EISENSTEIN IN MESSICO di Peter Greenaway

EISENSTEIN IN MESSICO di Peter Greenaway

"Ho scoperto i film di Eisenstein per caso, quando avevo 17 anni. La sorpresa fu Sciopero, girato nel 1925 all'incredibile età di 27 anni, e mi rese impaziente di vedere…
EISENSTEIN IN MESSICO di Peter Greenaway
VARICELLA di Fulvio Risuleo vince a La Semaine de La Critique di Cannes

VARICELLA di Fulvio Risuleo vince a La Semain…

2013, Lievito Madre è il cortometraggio con cui Fulvio Risuleo, si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia. 2014, Lievito madre è al Festival di Cannes, selezionato dalla Cinéfondation, la sezione nata nel 1998 e dedicata…
VARICELLA di Fulvio Risuleo vince a La Semain…
HYBRIS di Giuseppe Francesco Maione

HYBRIS di Giuseppe Francesco Maione

Fabio [Lorenzo Richelmy], Alessio [Guglielmo Scilla], Marco [Tommaso Arnaldi] e sua sorella Penelope [Claudia Genolini] si recano in una baita in montagna per assecondare le ultime volontà di un amico…
HYBRIS di Giuseppe Francesco Maione
BABADOOK: Dal 15 luglio al cinema

BABADOOK: Dal 15 luglio al cinema

Il mito dell'uomo nero sta per tornare, sul grande schermo, con tutta la sua forza spaventosa Sei anni dopo la morte violenta del marito, Amelia [Essie Davis] è ancora in lutto. Lotta…
BABADOOK: Dal 15 luglio al cinema
FANTAFESTIVAL 2015 – Lo spot vincitore del contest

FANTAFESTIVAL 2015 – Lo spot vincitore del co…

Lo staff del Fantafestival è lieto di annunciare il vincitore del contest Il Fantafestival vi invita a realizzare lo spot per la prossima edizione. Ad aprire la cerimonia d’apertura dell’edizione 2015…
FANTAFESTIVAL 2015 – Lo spot vincitore del co…
FURY di David Ayer

FURY di David Ayer

Il confronto Brad Pitt vs nazisti suona alle orecchie del pubblico cinematografico come una musica già sentita, con l’attore che si cala nei panni di un graduato a stelle strisce…
FURY di David Ayer
DAL TRAMONTO ALL’AQUILA: 7° anniversario del Nuovo Cinema Aquila

DAL TRAMONTO ALL’AQUILA: 7° anniversario del…

In occasione della Giornata della Legalità e del 7° anniversario dall’apertura, il Nuovo Cinema Aquila propone un evento ad ingresso gratuito per fare il pieno di film, documentari, cortometraggi e…
DAL TRAMONTO ALL’AQUILA:  7° anniversario del…
YOUTH – La giovinezza di Paolo Sorrentino

YOUTH – La giovinezza di Paolo Sorrentino

Il giro di boa post premio Oscar è un traguardo assai difficile da affrontare. E in molti erano rimasti in attesa aspettando il nuovo lavoro di Paolo Sorrentino dopo il pretestuoso…
YOUTH – La giovinezza di Paolo Sorrentino
Pac-Man: compie 35 anni il celebre videogioco tra i protagonisti del film PIXELS

Pac-Man: compie 35 anni il celebre videogioco…

Pac-Man, il videogioco più popolare e iconico di tutti i tempi compie 35 anni. Il 22 maggio Sony Pictures celebra il compleanno con numerosi eventi programmati in tutto il mondo, in attesa…
Pac-Man: compie 35 anni il celebre videogioco…
TOMORROWLAND – IL MONDO DI DOMANI di Brad Bird

TOMORROWLAND – IL MONDO DI DOMANI di Brad Bir…

Casey Newton [Britt Robertson] è una ragazza ottimista con sconfinata curiosità scientifica. Cresciuta guardando di persona i lanci spaziali della NASA, Casey sogna di diventare un’astronauta, ma a causa dello…
TOMORROWLAND – IL MONDO DI DOMANI di Brad Bir…
PreviousNext

EISENSTEIN IN MESSICO di Peter Greenaway

eisenstein-in-messico-1Ho scoperto i film di Eisenstein per caso, quando avevo 17 anni. La sorpresa fu Sciopero, girato nel 1925 all’incredibile età di 27 anni, e mi rese impaziente di vedere tutti i film di questo regista per me sconosciuto: era il 1959 ed avevo trovato il mio primo eroe cinematografico.” Con queste parole il regista di culto Peter Greenaway racconta il suo primo incontro con il cinema di uno dei maestri assoluti della settima arte: Sergei Eisenstein, protagonista della sua ultima fatica, l’eccentrico, visionario e insolitamente leggero Eisenstein in Messico.

