DRAGON TRAINER: IL MONDO NASCOSTO di Dean DeBlois

dragon-trainer-3A quasi cinque anni dal secondo capitolo tornano Hiccup e Sdentato con una nuova avventura che vede protagonisti vichinghi e draghi.

Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto si pone da subito come il capitolo conclusivo di una fortunatissima saga iniziata nel 2010 da Dean DeBlois. Dopo il successo stellare dei primi due lungometraggi, tra timore e trepidazione, questo secondo sequel aveva addosso gli occhi di tutti. Con gran sfortuna per il pubblico e per DeBlois stesso, non si può dire che il film sia pienamente riuscito.

Per Hiccup, e tutto il villaggio di Berk, è trascorso un anno dalla scomparsa del loro amatissimo capo. Nonostante tutti tentino di andare avanti secondo la volontà di Stoik, il villaggio, essendo diventato un posto sicuro per tutti i draghi liberati da Hiccup stesso, è costantemente in pericolo. Non sono pochi, infatti, i nemici che mirano a catturare o uccidere i nuovi amici di Berk. Ma tutto questo non preoccupa il giovane capo, convinto di poter sostenere qualunque attacco; completamente sicuro di sé su questo fronte, la sua testa è totalmente assorbita da una nuova avventura: trovare il mondo nascosto, la terra dal quale, secondo le leggende, provengono tutti i draghi. Quando il villaggio si troverà davvero in pericolo, minacciato da Grimmel il cacciatore, tutti dovranno abbandonare la propria casa per seguire il nuovo Capo villaggio nella sua impresa.

Nonostante Dragon Trainer 3 sia esteticamente incredibile, con una qualità di animazione e un uso del colore sbalorditivi, la sceneggiatura non ha assolutamente nulla da dire; non solo la storia tende a ripetersi – con l’ennesimo antagonista che mira ad uccidere i draghi, senza un vero movente – ma lo fa anche senza coerenza. Non sono pochi, infatti, i passaggi dove lo spettatore si pone una domanda di troppo.

L’esempio più evidente, in tal senso, è il secondo incontro con Grimmel; all’inizio del film nessuno sapeva chi fosse ma ad un certo punto, senza spiegazione alcuna,riescono perfino a trovare il suo rifugio segreto. Anche il piano dell’antagonista soffre per mancanza di coerenza; il suo tentativo è catturare Sdentato, l’ultima furia buia del mondo, e per farlo tenta di separarlo da Hiccup, facendo perdere la testa al drago protagonista con un raro esemplare di furia chiara. Tuttavia, in un primo momento, Grimmel non sembra controllare la draghessa e, anzi, perde di vista la neo-coppia, concentrandosi solo sulla distruzione del villaggio di Berk. Sul più bello, quindi, e di nuovo senza una spiegazione, i piani del cattivo sembrano cambiare radicalmente.

È chiaro che Dragon Trainer sia una saga che ha come target un pubblico molto giovane – benché ci siano scene piuttosto mature nei suoi primi due capitoli – ma pensare che i bambini non ragionino o si facciano domande è una linea di pensiero piuttosto superficiale.

Anche l’epilogo della storia è banale; dovendo precludere la possibilità di nuovo sequel, in qualche modo gli umani devono separarsi dai draghi. Per questo motivo, già nei primi minuti, si dice che quest’ultimi sono troppi e che Berk non può occuparsi di tutti i draghi del mondo. Questo fa sì che nel momento dell’addio tra le due specie, non esista un vero e proprio colpo di scena degno di commozione o di trasporto. L’intera visione procede sonnolenta, tra un colpo prevedibile e uno incoerente.

È un vero peccato che l’attesissimo Dragon Trainer: Il Mondo Nascosto deluda così profondamente; è pur vero che le aspettative erano molto alte e, in questi casi, è facile cadere in trappola, ma è anche evidente in ogni sequenza che non si è neanche tentato di pensare in modo logico.

Rimarrà un film sfavillante, visivamente impeccabile, ma tremendamente vuoto in ogni contenuto; come spesso accade, un perfetto sequel di superfice.

Claudia Anania

DRAGON TRAINER – IL MONDO NASCOSTO

Regia: Dean DeBlois

Con: Kit Harington, America Ferrera, Gerard Butler, F. Murray Abraham, Cate Blanchett, Craig Ferguson, Jay Baruchel

Uscita in sala in Italia: giovedì 31 gennaio 2019

Sceneggiatura: Dean DeBlois

Produzione: DreamWorks Animation, Mad Hatter Entertainment

Distribuzione: Universal Pictures

Anno: 2019

Durata: 104’