ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO di Clint Eastwood

attacco al trenoOre 15:17 – Attacco al treno, trentaseiesimo lungometraggio di Clint Eastwood, giunto alla soglia degli ottantotto anni, racconta la storia di Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos, i tre giovani americani che il 21 agosto 2015 neutralizzarono l’attentatore Ayoub El-Khazzani a bordo del treno Thalys partito da Amsterdam e diretto a Parigi.

Il film divide e racconta la vita dei ragazzi in tre fasi, alternando al montaggio brevi momenti che vedono il tentativo di strage sul treno, almeno fino alla parte finale.

I ragazzi si conoscono da piccoli davanti alla porta del preside, crescono insieme, si separano, continuano a tenersi in contatto e poi si ritrovano insieme per un viaggio in Europa.

La prima parte si addentra in un’avvilente e ottusa Sacramento, tutta “segno della croce e proiettili”, sogni di guerra e cameratismo, come se fossero l’unica possibile destinazione finale, l’unico modo di dare un senso alla propria vita.

La seconda parte è quella della separazione e della scelta della strada da prendere: per due dei tre giovani, la carriera militare rimane il miraggio, la scossa che li smuove dall’immobilismo. Qui il film si concentra molto di più sulla figura di Spencer Stone, sul suo addestramento e la dedizione per entrare a far parte del corpo militare.

La lunga porzione di film dedicata invece alla vacanza fa andare la pellicola fuori strada, tra luoghi comuni, momenti divertenti e nonsense [i tartufi di Amsterdam] totalmente superflui e non legati alle tematiche che il film sembra voler portare avanti, in contrasto con la durezza dello scontro che avverrà sul treno, in una scena molto densa, forte e tesissima.

Tutto qui? Forse sì.

Il racconto di Clint Eastwood dell’America contemporanea, narrata partendo proprio dai suoi protagonisti, ha subito una decisa battuta d’arresto.

A pensarci bene, data la scelta di volere i veri protagonisti dell’eroica azione, questo film poteva essere un punto d’arrivo; in realtà è come se questa scelta avesse fatto sì che Eastwood si tirasse indietro, alzando le mani e arrendendosi nel mettere in scena nient’altro che la realtà, senza sovrastrutture, senza un’interpretazione di essa, come se la storia dovesse raccontarsi da sé.

I tre se la cavano più che discretamente, ma il tutto viene inghiottito dai molti punti deboli di un film dimenticabile.

Egidio Matinata

ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO

Regia: Clint Eastwood

Con: Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone, Jenna Fischer, Judy Greer, Ray Corasani, Shaaheen Karabi, William Jenkins

Uscita in sala in Italia: giovedì 8 febbraio 2018

Sceneggiatura: Dorothy Blyskal

Produzione: Malpaso Productions, Village Roadshow Pictures, Warner Bros.

Distribuzione: Warner Bros.

Anno: 2018

Durata: 94’

Segui [LR] su Facebook:
Post Facebook Più Recenti

A CASA TUTTI BENE di Gabriele Muccino, su InGenereCinema.com InGenere Cinema

Paolo Gaudio parla di #ACasaTuttiBene di Gabriele Muccino, su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti15 ore fa

CARAVAGGIO - L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert InGenere Cinema

Ancora #CARAVAGGIO – L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert, su #InGenereCinema. Recensione di Sara Nicoletti.

0 mi piace, 0 commenti15 ore fa

Le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport! InGenere Cinema

Le uscite a fumetti della settimana de La Gazzetta dello Sport, su #InGenereCinema.

0 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

CARAVAGGIO - L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert InGenere Cinema

#CARAVAGGIO – L’ANIMA E IL SANGUE di Jesus Garces Lambert, su #InGenereCinema la recensione di Francesco Del Grosso.

1 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

IL FILO NASCOSTO di Paul Thomas Anderson, su InGenereCinema.com InGenere Cinema

#IlFiloNascosto di Paul Thomas Anderson, su #InGenereCinema la recensione di Francesco Del Grosso.

1 mi piace, 0 commenti3 giorni fa