Nel 1931, al vertice della sua carriera, il regista sovietico Sergei Eisenstein è in Messico per girare un film. Incalzato dal regime stalinista, che vorrebbe richiamarlo in patria quanto prima, Eisenstein passa gli ultimi dieci giorni del suo viaggio nella cittadina di Guanajuato. Sarà qui, con la complicità della sua guida Palomono Canedo, che scoprirà molte cose sul Messico ma anche sulla propria sessualità ed identità di artista.

Continua a leggere

VARICELLA di Fulvio Risuleo vince a La Semaine de La Critique di Cannes

VARICELLA - foto r2013, Lievito Madre è il cortometraggio con cui Fulvio Risuleo, si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia.

2014, Lievito madre è al Festival di Cannes, selezionato dalla Cinéfondation, la sezione nata nel 1998 e dedicata alle scuole di cinema del mondo. Il corto si aggiudica il terzo premio ex aequo, 3.750 euro, e il regista Fulvio Risuleo dichiara che vorrebbe investire la somma per tornare a Cannes con un nuovo cortometraggio.

2015, Varicellanuovo corto di Fulvio Risuleo è selezionato da La Semaine de La Critique di Cannes.

Continua a leggere

Al POPSTORE: Fantelli e Di Orazio a Bologna

ZOMBIE PARADISEAppuntamento per gli amici bolognesi di InGenere: venerdì 29 maggio, alle ore 17, presso il POPstore, avverrà la presentazione del romanzo illustrato DEBBI [la strana] e le avventure bipolari del coniglietto Ribes [Cut Up Edizioni, Limited Edition 666 copie sketchate e autografate], del quale vi abbiamo parlato qui, e,  in anteprima, dei nuovi volumi cartonati di Splatter-Mensile del Nu-Horror  La rivista proibita [sia in versione regular limited 500 che variant limited 100].

Questa è la pagina facebook alla quale vi rimandiamo: https://www.facebook.com/events/1473034102988886/

Vi annunciamo poi che la casa editrice EUS, per  la collana Spaghetti Horror, ha ristampato la graphic novel Zombie Paradise, di Stefano Fantelli, della quale vi abbiamo parlato qui.

Segnato in agenda?

Continua a leggere

HYBRIS di Giuseppe Francesco Maione

hybris1Fabio [Lorenzo Richelmy], Alessio [Guglielmo Scilla], Marco [Tommaso Arnaldi] e sua sorella Penelope [Claudia Genolini] si recano in una baita in montagna per assecondare le ultime volontà di un amico comune da poco scomparso, Valerio, di cui portano amorevolmente dietro le ceneri contenute in un’urna di ceramica.

Una volta arrivati nella baita, qualcosa che inizialmente si manifesta sotto forma di incomprensibili sussurri quasi impercettibili sembra essere la causa dell’astio che, complici antichi rancori mai del tutto sopiti, inizia a esplodere tra i componenti del gruppo.

Ma presto quella già poco allegra gita in montagna si trasformerà in un incubo e i quattro giovani protagonisti si troveranno in balia di forze sconosciute e di certo non benevole, che non si faranno scrupoli a giocare con i ragazzi, e con la loro stessa vita, come con quattro burattini.

Continua a leggere

BABADOOK: Dal 15 luglio al cinema

poster_BABADOOKIl mito dell’uomo nero sta per tornare, sul grande schermo, con tutta la sua forza spaventosa
Sei anni dopo la morte violenta del marito, Amelia [Essie Davis] è ancora in lutto. Lotta per dare un’educazione al figlio ribelle di 6 anni, Samuel [Noah Wiseman], un figlio che non riesce proprio ad amare. I sogni di Samuel sono tormentati da un mostro che crede sia venuto per ucciderli entrambi. Quando l’inquietante libro di fiabe Babadook arriva in casa, Samuel è convinto che il Babadook sia la creatura che ha sempre sognato. Le sue allucinazioni diventano incontrollabili e il bambino sempre più imprevedibile e violento. Amelia, seriamente spaventata dal comportamento del figlio, è costretta a fargli assumere dei farmaci. Ma quando Amelia comincia a percepire una presenza sinistra intorno a lei, inizia ad insinuarsi nella sua mente il dubbio che la creatura su cui Samuel l’ha messa in guardia possa essere reale.

OPERAZIONE PAURA FILM FESTIVAL 2015: Il programma ufficiale

OPprogrammaCinWEBTutto è pronto per la 4a edizione di Operazione Paura Film Festival, la manifestazione internazionale che arriverà a Pietrasanta [LU] giovedì 28 maggio con una serie di appuntamenti esclusivi per tutti coloro che amano il cinema italiano, non solo quello di genere.
Innanzitutto una grande novità per quel che riguarda il vero fiore all’occhiello del Festival, la mostra L’orrore sulla carta: gli oltre 100 pezzi tra manifesti, locandine e fotobuste originali costituiranno un percorso espositivo per le vie del Centro Storico della Piccola Atene versiliese, partendo dalla via della Rocca per arrivare nelle vetrine di 11 attività commerciali e gallerie e approdare al Cinema Comunale dove si terranno le proiezioni e gli incontri con i protagonisti del cinema dell’orrore italiano.

