REPORTAGE BIZARRE: Intervista a Fulvio Risuleo

REPORTAGE BIZARRE: Intervista a Fulvio Risule…

Oggi vi presentiamo un giovanissimo autore di cinema fantastico, Fulvio Risuleo: abbiamo avuto il piacere di ospitarlo per due anni di seguito al Fantafestival. Nel 2013, con l’onirico Theremin, e…
REPORTAGE BIZARRE: Intervista a Fulvio Risule…
LIBERACI DAL MALE di Scott Derrickson

LIBERACI DAL MALE di Scott Derrickson

Ralph Sarchie [Eric Bana] è il duro braccio della legge che si muove per le strade notturne e le case fatiscenti del Bronx. Un duro dal pugno ancor più coriaceo,…
LIBERACI DAL MALE di Scott Derrickson
IN COMPAGNIA DEI LUPI, INTERVISTA COL VAMPIRO e BYZANTIUM: l’horror di Neil Jordan

IN COMPAGNIA DEI LUPI, INTERVISTA COL VAMPIRO…

Finalmente arriva in Italia, saltando purtroppo il circuito di sala, il Byzantium [2012] di Nel Jordan. Ritorno al vampire movie per il regista di Intervista col vampiro, che dopo diciotto…
IN COMPAGNIA DEI LUPI, INTERVISTA COL VAMPIRO…
DYLAN DOG contro FREDDY KRUEGER: Intervista a Denis Frison

DYLAN DOG contro FREDDY KRUEGER: Intervista a…

Erano passati pochi anni ma mi sentivo un po come Ray Stanz degli Acchiappafantasmi nel secondo film...così aprii l'armadio e vidi le camicie rosse di Dylan... ne presi una e…
DYLAN DOG contro FREDDY KRUEGER: Intervista a…
Cult o [S]cult? – Vol. 5

Cult o [S]cult? – Vol. 5

Non ne avete ancora abbastanza di zomedy, gli ironici zombie-movie in salsa comica che sono riusciti a dare nuova linfa “vitale” [anche se sembra un controsenso] ad un Genere già…
Cult o [S]cult? – Vol. 5
Tutto sul nuovo DYLAN DOG, sul sito di Sergio Bonelli Editore

Tutto sul nuovo DYLAN DOG, sul sito di Sergio…

E' di qualche giorno fa, precisamente dell'8 agosto, l'ultimo punto della situazione dello staff di Sergio Bonelli Editore, circa il nuovo ciclo di una delle serie di punta della casa…
Tutto sul nuovo DYLAN DOG, sul sito di Sergio…
Il peplum secondo Freda e Bava

Il peplum secondo Freda e Bava

Sinister Film continua a riscoprire per CG Home Video cult film appartenenti al gotico italiano: è il turno di  Ercole al centro della Terra e  Maciste all’Inferno. Ercole al centro della…
Il peplum secondo Freda e Bava
ANNABELLE: Il trailer italiano

ANNABELLE: Il trailer italiano

Warner Bros. ha da poco pubblicato il trailer italiano del film Annabelle, horror prodotto da Peter Safran e James Wan, regista di L’evocazione – The Conjuring, di cui il film rappresenta…
ANNABELLE: Il trailer italiano
Boldi vs De Sica… vs Lillo & Greg!

Boldi vs De Sica… vs Lillo & Greg!

