InGenere Cinema

GO HOME – A CASA LORO: Il nuovo film di Luna Gualano

GO HOME – A CASA LORO: Il nuovo film di Luna …

A Roma, durante una manifestazione contro l’apertura di un centro d’accoglienza, si scatena un’apocalisse zombie: solo l’interno del centro sembra essere sicuro e gli ospiti faranno di tutto per restare…
GO HOME – A CASA LORO: Il nuovo film di Luna …
 31 + IL PASSO DEL DIAVOLO

 31 + IL PASSO DEL DIAVOLO

31 ottobre 1976. Un gruppo di perdigiorno nemmeno più tanto giovani si muovono su di un grosso camper tra le lande desolate del Texas. Il gruppo, capeggiato da Sheri Moon…
 31 + IL PASSO DEL DIAVOLO
NERVE di Hanry Joost e Ariel Schulman

NERVE di Hanry Joost e Ariel Schulman

Mentre sulle pagine della cronaca nera e nelle edizioni dei TG si aggiorna in continuazione il numero di vittime legate al fenomeno della Blue Whale, che ad oggi conta più…
NERVE di Hanry Joost e Ariel Schulman
LA MUMMIA di Alex Kurtzman

LA MUMMIA di Alex Kurtzman

Se siete frequentatori abituali delle pagine del nostro sito, non vi sarà certamente sfuggita la nostra passione incondizionata per i mostri. Siamo tifosi dei mostri, sostenitori dei mostri e tra…
LA MUMMIA di Alex Kurtzman
Dylan Dog – 30 anni di incubi: Intervista a Luca Ruocco e Marcello Rossi

Dylan Dog – 30 anni di incubi: Intervista a L…

Tutto quello che volevate sapere su Dylan Dog, ma non avete mai osato chiedere. Potremmo descriverlo anche così il bel documentario, Dylan Dog – 30 anni di incubi di Luca…
Dylan Dog – 30 anni di incubi: Intervista a L…
LOONEY FOODZ!: Intervista a Paolo Gaudio

LOONEY FOODZ!: Intervista a Paolo Gaudio

Avete mai avuto l’impressione che un uovo, un pezzo di formaggio o un cartone di latte vi abbiano guardato sospettosi? C’è vita nel vostro frigo? Per citare un uomo saggio,…
LOONEY FOODZ!: Intervista a Paolo Gaudio
Orfani: RINGO – Chiamata alle armi di Roberto Recchioni

Orfani: RINGO – Chiamata alle armi di Roberto…

Orfani, di Recchioni e Mammucari, è stata la prima serie a fumetti Sergio Bonelli Editore ad essere stata pensata, lavorata e pubblicata interamente a colori. La sua unicità non consiste…
Orfani: RINGO – Chiamata alle armi di Roberto…
PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR di Joachim Ronning e Esper Sandberg

PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR d…

Sono passati ben quattordici anni da quando Capitan Jack Sparrow approdò a Port Royal su un’indegna imbarcazione in procinto di affondare, dando inizio ad una delle saghe di maggior successo…
PIRATI DEI CARAIBI – LA VENDETTA DI SALAZAR d…
LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO – Artist Edition di Zerocalcare

LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO – Artist Edition d…

La profezia dell’armadillo rappresenta un momento fondamentale nella carriera di Zerocalcare. Un volume che, di volta in volta, ritorna nella sua bibliografia in forme differenti, a partire dalla sua prima…
LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO – Artist Edition d…
I PEGGIORI di Vincenzo Alfieri

I PEGGIORI di Vincenzo Alfieri

Napoli. Massimo [Lino Guanciale] e Fabrizio [Vincenzo Alfieri] sono due fratelli senza soldi e prospettive che, con una situazione familiare davvero complicata alle spalle, cercano di portare avanti la baracca…
I PEGGIORI di Vincenzo Alfieri
PreviousNext

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.29

Questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è il trentaquattresimo albo di Orfani “All’ultimo respiro” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Ringo]; il secondo è il volume 12 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata ai Fantastici Quattro “Prigionieri del Faraone!”; l’ultimo è l’undicesimo volume cartonato de I Puffi“L’apprendista Puffo”.

