CAPTAIN MARVEL di Anna Boden e Ryan Fleck

captain-marvel-1La nuova origin story dell’universo Marvel aggiunge un tassello fondamentale nel suo mosaico di personaggi: Captain Marvel/Carol Denvers, tra flashback, confusione e ricordi sfocati, dovrà trovare sé stessa durante uno scontro intergalattico che finirà per combattersi sulla Terra tra Kree e Skrull, incrociando il suo destino anche con Nick Fury e il neonato Shield.

Risulta abbastanza difficile approcciarsi ai film Marvel presi singolarmente, visto che si tratta di tanti pezzi di un puzzle molto più grande che, solo dopo molti anni, cominciamo a vedere nella sua interezza.

Il discorso viene più spostato sul tema “quanto questo film ha aggiunto alla mega storia che ci stanno raccontando, come lo fa, perché lo fa ora?”, quindi un discorso totalmente interno a quel contesto, più che a una valutazione qualitativa del film in sé.

Senza dubbio Captain Marvel presenta un personaggio che sarà di fondamentale importanza nello scontro finale con Thanos, ma soprattutto ci presenta il primo supereroe donna con un peso di pari importanza rispetto ai suoi comprimari maschili.

Il film è certamente dinamico e divertente [soprattutto grazie a Nick Fury e Goose, un gatto molto particolare], ma rientra totalmente negli standard dei film Marvel [e a volte va anche al di sotto].

Ed è anche certo, purtroppo, che il film non eccelle praticamente in niente.

Non fa alcun passo in avanti o anche un passo ‘diverso’ o inaspettato rispetto ad altre origin story, non ha un approccio davvero originale e finisce per far pesare i centoventiquattro minuti di durata, in cui spesso il ‘mestiere’ di Annette Bening e Jude Law e il carisma di Brie Larson e Samuel L. Jackson non bastano a mantenere tutto a galla.

La costruzione dell’universo Marvel ha rappresentato certamente un caso unico nella storia del cinema e non si può non riconoscere ai suoi realizzatori una sapienza e una capacità fuori dal comune nell’aver creato, un passo alla volta, questa storia mastodontica.

Ma se ci allontaniamo un po’ e guardiamo il tutto da un punto di vista più esterno, l’unica vetta che si staglia ben visibile rispetto a tutte le altre collinette confinanti, è Infinity War, l’unico film che porta tutti questi eroi molto colorati e con la battuta pronta nell’ambito dell’epicità.

Egidio Matinata

CAPTAIN MARVEL

Regia: Anna Boden, Ryan Fleck

Con: Brie Larson, Samuel L. Jackson, Ben Mendelsohn, Djimon Hounsou, Lashana Lynch, Gemma Chan, Mckenna Grace, Lee Pace, Algenis Perez Soto, Clark Gregg, Jude Law, Rune Temte

Uscita in sala in Italia: mercoledì 6 marzo 2019

Sceneggiatura: Meg LeFauve, Nicole Perlman, Geneva Robertson-Dworet, Anna Boden, Ryan Fleck

Produzione: Marvel Studios

Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures

Anno: 2019

Durata: 124’


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/comments/?ids=http://www.ingenerecinema.com/2019/03/06/captain-marvel-di-anna-boden-e-ryan-fleck/): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 17

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 19