I FRATELLI SISTERS di Jacques Audiard

È il 1851 e Charlie ed Eli Sisters [Joaquin Phoenix e John C. Reilly] sono due fratelli cresciuti in un mondo selvaggio e ostile, assassini su commissione per conto dello spietato Commodore.

Hanno le mani sporche di sangue: sangue di criminali, sangue di vittime innocenti… sono dei pistoleri e quella è l’unica vita che conoscono.

Durante un viaggio nei territori del Nord Ovest sulle tracce del chimico Hermann Kermit Warm [Riz Ahmed], già raggiunto dal loro complice John Morris [Jake Gyllenhaal], i fratelli vedranno il loro legame messo a dura prova da litigi, scontri ideologici e dal loro modo di vedere la vita, in un persorso che li porterà a riscoprire anche ciò che rimane della loro umanità.

Basato sull’omonimo romanzo di Patrick Dewitt, il film di Audiard è una strana creatura.

Se da un punto di vista esteriore ed esclusivamente di messa in scena aderisce perfettamente ai canoni del western, nell’anima è invece un connubio di generi diversi: western, appunto, ma anche buddy movie, avventura, commedia, commedia nera.

Cavalli, orsi, ragni.

Duelli, imboscate, whiskey e vomito.

Pistole, oro, spazzolini.

Notti sotto le stelle, un bagno caldo nella casa materna.

C’è tutto questo e molto altro in I fratelli Sisters, ma soprattutto c’è un discorso sull’inseguimento del progresso, che avviene realmente con la coppia di fratelli sulle tracce del chimico, ma anche in maniera soffusa, come un vento invisibile che attraversa tutta la storia.

E il prezzo da pagare per raggiungere il progresso è molto alto; si paga col sangue e con la carne, certamente, ma soprattutto lottando con la metà che vuole rimanere ancorata al passato, nonostante sia sporco, brutto e cattivo, ma non incerto e spaventoso come il futuro.

Il film riesce ad essere tutte queste cose anche grazie ai grandissimi attori coinvolti. E qui sentiamo di dover fare una menzione speciale a John C. Reilly, fuoriclasse poco celebrato, spesso relegato nel limbo dei caratteristi, colui che per primo ha creduto nel progetto, acquisito i diritti del libro e coinvolto Audiard; non solo, il suo è probabilmente il personaggio più bello, poiché bloccato a metà strada tra due mondi, in perenne mutamento, costretto a seguire leggi quasi archetipiche, ma spinto dal suo sentire più intimo verso il mondo che verrà.

I fratelli Sisters uscirà in sala il 2 maggio. Tra i molti motivi per non perderlo ce n’è almeno un altro: appartiene a quella stretta cerchia di film preziosi che fanno capolino davvero poco spesso, quella dei film fuori dal tempo.

Egidio Matinata

I FRATELLI SISTERS

Regia: Jacques Audiard

Con: Joaquin Phoenix, John C. Reilly, Jake Gyllenhaal, Riz Ahmed, Rutger Hauer, Carol Kane, Creed Bratton, Duncan Lacroix, Jóhannes Haukur Jóhannesson, Niels Arestrup

Uscita in sala in Italia: giovedì 2 maggio 2019

Sceneggiatura: Jacques Audiard, Thomas Bidegain

Produzione: Annapurna Pictures, Mobra Films, Why Not Productions

Distribuzione: Universal Pictures

Anno: 2018

Durata: 122’


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/comments/?ids=http://www.ingenerecinema.com/2019/04/19/i-fratelli-sisters-di-jacques-audiard/): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 17

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 19