Che il cinepanettone esista ancora o meno, quest'anno alcune novità sembrano voler modificare l'equilibrio delle sale italiche prima e durante le festività. La notizia ormai è ufficiale: Christian De Sica, re…
Boldi vs De Sica… vs Lillo & Greg!
31: la campagna crowdfunding di Rob Zombie

31: la campagna crowdfunding di Rob Zombie

Cinque persone vengono rapite nei cinque giorni che precedono Halloween, e dovranno combattere per la propria sopravvivenza in un luogo chiamato “Murder World”. Per rimanere in vita, gli ostaggi dovranno partecipare a…
31: la campagna crowdfunding di Rob Zombie
PreviousNext

REPORTAGE BIZARRE: Intervista a Fulvio Risuleo

11.Dove sono andati tutti_ Where are gone everybody_Oggi vi presentiamo un giovanissimo autore di cinema fantastico, Fulvio Risuleo: abbiamo avuto il piacere di ospitarlo per due anni di seguito al Fantafestival. Nel 2013, con l’onirico Theremin, e durante l’ultima edizione con Lievito madre, cortometraggio vincitore del Pipistrello d’Oro come Miglior Corto Italiano. Lo stesso lavoro è stato, sempre nel 2014, premiato al prestigioso Festival di Cannes.

Incontriamo Fulvio per parlare del suo ultimo lavoro: un reportage in 20 parte sulla Parigi bizzarra da lui vissuta in prima persona… o per lo meno immaginata!

Continua a leggere

LIBERACI DAL MALE di Scott Derrickson

PosterRalph Sarchie [Eric Bana] è il duro braccio della legge che si muove per le strade notturne e le case fatiscenti del Bronx. Un duro dal pugno ancor più coriaceo, dotato di quello che il suo collega Butler [Joel McHale] definisce il “radar”, un sorta di “quinto senso e mezzo”, per dirla alla Sclavi, che gli permette di annusare il male ancor prima che questo si manifesti nella sua pienezza.

Proprio inseguendo le sue percezioni, Ralph si infila nella buia coltre che aleggia attorno ad una serie di casi apparentemente slegati fra loro, ma che nascondono un luciferino fil rouge.

A breve giro, infatti, una furiosa lite domestica, un improvviso attacco di follia all’interno di un bioparco, e la richiesta di aiuto di una famiglia che pensa di vivere all’interno di una casa infestata dagli spiriti, si andranno a legare con alcuni strani fatti accaduti a tre marines durante la guerra in Iraq, nel 2010, precisamente con il rinvenimento, all’interno di una sorta di una struttura catacombale, di una strana incisione di matrice religiosa, un’invocazione che mescola lingua persiana e latina.

Continua a leggere

IN COMPAGNIA DEI LUPI, INTERVISTA COL VAMPIRO e BYZANTIUM: l’horror di Neil Jordan

byzantiumbd3Finalmente arriva in Italia, saltando purtroppo il circuito di sala, il Byzantium [2012] di Nel Jordan. Ritorno al vampire movie per il regista di Intervista col vampiro, che dopo diciotto anni ritorna ad una storia ad alto contenuto di emoglobina, e con dei protagonisti pronti a ingollarla fino all’ultima goccia.

Il film, che trae il titolo dal nome dell’hotel dove le bicentenarie Clara [la sensuale Gemma Arterton di Hansel & Gretel – Cacciatori di streghe] e Eleanor [la Saoirse Ronan di The Host] – madre e figlia – trovano momentaneo rifugio nel loro eterno peregrinare, proprio in agosto entra a far parte del catalogo home video della Koch Media, in versione DVD e BD, con un comparto extra abbastanza curato, che comprende il trailer, le interviste a cast e crew, e un backstage del film.

Continua a leggere

Horror targato SINISTER FILM

horrorsinister1Nuova ondata di imperdibili cult per la rinomata Sinister Film, che è ormai diventata l’etichetta di riferimento per gli appassionati del cinema di Genere ma non solo: infatti, il catalogo della casa distribuita da CG Home Video, vanta rarità e chicche da collezionisti così come titoli che hanno fatto la Storia del Cinema.

Passiamo dunque in rassegna i titoli proposti in questo pacchetto: si comincia con due remake del Fantasma dell’opera, classicone del 1925 ad opera di Rupert Julian con Lon Chaney, e qui presentato nella versione Universal del 1943 diretta da Arthur Lubin e interpretata dall’immortale Claude Rains, e in quella del 1962 targata Hammer, diretta da Terence Fisher e interpretata da Herbert Lom, entrambe realizzate peraltro già a colori.