Continua a leggere

FANTAFESTIVAL 2015 – Lo spot vincitore del contest

FLY_0689Lo staff del Fantafestival è lieto di annunciare il vincitore del contest Il Fantafestival vi invita a realizzare lo spot per la prossima edizione.

Ad aprire la cerimonia d’apertura dell’edizione 2015 del Fantafestival, nella sala 2 del Multisala Barberini in Roma, sarà lo spot realizzato da Giovanni Bufalini.

Bufalini si aggiudica il premio di 500 euro, e il suo spot sarà diffuso attraverso il sito sito ufficiale della kermesse [www.fanta-festival.it], i canali social e gli spazi offerti dai suoi media partner.

Continua a leggere

FURY di David Ayer

Fury1Il confronto Brad Pitt vs nazisti suona alle orecchie del pubblico cinematografico come una musica già sentita, con l’attore che si cala nei panni di un graduato a stelle strisce al quale spetta il compito di eliminare dalla faccia della terra più crucchi possibili. In tal senso, viene automatico pensare al suo tenente Aldo Raine nel tarantiniano Bastardi senza gloria; e come potrebbe essere altrimenti visto l’identikit fornito. Di anni ne sono trascorsi sei da quell’interpretazione, ma evidentemente per Pitt qualcosa era ancora rimasta in sospeso, tanto da convincerlo a scendere nuovamente sul campo di battaglia per affrontare l’odiato esercito tedesco. Occorre, però, scomberare dalla mente l’idea di un sequel dell’acclamata pellicola del 2009, così da lasciare spazio a un progetto di ben altra natura, ossia al Fury di David Ayer

Ambientato in Europa nell’aprile del 1945 durante la fine della Seconda Guerra Mondiale, il film racconta la storia dell’agguerrito sergente statunitense Don “Wardaddy” Collier [Brad Pitt appunto]. Dopo aver affrontato la guerra nel deserto africano e in Normandia, si ritrova al comando di un’unità di cinque soldati di diversa estrazione e carattere, alla quale viene affidata una temeraria ed eroica missione dietro le linee nemiche a bordo di un carro armato Sherman.

Continua a leggere

IL CASO DELLA BELVA DEL PLENILUNIO: Il trailer

IMG-20150523-WA0021Una giornalista decide di intervistare Massimo Granero figlio di Mario Granero il pluriomicida che negli anni 70 fece cadere nello sgomento e nel terrore la piccola cittadina di Tuscania culla della civiltà etrusca dell’Etruria meridionale.

Un caso che all’epoca fece molto scalpore soprattutto per lo sdegno che provocò nell’opinione pubblica a seguito della cattura del mostro; incriminato dal tribunale di Viterbo per l’omicidio di quattro uomini e due donne, Mario Granero – soprannominato la belva del plenilunio –  nel ’77, con il ricorso in appello della difesa ed un riesame del profilo psichiatrico, tra svariate polemiche e dure critiche, soprattutto da parte dei parenti delle vittime, venne internato nel manicomio criminale di Aversa.

Continua a leggere

FABER IN SARDEGNA di Gianfranco Cabiddu

fabeinsardegna1Ripercorre la vita sarda di Fabrizio De André, come è facile intuire dal titolo il Faber in Sardegna di Gianfranco Cabiddu, che arriverà in sala per soli due giorni il prossimo 27 maggio, insieme a L’ultimo concerto di Fabrizio De André, con i brani estratti dall’esibizione registrata presso il Teatro Brancaccio di Roma il 13 e 14 febbraio 1998 [ecco la tracklist: “Creuza de ma”, “Dolcenera”, “Khorakhané”, “Anime Salve”, “A cumba”, “Ho visto Nina volare”, “Smisurata preghiera”, “Tre madri”, “Il testamento di Tito”, “Via del campo”, “Il pescatore”].

Il documentario che fa da apripista al concerto, della durata di circa un’ora, raccoglie pensieri aneddoti e momenti di vita del cantautore genovese che tornano a vivere sullo schermo attraverso i ricordi della moglie Dori Ghezzi, del figlio Cristiano, e di una serie di collaboratori e uomini di fiducia che accompagnarono De André nel suo ritiro sardo e nel tentativo di ricostruire una vita, nell’illusione di volersi allontanare dal mondo della musica, e nel sogno che si concretizzò nella costruzione della villa nella zona dell’Agnata, e nell’avvio di una imprese agraria e d’allevamento, quella che nel video verrò definita “un’impresa da Fitzcarraldo”.

Continua a leggere