma, in collaborazione con Vigamus, sono liete di presentare al pubblico la rassegna Gli anni d’oro del fantastico europeo, prodotta dal Fantafestival con il…
FANTAFESTIVAL 2016: Gli anni d’oro del fantas…
IL LIBRO DELLA GIUNGLA di Jon Favreau

IL LIBRO DELLA GIUNGLA di Jon Favreau

È ormai da qualche anno che la Disney sta proponendo delle versioni in live-action dei suoi classici d’animazione del passato. Dopo Maleficent [tratto da La bella addormentata nel bosco] e…
IL LIBRO DELLA GIUNGLA di Jon Favreau
HARDCORE! di Ilya Naishuller

HARDCORE! di Ilya Naishuller

Ilya Naishuller è un filmaker di origini russe che non molto tempo fa ha avuto la brillante idea di realizzare un video musicale girato interamente in soggettiva [vale a dire…
HARDCORE! di Ilya Naishuller
CRIMINAL di Ariel Vromen

CRIMINAL di Ariel Vromen

La vita ha un costo, è ovvio. Ognuno ha delle spese da sostenere quotidianamente: mutui, affitti, rate, bollette. E, che ci si creda o no, anche le star di Hollywood…
CRIMINAL di Ariel Vromen
MORS PRETIOSA di Ivan Cenzi e Carlo Vannini

MORS PRETIOSA di Ivan Cenzi e Carlo Vannini

“La morte è un’eterna ferita, e al tempo stesso uno spiraglio.”, questo il messaggio definitivo ma in qualche modo pago che Ivan Cenzi, curatore del portale Bizzarro Bazar e, da…
MORS PRETIOSA di Ivan Cenzi e Carlo Vannini
VICTOR – La storia segreta del dottor Frankenstein di Paul McGuigan

VICTOR – La storia segreta del dottor Franken…

Non c'è dubbio alcuno sull'amore profondo che lega il romanzo d'esordio di Mary Shelley - Frankenstein, 'of course' - all'arte cinematografica. Il cinema, nel corso della sua storia, ha proposto…
VICTOR – La storia segreta del dottor Franken…
PreviousNext

BATES MOTEL e UNDER THE DOME – Le terze stagioni in DVD

Bates Motel copertinaUniversal Pictures distribuisce in DVD la terza serie di Bates Motel, ideale prequel serializzato dello Psyco di sir Alfred Hitchcock. Si tratta, per chi scrive, di una delle più riuscite serie degli ultimi anni, preceduta inizialmente da tanti pregiudizi a causa del confronto con il capolavoro da cui trae origine.

In questa terza serie i personaggi sono maggiormente indagati introspettivamente, in particolare i due protagonisti: Norman [Freddie Highmore] e Norma [Vera Farmiga].

Il Norman delle prime due serie, apparentemente tranquillo, perde in modo evidente il rapporto con la realtà, accrescendo il suo isolamento e arrivando a ritirarsi dalla scuola [continuando a studiare da privatista], con la scusa di seguire il motel da vicino – incarico del quale è inorgoglito – con il beneplacito di sua madre, quest’ultima sempre in lotta per la costruzione della tangenziale che potrebbe tagliarli fuori da un importante strada di passaggio di potenziali lienti.

L’amore e la sessualità sono al centro di questa serie: entrambi descritti con accenti molto cupi, entrambi velati da morbosità e criticità, riflesso incondizionato  di disturbi di cui soffrono i protagonisti.

