TOMB RAIDER di Roar Uthaug

tomb-raiderAnche senza aver visto i vari trailer e senza conoscere la trama, senza conoscere gli attori e senza aver seguito la lavorazione del film, tutti in realtà avevamo già visto il nuovo Tomb Raider.

Questa non vuole essere un’affermazione carica di pregiudizio, o forse sì. In fondo il pregiudizio fa parte di noi, come l’acqua e il sangue, e chiunque sostenga il contrario mente; per essere privi di pregiudizi bisognerebbe essere privi di idee.

Ma ora, bando alle ciance, partiamo per l’avventura!

… Si fa per dire.

Lara Croft, ventuno anni, è la figlia fiera ed indipendente di un eccentrico avventuriero, scomparso quando lei era ancora in tenera età. Priva di qualsiasi obiettivo o scopo reale, Lara gira per le caotiche strade alla moda di East London lavorando come corriere in bicicletta, riuscendo a malapena a guadagnare i soldi per l’affitto.

Determinata nel trovare la sua strada, si rifiuta di assumere il comando dell’impero del padre, così come rifiuta fermamente l’idea che lui sia morto. Schierandosi esplicitamente contro il suo ultimo desiderio, Lara si lascia tutto alle spalle alla ricerca della sua ultima destinazione nota: una tomba leggendaria nascosta su un’isola mitologica al largo delle coste del Giappone.

Un bel film d’azione, ricco di avventura, con un po’ di umorismo che non guasta mai, qualche elemento sovrannaturale, personaggi buoni, cattivi e ambigui distribuiti in giuste dosi.

Insomma, ci si aspettava il pacchetto base, senza costi aggiuntivi, non proprio una pietanza per palati finissimi. E invece neanche quello.

Tomb Raider è un film talmente innocuo che tende quasi sempre verso la noia. Salvato a malapena da qualche sequenza d’azione [come quella dell’aereo sulla cascata] e da un’Alicia Vikander che ce la mette tutta [anche se al servizio di un personaggio non proprio memorabile], è un reboot senza personalità e con poche idee [visive e di sceneggiatura], che spreca un buon cast e si candida a diventare il flop dell’anno.

Per citare una battuta del film: “Lara, hai provocato i cinefili sbagliati!”.

Egidio Matinata

TOMB RAIDER

Regia: Roar Uthaug

Con: Alicia Vikander, Dominic West, Walton Goggins, Daniel Wu, Kristin Scott Thomas, Hannah John-Kamen, Nick Frost, Adrian Collins, Antonio Aakeel, Emily Carey, Maisy De Freitas, Michael Obiora

Uscita in sala in Italia: giovedì 15 marzo 2018

Sceneggiatura: Geneva Robertson-Dworet

Produzione: Eidos Interactive, GK Films, Metro-Goldwin-Mayer

Distribuzione: Warner Bros.

Anno: 2018

Durata: 118’