La fine del mondo è solo l’inizio. Gli alieni hanno attaccato la terra, un esercito di orfani è l’ultima speranza per il genere umano. Non perdere la più avvincente battaglia a fumetti di sempre. L’intera serie di Orfani, in ordine cronologico, in una nuova edizione. Da leggere tutta d’un fiato.

Il trentunesimo albo della collana è scritto da Roberto Recchioni, disegnato da Davide Gianfelice e colorato da Giovanna Niro.

http://store.gazzetta.it/Collana-Uscite-1-10/ihasEWcW0e0AAAFXWIgGweaS/pc?

Continua a leggere

IL POZZO E IL PENDOLO di Roger Corman

Nei primi anni Sessanta, la factory di Roger Corman produsse otto film tratti da altrettanti racconti dello scrittore Edgar Allan Poe, tutti – eccetto Sepolto vivo [1962] interpretato dallo strepitoso Ray Milland – con protagonista il mostro sacro Vincent Price.

La formula era sempre la medesima: budget risicato, tempi di lavorazione stretti e riutilizzo delle scenografie – nonché della troupe tecnica – già utilizzate in precedenza. Anche Il pozzo e il pendolo [1961] non fa eccezione: realizzato in sole due settimane e costato duecentomila dollari, incassò solo in America la bellezza di due milioni di dollari. Non male per un film a budget zero.

Per questo ciclo di film tratti dagli inquietanti racconti del mitico scrittore di Boston, Corman si discostò a volte parecchio dai testi scritti, dando maggiore libertà all’ispirazione del momento e delle mode del periodo: il gotico come Genere, ma anche come marchio di fabbrica riconoscibile in tutto il ciclo e, più in generale, nelle produzioni di genere dell’epoca: ombre, nebbie incombenti, colori sgargianti – Mario Bava insegnò – e bellezze indotte molto spesso ad una fine poco ortodossa sono gli elementi base di questo genere molto apprezzato all’epoca e diventato un cult con il passare degli anni.

Continua a leggere

ESCOBAR di Andrea Di Stefano

La vita tranquilla dei due fratelli Nick [Joah Hutcherson] e Dylan [Brady Corbet], che hanno aperto una scuola di surf sulla costa in Colombia, viene completamente sconvolta dal deputato Pablo Escobar [Benicio Del Toro], un criminale molto pericoloso e potente, a capo di un traffico di cocaina a livello internazionale, che gli hanno permesso di vivere nel lusso. Tutto ha inizio nel momento in cui Nick conosce Maria [Claudia Traisac], e se ne innamora.

Il legame che unisce i due ragazzi si fa via via più forte, e per questo motivo Maria decide di presentarlo alla famiglia, con il beneplacito di Escobar, che si presenta al ragazzo come un uomo molto simpatico e spiritoso, finché una sera non entra nella sua stanza per fargli un discorso moralistico sul legame che lo lega a Maria e su quanto sia importante la sua felicità. Da quell’istante nulla è più come prima, ma Nick se ne accorge lentamente, convinto che la genuinità di Maria non sia poi così diversa da quella dello zio, e così accetta di lavorare per lui, ma i suoi uomini e alcuni strani fatti di cronaca che riconducono al narcotrafficante, fanno capire a Nick che egli stesso sta per diventare una preda, e allora bisognerà prevedere le mosse del predatore e cercare una di fuga.

Continua a leggere

GO HOME – A CASA LORO: Il nuovo film di Luna Gualano

A Roma, durante una manifestazione contro l’apertura di un centro d’accoglienza, si scatena un’apocalisse zombie: solo l’interno del centro sembra essere sicuro e gli ospiti faranno di tutto per restare in vita.
Enrico, un ragazzo di estrema destra, si mette al riparo all’interno del centro, mentendo sulla sua identità.
L’unico luogo sicuro è quel centro d’accoglienza che lui non voleva, mentre fuori i morti camminano sulla terra.

E’ questa la storia di “Go Home – A casa loro”, un horror allegorico scritto da Emiliano Rubbi che vuole utilizzare gli zombie come metafora per una società sempre più chiusa, spaventata, aggressiva nei confronti dei migranti, dei profughi, del “diverso da sé” in generale.

Dal 31 maggio è online la campagna di raccolta fondi per il film, che verrà girato questa estate ad agosto dalla regista Luna Gualano.

