ZEDER di Pupi Avati

Gli amici d’oltralpe di The Ecstasy of Films editano finalmente una prestigiosa edizione del nostro amato Zeder [1983], seconda escursione thrilling, stavolta nei territori del soprannaturale, targata Pupi Avati dopo l’ormai celebre esordio nel Genere de La casa dalle finestre che ridono [1976].

Il prologo del film è ambientato a Chartres, nel 1956: il dottor Meyer è sulle tracce dell’alchimista Paolo Zeder, il quale ha scoperto delle zone sparse sul pianeta con capacità geologiche singolari, in grado di far tornare alla vita chi vi è sepolto. L’azione si sposta quindi ai giorni nostri a Bologna, dove Stefano [Gabriele Lavia], scrittore alle prime armi nonché studente universitario fuori corso, scopre casualmente, svolgendo il nastro di una macchina da scrivere regalatagli dalla moglie Alessandra [Anne Canovas], delle frasi inquietanti che lo conducono – attraverso diverse peripezie – in contatto con una equipe francese di scienziati, i quali stanno approntando sinistri esperimenti basati sulle teorie di Zeder.

Stefano si addentrerà in un’indagine del tutto personale, ma la curiosità alle volte può essere fatale.

Zeder è un thriller d’eccellenza, la cui trama – ideata da Avati stesso insieme al fratello Antonio e a Maurizio Costanzo – si aggroviglia sempre più su se stessa trascinando lo spettatore in un incubo di personaggi e situazioni al di là di ogni immaginazione. Dal punto di vista tecnico, Zeder si fregia della raffinata fotografia di Franco Delli Colli e delle pregevoli musiche di Riz Ortolani, autore di buona parte delle musiche della filmografia dell’autore bolognese.

Per questa edizione in alta definizione, TEOF ha approntato un nuovo scan della pellicola ed ha utilizzato per la distribuzione il supporto BD da 50gb, necessario per sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. Il risultato è vicino alla perfezione, il quadro non ha mancanze ai lati – come è successo, seppur in minima parte, per il BD americano targato Code Red – e la colorimetria corrisponde abbastanza fedelmente all’originale 35mm.

Forse si poteva fare di più per la colonna audio italiana, la quale risulta lievemente metallica rispetto a quella pressoché perfetta utilizzata per l’ormai fuori catalogo DVD nostrano edito dalla Fox anni fa.

Il comparto extra è molto interessante, e contiene interviste inedite a Pupi e Antonio Avati realizzate dai ragazzi di Nocturno Cinema ed un’interessante intervista di repertorio al musicista Riz Ortolani, oltre al trailer originale. All’interno della confezione, oltre al DVD replica del BD, troviamo un booklet da collezione con un saggio scritto dall’esperto Frank Lafond e un comparto fotografico composto da foto di scena inedite curato dal sottoscritto e da Christophe Cosyns. Da non perdere.

Luca Servini

ZEDER

Voto film: 

Voto Blu-Ray:

Regia: Pupi  Avati

Con: Gabriele Lavia, Anne Canovas

Formato: 1,85:1

Audio: Italiano, Francese DTS

Distribuzione: The Ecstasy of Films [http://the-ecstasy-of-films.com/]

Extra: Interviste; Trailer; Booklet

Segui [LR] su Facebook:
Post Facebook Più Recenti

FANTAFESTIVAL 2017: Il programma completo, su InGenere Cinema! InGenere Cinema

Fantafestival 2017: Il programma completo, su #InGenereCinema!

1 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

GLI SDRAIATI di Francesca Archibugi, l’ultimo film di Francesca Archibugi. InGenere Cinema

#GliSdraiati di Francesca Archibugi, su #InGenereCinema [recensione di Giovanni Cosmo]

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Recensione del nuovo DC-Cinecomic JUSTICE LEAGUE di Zack Snyder! InGenere Cinema

#JusticeLeague: Paolo Gaudio parla del nuovo cinecomic #DC, su #InGenereCinema!

0 mi piace, 0 commenti6 giorni fa

STALKER di Andrei Tarkovskji in Blu-Ray per CG Entertainment InGenere Cinema

[home video]: #STALKER di Andrei Tarkovskji in Blu-Ray per CG Entertainment. Su #InGenereCinema la recensione di Luca Servini.

3 mi piace, 0 commenti6 giorni fa

www.ingenerecinema.com

La recensione di Gilda Signoretti del Blu-Ray di #IT di Tommy Lee Wallace, su #InGenereCinema!

0 mi piace, 0 commenti1 settimana fa