Continua a leggere

DYLAN DOG contro FREDDY KRUEGER: Intervista a Denis Frison

dylanvsfreddy3Erano passati pochi anni ma mi sentivo un po come Ray Stanz degli Acchiappafantasmi nel secondo film…così aprii l’armadio e vidi le camicie rosse di Dylan… ne presi una e la indossai… il mio viso era più vecchio… i miei capelli non più nerissimi, tendevano al brizzolato…pensai che Dylan non invecchia ma poi mi venne in mente che anche lui sta cambiando… che Bloch andrà in pensione… allora… ricordai che l’idea di fare il primo film nacque per dare vita al mio eroe di quando ero piccolo… ma allora perché non dare vita anche all’incubo per eccellenza del mio passato?… Troppe domande. Mi tolsi la camicia e tornai in studio… verso mezzanotte chiusi tutto, mi versai un bicchiere di vino rosso e cominciai a scrivere un nuovo film: Dylan Dog contro Freddy Krueger.

Continua a leggere

IL CAPITALE UMANO di Paolo Virzì

il-capitale-umano-locandinaÈ un film che ha diviso molto, Il capitale umano, stimato e anche criticato dalla critica, così come dal pubblico italiano. Comunque lo si giudichi, Il capitale umano è un film che ha fatto discutere, e ciò ha contribuito in ogni caso a dagli fama. Noi di InGenere Cinema apparteniamo alla schiera dei detrattori del film, di coloro, cioè, che non sono riusciti a trovare così esaltante la sceneggiatura [scritta da Francesco Bruni e Francesco Piccolo], invece molto lodata altrove, né a trovare interessante un soggetto che giudichiamo esiguo, fragile, così banale da irritare, anche per via di un’assenza di ritmicità e di prospettiva.

I primi minuti del film, tuttavia, risultano molto interessanti, per via dell’alone di mistero iniziale dei personaggi, che poi, però, si conclude in un nulla di fatto.

L’unico personaggio veramente interessante del film è quello interpretato da Valeria Bruni Tedeschi, nei panni di una signora borghese, Carla, molto insicura e certamente infelice. Se dal punto di vista materiale la donna può dirsi appagata, lo stesso non vale invece per la sua vita privata. Madre di Massimiliano, un  ragazzo viziato e ribelle [interpretato da Guglielmo Pinelli], e moglie di Giovanni [Fabrizio Gifuni], Carla ha profonda nostalgia per i tempi in cui calcava i palcoscenici teatrali, un periodo nel quale si sentiva attiva e apprezzata. Quello che le resta è la monotonia di una classe borghese che ha perso ogni forma d’umanità.

Continua a leggere

VOGLIA DI GUARDARE di Antonio Tentori

vogliadiguardareI Ratti di Bloodbuster sono un’idea geniale. Piccole e agili guide per conoscere il mondo del cinema di Genere, scritti senza tanta prosopopea da critici con la puzza sotto il naso, popolari, godibili, interessanti. Per il momento sono usciti: Nudi e crudeli – I mondo movies italiani[Antonio Bruschini e Antonio Tentori], Tutte dentro! – Il cinema della segregazione femminile [Stefano Di Marino e Corrado Artale], Macchie solari – Il cinema di Armando Crispino [Claudio Bartolini], Kiss kiss… Bang bang – Il cinema di Duccio Tessari[Fabio Melelli], Maurizio Merli – Il poliziotto ribelle [Fulvio Fulvi].

Voglia di guardare – L’eros nel cinema di Joe D’Amato rappresenta una riedizione, ampliata e aggiornata, di un vecchio lavoro di Tentori uscito per Castelvecchi nel 1999 [Joe D’Amato - L’immagine del piacere].

Il libro di Tentori è informativo e divulgativo, senza pretese scientifiche, scritto con un linguaggio piano e comprensibile, accessibile a tutti, proprio come l’avrebbe voluto Joe D’Amato.