I fondi serviranno ad aggiungere ulteriori effetti speciali e ad aumentare i giorni di ripresa.

Il film, unico nel suo genere, sarà realizzato in “multilingua”.

Continua a leggere

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.28

Questa settimana vi presentiamo tre uscite editoriale distribuite da La Gazzetta dello Sport: il primo è il trentaduesimo albo di Orfani “Il numero quattro” [le uscite riguardano la stagione dedicata a Ringo]; il secondo è il volume 10 della collana Marvel Super Eroi Classic, stavolta dedicata agli Avengers “…E venne il giorno!”; l’ultimo è il decimo volume cartonato de I Puffi“Il Cosmopuffo” e “Il puffatore di pioggia”.

La fine del mondo è solo l’inizio. Gli alieni hanno attaccato la terra, un esercito di orfani è l’ultima speranza per il genere umano. Non perdere la più avvincente battaglia a fumetti di sempre. L’intera serie di Orfani, in ordine cronologico, in una nuova edizione. Da leggere tutta d’un fiato.

Il trentunesimo albo della collana è scritto da Mauro Uzzeo, disegnato da Alex Massacci.

http://store.gazzetta.it/Collana-Uscite-1-10/ihasEWcW0e0AAAFXWIgGweaS/pc?

Continua a leggere

 31 + IL PASSO DEL DIAVOLO

31 ottobre 1976. Un gruppo di perdigiorno nemmeno più tanto giovani si muovono su di un grosso camper tra le lande desolate del Texas. Il gruppo, capeggiato da Sheri Moon Zombie, viene rapito da tre folli e ricchi signori. Come già successo nella saga di Hostel e in quella de La notte del giudizio, i danarosi mattoidi amano passare il tempo giocando con le vite di poveri malcapitati: in questo caso portando il gruppo di protagonisti all’interno di un edificio abbandonato per dare il via ad una caccia all’uomo che vede dei criminali altrettanto fuori di zucca nelle vesti dei cacciatori. Dei cacciatori con nomi d’arte che ne fotografano le principali caratteristiche caratteriali [Doom-Head, Psycho-Head, Death-Head, Sex-Head e via dicendo…], e con dei trucchi e dei costumi che puntano ancora una volta sull’ossessione del regista per “la maschera”, soprattutto su quella del clown.

Continua a leggere

THE WICKED GIFT: Il primo teaser

The Wicked Gift l’horror opera prima di Roberto D’Antona continua a muovere i passi che lo dividono dall’uscita in sala.
Insonnia, paura e terrore al centro di The Wicked Gift, primo progetto cinematografico di D’Antona, apprezzato giovane attore/regista indipendente italiano che ha già all’attivo diverse pellicole di Genere.

È stato rilasciato il teaser trailer del film, un thriller/horror indipendente, scritto dallo stesso D’Antona e sviluppato insieme alla sua partner professionale Annamaria Lorusso [insieme hanno recentemente dato vita alla casa di produzione L/D Production] è stato co-prodotto dalla Movie Planet e riceverà una distribuzione cinematografica su tutto il territorio nazionale.

Continua a leggere

IL SOGNO DI FRANCESCO di Renaud Fely e Arnaud Louvet

Il sogno di Francesco é probabilmente uno dei film francesi usciti in Italia nel 2016 più profondi.

L’aspetto che rende particolare questo film è innanzitutto un’analisi attenta della regola francescana da un punto di vista davvero poco scontato.

Di film su San Francesco ne abbiamo visti molti, ma questo segna una differenza. San Francesco non è il solo protagonista, con lui ci sono i frati dell’ordine dei francescani, ordine al tempo non ancora riconosciuto dal Vaticano, che ha bocciato alcuni punti della regola, in particolare quelli relativi all’accoglienza dei ‘disagiati’ – categoria nella quale rientrano i banditi, gli assassini – e ai poveri visti come modello di vita ai quali ispirarsi per una vita ridotta alla semplicità e all’umiltà.

La regola  divide i frati, combattuti tra l’apportarvi modifiche così da venir riconosciuti dalla Chiesa come ordine, oppure lasciarla così come é stata pensata e studiata, rischiando però di essere tacciati come eretici e subire atti di violenza.