Continua a leggere

MANUALE SCOUT PER L’APOCALISSE ZOMBIE di Christofer Landon

manuale-scout-per-l-apocalisse-zombie-1Classici del cinema e della televisione americana, sono gli stereotipi: che bello quando la visione di molti diviene un punto fermo al quale rigidamente attenersi, risparmiandoci l’onere di pensare con le nostre teste! Chi non ha mai riso dinanzi al candido disagio esistenziale di un nerd? Oppure provato sensuale interesse verso la figura della cheerleader, in tenera età? Ed oggi, fra vampiri sdentati che non bevono il caffè e giovani emo piagnoni, cosa mai penserà il popolo americano riguardo figure di nicchia, come ad esempio il boy scout? Lo scoutismo è un movimento nato allo scopo di esaltare uno stile di educazione non formale e connesso per vie traverse a movimenti religiosi. Tirando, quindi, le dovute somme, tra morale e rigida etichetta, che figura barbina fa l’intero movimento, dinanzi al giovane popolo degli eccessi di oggi! Come poter ridare lustro alla categoria?

Semplicemente, si dedica loro un gran bel film, pieno di azione, sangue, interiora e straordinarie maialate, ecco come! Incredibilmente, il risultato è davvero accattivante!

Manuale Scout per l’apocalisse zombie di Christofer Landon, ha rapito i nostri cuori per 90 minuti, senza mai farci dubitare di trovarci sì dinanzi un lavoro di tipologia trash, però allo stesso tempo di grande qualità.

Continua a leggere

THE REAPING: La nuova serie di Roberto D’Antona

Cover_Facebook_The_Reaping_TCon una dichiarazione a sorpresa sulla sua pagina ufficiale Facebook, Roberto D’Antona qualche settimana fa ha annunciato la realizzazione di una nuova serie, che lo vedrà coinvolto, questa volta, non solo nelle vesti di attore ma anche come creatore, sceneggiatore e regista.

Dopo una pausa di tre anni, Roberto D’Antona ha deciso di tornare in regia, dopo aver portato a termine Johnny, la serie web italiana più premiata al mondo nel 2014 e poi trasmessa in TV. A produrre la serie saranno Annamaria Lorusso, nota per il pluripremiato The Choice, e lo stesso Roberto D’Antona.

Continua a leggere

STAR WARS: I giocattoli Hasbro per lo Star Wars Day

JUNGLE AND SPACESL’enorme successo cinematografico riscosso con Star Wars: Il Risveglio della Forza ha confermato che le grandi emozioni non tramontano, ma si tramandano da generazione a generazione, rappresentando un vero e proprio riferimento culturale per tutti, grandi e piccini. Prossimo al quarantesimo anniversario, Star Wars non mostra nemmeno una ruga, anzi continua a riscuotere forte interesse collezionando record su record. Ed è per questo che Hasbro, in vista dello Star Wars Day previsto in tutto il mondo il prossimo 4 maggio, rinnova l’imperdibile collezione di action figures, veicoli, maschere e spade laser ispirate ai protagonisti dell’intramontabile saga stellare.

Per rivivere tutte le emozioni del grande schermo e portare tra le mura di casa il mito di Star Wars non possono di certo mancare le action figures: dalle Jungle and Space, con ambientazioni tipiche dello spazio galattico e le ombre oscure della giungla, alle Desert and Snow, che richiamano i torridi deserti e le valli innevate del kolossal. Chi ama fare le cose in grande potrà divertirsi a giocare con i Titan Hero Base e Deluxe, completi di accessori e alti ben 30 cm. I veri fan invece sogneranno la “galassia lontana lontana” con la linea Black Series: dei pezzi da collezione che riproducono alla perfezione i protagonisti iconici della saga. Da Rey a BB8, da Han Solo a Kylo Ren, curati in ogni minimo dettaglio e alti 15 cm. Proprio come le Spade Laser Black Series: di altissima qualità, vantano colori diversi [verde, blu e rossa], oltre a suoni e luci tratte dalla saga firmata Lucas.

Continua a leggere

QUO VADO? in HOME VIDEO

Copertina Zalone Si preannuncia fortunata l’uscita home video, per Warner Bros., di Quo Vado?, film campione d’incassi, di cui si è molto discusso e che riteniamo discutibile.

Gennaro Nunziante e Checco Zalone fanno coppia fissa dal 2009, dall’uscita di Cado dalle nubi, il migliore film dei due, che lanciò Zalone nel mondo del cinema, facendo la sua fortuna.