Continua a leggere

SNOWPIERCER e LA RAGAZZA DELLA PORTA ACCANTO per Koch Media

snowpiercer1Un treno, che è allo stesso tempo metafora del mondo [della società] e, allo stesso tempo , quel che resta di esso [essa], sfreccia in moto perpetuo sulla neve che da 17 anni ha ricoperto l’intero globo, sterminato gran parte dell’umanità e riportato la fetta rimanente quasi all’età della pietra, se si esclude l’ultimo baluardo della tecnologia/modernità incarnato proprio nei vagoni sfrerraglianti.

Sul treno è ricreata in piccolo, e in modo tanto grottesco da far risaltare ogni piccolo difetto,  la società esistita fino a poco prima dell’improvvisa glaciazione: così come sarebbe logico pensare, i vagoni di testa sono occupati dai membri della casta, mentre quelli di coda, lerci e scusi, dai meno abbienti, abbrutiti come non mai dalla situazione di estrema povertà.

Snowpiercer, questo il tiolo dell’ultimo lungometraggio di Bong Joon Ho, è un libero adattamento della graphic novel di Jean-Marc Rochette, Jacques Lob e Benjamin Legrand, Le Transperceneige, da cui il regista estrapola il nocciolo e il Genere di riferimento, per creare una storia di fantascienza post-apocalittica a sé stante, per eventi e personaggi.

Continua a leggere

Cult o [S]cult? – Vol. 5

cacciatoredizombie1Non ne avete ancora abbastanza di zomedy, gli ironici zombie-movie in salsa comica che sono riusciti a dare nuova linfa “vitale” [anche se sembra un controsenso] ad un Genere già di per sé iper-sfruttato?

Se così fosse, dovreste recuperare un po’ di spazio nella vostra collezione per Il cacciatore di zombie, di Alejandro Brugués.

Il film rappresenta, sin dal titolo originale [Juan of the Dead], un alter ego del più famoso Shaun [oltre a strizzare l’occhio agli “…of the Dead” romeriani], ma ambientato sull’isola di Fidel Castro!

Juan e Lazaro sono due perdigiorno irrecuperabili. Un giorno, mentre ammazzano il tempo sulla loro zattera cercando di pescare qualcosa, vengono attaccati da uno morto vivente! Da quel momento in poi gli abitanti dell’isola, colpiti da un’improvvisa epidemia [che il governo comunista imputa ad un complotto ad opera degli USA] iniziano a trasformarsi in zombies carnivori.

Continua a leggere

Tutto sul nuovo DYLAN DOG, sul sito di Sergio Bonelli Editore

testo_coverDylanDog337E’ di qualche giorno fa, precisamente dell’8 agosto, l’ultimo punto della situazione dello staff di Sergio Bonelli Editore, circa il nuovo ciclo di una delle serie di punta della casa editrice, quella che più sta a cuore a noi di InGenere Cinema: Dylan Dog.

Se ne parlava già dallo scorso anno, da quando Roberto Recchioni [già autore bonelliano della serie, ricordate il suo Mater Morbi, sì?... e ora genitore della nuova Orfani] era stato insignito dallo stesso Tiziano Sclavi [affiancato redazionalmente da Franco Busatta] del compito di risanare un Indagatore dell’Incubo scivolato nel tedio poco creativo della ciclicità.

Recchioni, nuovo curatore della testata, aveva rilasciato dallo scorso settembre diverse dichiarazioni su quelle che sarebbero stati i punti di non ritorno per la nuova vita editoriale dell’Indagatore dell’Incubo… e finalmente [visto che il tutto prenderà piede dal 27 settembre prossimo, con il numero 337, Spazio Profondo, firmato dallo stesso Recchioni, disegnato da Nicola Mari e colorato da Lorenzo De Felici], è il momento di fare un approfondito punto della situazione.

Continua a leggere