Continua a leggere

NERVE di Hanry Joost e Ariel Schulman

Mentre sulle pagine della cronaca nera e nelle edizioni dei TG si aggiorna in continuazione il numero di vittime legate al fenomeno della Blue Whale, che ad oggi conta più o meno duecento suicidi tra gli adolescenti di tutto il mondo, sugli schermi nostrani [dal 15 giugno con 01 distribution] approda un film che del temuto e letale “gioco di ruolo” sembra una sorta di precursore. I più maligni potrebbero pensare all’ennesima operazione di sciacallaggio, di quelle prodotte negli ultimi decenni sulla scia di tragedie e sciagure di ogni sorta, ma non è questo il caso, poiché la matrice cartacea dalla quale la pellicola in questione ha preso origine risale al 2012, ossia quando della Blue Whale non vi era ancora alcuna traccia.

In Nerve, trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo young adult di Jeanne Ryan, ci ritroviamo catapultati al seguito di Vee Delmonico [Emma Roberts], una studentessa modello dell’ultimo anno delle superiori, che è stanca di rimanere sempre in disparte. Quando i suoi amici la incoraggiano a partecipare a un popolare social game online chiamato Nerve, Vee decide di iscriversi, anche solo per provare quello che in apparenza le sembra un gioco innocuo e divertente. E così, Vee viene risucchiata nel vortice adrenalinico della competizione, della fama e dei follower, assieme a un misterioso ragazzo [Dave Franco], ma a un certo punto il gioco diventa sempre più inquietante, con sfide via via più rischiose, in un crescendo ansiogeno che porterà alla prova finale dove la posta in gioco sarà altissima.

Continua a leggere

LA MUMMIA di Alex Kurtzman

Se siete frequentatori abituali delle pagine del nostro sito, non vi sarà certamente sfuggita la nostra passione incondizionata per i mostri. Siamo tifosi dei mostri, sostenitori dei mostri e tra un film con i mostri e uno senza, preferiamo nella maniera più assoluta il primo. Tuttavia, in questi ultimi anni, i nostri amici mostri, non sono stati trattati con il rispetto necessario dagli Studios hollywoodiani, anzi. Troppo spesso sono stati sminuiti e ridicolizzati da iniziative molto discutibili come Twilight o caotiche e pasticciate come Van Helsing. D’altronde, la prerogativa di rovinare le cose buone, fa parte di questa industria e anno dopo anno ci siamo sorbiti vampiri che luccicano al sole, licantropi addomesticati e docili e persino Dracula Untold.

Ora: la tendenza del momento a Hollywood è rappresentata dalla possibilità di avere un unico contesto dove far agire personaggi apparentemente slegati l’uno dall’altro. Lo chiamano “universo condiviso espanso”. Com’è noto, questo modo di procedere è mutuato dai fumetti, infatti, manco a dirlo, a introdurlo nel mondo del cinema, sono stati proprio i Marvel Studios, i quali hanno fatto incrociare – con grande successo, non si può nascondere – i destini di tutti i loro supereroi. A ruota, li hanno seguiti in questa operazione, anche i rivali di sempre della DC Comics, ma con qualche problemino in più, forse superato dal recente successo di Wonder Woman.

Continua a leggere

Segui [LR] su Facebook:

Post Facebook Più Recenti

Foto del diario

#RassegnaStampa: #TheWalkingDead n.47 di Kirkman, Adlard, Gaudiano, Rathburn Ed: saldaPress [euro 2,50] In #edicola.

0 mi piace, 0 commenti17 ore fa

“La Gazzetta dello Sport”: Bollettino uscite n.29 - InGenere Cinema InGenere Cinema

#Orfani #Ringo, #SuperEroiClassic e #IPuffi: le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport, su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

InGenere Cinema

#ESCOBAR di Andrea Di Stefano, distribuito in BD da CG Entertainment. Su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

IL POZZO E IL PENDOLO di Roger Corman - InGenere Cinema InGenere Cinema

Luca Servini parla del BD de #IlPozzoEIlPendolo, edito da CG Entertainment, su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

ESCOBAR di Andrea Di Stefano - InGenere Cinema InGenere Cinema

Gilda Signoretti ci parla di #ESCOBAR di Andrea Di Stefano, distribuito in BD da CG Entertainment. Su #InGenereCinema.

1 mi piace, 0 commenti3 giorni fa