Seguirono Che bella giornata e Sole a catinelle, fino ad arrivare all’ultimo, Quo vado?.

Non stiamo qui a sindacare nuovamente sulle motivazioni che hanno portato ad un successo così eclatante, né a disquisire sul talento di Zalone, quel che crediamo, però, è che questo Quo vado? non può certo considerarsi una commedia originale, soprattutto se confrontata con i precedenti lavori della coppia.

Continua a leggere

CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR di Anthony e Joe Russo [#TeamCap vs #TeamIronMan]

captain-america-civil-war1#TeamCap

Captain America è fermo. Piantato come un albero. Non si sposta dalla strada che sta percorrendo, anche quando è il governo del suo amatissimo Paese a chiederglielo. Anche se a questo, si unisce parte della sua squadra: gli Avengers.

Cap è un uomo – con i superpoteri, meglio non dimenticarlo – scongelato dal passato che si confronta con estrema fatica con un presente – per lui futuro, in realtà – nel quale tutti i valori per cui ha combattuto hanno perso di significato, affogati in una retorica svenevole e mortificati da uomini politici pronti a tutto per i loro interessi personali.

Captain America arriva così a questa ‘Guerra Civile’, dopo essersi confrontato con ciò che di più torbido si annida nel potere, con la meschinità di chi gioca sporco e offende quello che dovrebbe proteggere. Nello S.H.I.E.L.D. si celava l’HYDRA e nel tremendo Soldato d’Inverno, il suo più caro amico, Bucky. Di chi fidarsi ora? Ora che le Nazioni Unite temono i Vendicatori e li biasimano per le troppe vittime generate dalle loro azioni. Ora che perfino Tony Stark, il più anarchico della banda dei supereroi Marvel, si dichiara favorevole a subordinarsi alle autorità.

Continua a leggere

NOTTE DI QUIETE: Prime immagini dal set.

Notte di quiete16[comunicato stampa]:

Continuano le riprese di Notte di quiete, il nuovo film di Daniele Malavolta con Piero Nicosia nei panni di Vincenzo Sacchi. L’attore siciliano ha lavorato sulla fisicità e sulla psicologia del suo personaggio per circa un anno.

“Una sfida difficile resa possibile dall’entusiasmo di una troupe giovane, la maggioranza delle persone impegnate sul set sono under 35, e dall’affetto di molte maestranze che collaborano da anni con Ipnotica produzioni”. Queste le parole del produttore Alberto De Venezia.

Continua a leggere

I NUOVI MOSTRI: Evoluzione delle icone horror nel nuovo millennio [Parte 1: L’Uomo Lupo]

uomo-lupo1Artemisia [Italia], Azeto [Haiti], Chon Chon [Cile], Drakul [Moldavia], Vlokoslak [Romania], Baital [India], Danag [Filippine], Farkaskoldus [Ungheria], Gierach [Prussia], Jaracas [Brasile], Kasha [Giappone], Lamia [antica Rome e antica Grecia], Moroii [ancora Romania], Mulo [tradizione zingara], Mutala [Africa], Nachzehrer, Nosferat, Nosferatu, Ohyn [Polonia], Pelesit [Malesia], Pisacha [Cile], Ramanga [Madagascari], Sampir [Albania], Talamur [Australia], Upir [Ucraina], Vampur [Bulgaria], Zmeu [Moldavia].

Una manciata di nomi. Solo una piccola parte dei tanti che è possibile trovare in rete: tipologie appartenenti alla stessa specie [se di specie si può parlare]: quella dei vampiri.

Con un PC e una connessione internet è facile trovarne a dozzine, completi di descrizioni più o meno dettagliate. Ricordo che proprio questa fu una delle prime ricerche fatte sul web e poi debitamente stampata, visto che navigare online non era ancora così conveniente. Da qualche parte devo ancora avere quei fogli…

Continua a leggere

LA FORESTA DEI SOGNI di Gus Van Sant

la-foresta-dei-sogni-1Cercando su qualsiasi motore di ricerca tra i luoghi più bizzarri al mondo potreste imbattervi nella foresta Aokigahara, detta anche “Foresta dei suicidi”. Si tratta di un luogo tanto bello quanto tetro, un posto dove molte persone decidono di porre fine alle proprie esistenze o, magari, proprio durante il viaggio per raggiungerlo riescono a trovare le giuste ragioni per continuare a vivere.

In fondo questa foresta non è altro che un luogo di riflessione che spinge l’essere umano a mettere un punto fisso nella vita proprio nel momento in cui è necessario fermarsi a stilarne un bilancio. E’ il caso del professor Arthur Brennan [Matthew Mc Conaughey], sposato con la dottoressa Joan [Naomi Watts]. Come tutte le coppie, anche le più consolidate, i due stanno attraversando un periodo non facile, quel periodo in cui ognuno vede il proprio compagno come un individuo la cui presenza è diventata non solo una certezza, ma un’abitudine.

Joan è quella che effettivamente è riuscita a far carriera rispetto al marito, che insegue ancora il sogno della pubblicazione che lo consacrerà definitivamente nel mondo accademico scientifico ma che, inesorabilmente, tarda ad arrivare. La frustrazione per i successi mancati, il confronto con quelli della moglie ma, allo stesso tempo, l’orgoglio d’entrambi porta dell’acredine tra i due e le solide basi sulle quasi sembrava essere fondato il loro amore iniziano a scricchiolare.

Continua a leggere

10 CLOVERFIELD LANE di Dan Trachtenberg

10-cloverfield-lane-4Era il 2008, e Matt Reeves arrivava in sala con Cloverfield, film che puntava sull’inedito connubio tra il sotto-Genere del monster movie e la grammatica del mockumentary.

Film in POV, con videocamera diegetica e marchio “Proprietà del governo degli Stati Uniti” a simulare il ritrovamento del materiale video, dopo l’attacco della città di New York ad opera di una gigantesca e non meglio identificata creatura.

Alla produzione J. J. Abrams, pre Star Trek e Star Wars.

A 8 anni di distanza quel “Cloverfield” continua a risuonare nella testa di Abrams che, sempre nelle vesti di produttore, confeziona assieme al regista Dan Trachtenberg un nuovo film: 10 Cloverfield Lane.

Un sequel? Un remake? Uno spin-off o un prequel?

Forse niente di tutto questo, solo un film “consanguineo”, legato – appunto – dal suono della parola “Cloverfield” e dalla mescolanza del sotto-Genere del monster movie con qualcosa di assolutamente “altro”: il mockumentary, prima, il thriller e il paranoia movie oggi.

Continua a leggere

Post Facebook Più Recenti

BATES MOTEL e UNDER THE DOME - Le terze stagioni in DVD - InGenere Cinema InGenere Cinema

[home video]: #BatesMotel e #UnderTheDome – Le terze stagioni in DVD [recensioni mia e di Gilda Signoretti]

0 mi piace, 0 commenti3 ore fa

MANUALE SCOUT PER L’APOCALISSE ZOMBIE di Christofer Landon - InGenere Cinema InGenere Cinema

[home video]: Manuale scout per l’apocalisse zombie di Christofer Landon, su #InGenereCinema [recensione di Giuseppe Samuele Nephilim Awwim Costantino]

1 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

THE REAPING: La nuova serie di Roberto D'Antona - InGenere Cinema InGenere Cinema

[Memorie dall’Invisibile]: The Reaping: La nuova serie di Roberto D’Antona, su #InGenereCinema

3 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

Timeline Photos

#RassegnaStampa: Dylan Dog (fumetto) – I colori della paura n.42 di Barbara Baraldi – Paolo Mottura Ed: La Gazzetta dello Sport [euro 1,99] “La..

1 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

STAR WARS: I giocattoli Hasbro per lo Star Wars Day - InGenere Cinema InGenere Cinema

[action figures]: #StarWars: I giocattoli Hasbro Gaming per lo #StarWarsDay, su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa