ESCOBAR di Andrea Di Stefano

La vita tranquilla dei due fratelli Nick [Joah Hutcherson] e Dylan [Brady Corbet], che hanno aperto una scuola di surf sulla costa in Colombia, viene completamente sconvolta dal deputato Pablo Escobar [Benicio Del Toro], un criminale molto pericoloso e potente, a capo di un traffico di cocaina a livello internazionale, che gli hanno permesso di vivere nel lusso. Tutto ha inizio nel momento in cui Nick conosce Maria [Claudia Traisac], e se ne innamora.

Il legame che unisce i due ragazzi si fa via via più forte, e per questo motivo Maria decide di presentarlo alla famiglia, con il beneplacito di Escobar, che si presenta al ragazzo come un uomo molto simpatico e spiritoso, finché una sera non entra nella sua stanza per fargli un discorso moralistico sul legame che lo lega a Maria e su quanto sia importante la sua felicità. Da quell’istante nulla è più come prima, ma Nick se ne accorge lentamente, convinto che la genuinità di Maria non sia poi così diversa da quella dello zio, e così accetta di lavorare per lui, ma i suoi uomini e alcuni strani fatti di cronaca che riconducono al narcotrafficante, fanno capire a Nick che egli stesso sta per diventare una preda, e allora bisognerà prevedere le mosse del predatore e cercare una di fuga.

Film d’esordio dell’attore Andrea Di Stefano, Escobar è un thriller d’azione intenso, merito innanzitutto di una narrazione condotta con uno stile tutto personale, che fa un uso costante dei salti temporali, che hanno l’effetto di straniare lo spettatore.

Escobar é un film che conquista lo spettatore pian piano, dandogli inizialmente, nei primi minuti, la sensazione di non essere un thriller, ma un film quasi onirico, sentimentale, per mostrarsi nelle sue vere vesti poco dopo, quando la malvagità e la paura si fanno largo. Come non pensare poi alla bellezza con cui é stata pensata la seconda parte, in cui l’inganno muove i fili di una storia dalla quale per il povero Nick non c’è via di fuga, ed egli stesso ad un certo momento pare ingannare lo spettatore: è ancora un bravo ragazzo o la sua personalità è mutata? Non c’è redenzione per i criminali, neppure se a rischiare la vita sono le proprie famiglie, come dimostra Escobar, che nel colloquio con il prete, prima di consegnarsi alle forze di polizia, torna a parlare di sé senza mettersi in discussione.

Recentemente uscito in home video per CG Entertainment, Escobar é un film di spessore, potente, mai scontato e sorprendente anche nel finale: proprio quando sembra che la chiusa sia arrivata, ecco che una situazione capovolge tutto, prima a favore di un personaggio, poi di un altro. Un plauso alla sceneggiatura, firmata dallo stesso Di Stefano, simile ad una favola nera in cui il cattivo è presentato come un dio che regala denaro ai poveri, venendo da questi lodato, e i buoni come dei cattivi ribelli che non comprendono l’umanità del protagonista negativo. Di Stefano narra una storia al contrario, dove il bene non ha mai la meglio, ma la corruzione sì, e viene confusa con la generosità. Il dramma, ad un certo punto, prende il sopravvento, e con esso la sete di sopravvivenza di Nick, che culmina in un finale in cui la libertà viene azzerata, e a nulla valgono le prove di sopravvivenza superate. Eccellenti Del Toro e Hutcherson, il primo una garanzia, il secondo una conferma.

Da segnalare la sezione Catching Pablo, making of, in cui gli attori principali, il regista e parte del cast tecnico spiegano la genesi e la fase evolutiva del film. In questo senso si rivela interessante l’intervento del coprotagonista Hutcherson.

Gilda Signoretti

Voto film: 

Voto DVD:

Regia: Andrea Di Stefano

Con: Josh Hutcherson, Benicio Del Toro, Brady Corbet, Claudia Traisac, Carlos Bardem, Ana Girardot, Laura Londoño, Lauren Ziemski, Aaron Zebede

Formato: HD 1080 24P 2,35:1

Audio: Italiano DTS – HD Master audio 5.1, Originale DTS HD Master audio 5.1, Italiano Dolby Digital 2.0, Originale Dolby Digital 2.0

Distribuzione: CG Entertainment [www.cgentertainment.it]

Extra: Catching Pablo, making of, Trailer

Segui [LR] su Facebook:
Post Facebook Più Recenti

SCARE COMPAIGN + NON BUSSATE A QUELLLA PORTA + XX – DONNE DA MORIRE - InGenere Cinema InGenere Cinema

#ScareCompaign + #NonBussateAQuellaPorta + #XX – #DonneDaMorire. Su #InGenereCinema Luca Ruocco su tre titoli Midnight Factoryt! http://www.ingenerecinema.com/2017/08/17/scare-compaign-non-bussate-quellla-porta-xx-donne-morire/

0 mi piace, 0 commenti7 ore fa

KONG SKULL ISLAND in Blu-Ray - InGenere Cinema InGenere Cinema

Il blu-ray di #KongSkullIsland, su #InGenereCinema!

1 mi piace, 0 commenti3 giorni fa

Sinossi, news e tante immagini da #InUnGiornoLaFine di Daniele Misischia. Su #InGenereCinema!

0 mi piace, 0 commenti5 giorni fa

MONOLITH di Ivan Silvestrini - InGenere Cinema InGenere Cinema

Su #InGenereCinema Luca Ruocco parla di #Monolith, il bell’esordio #SBE su grande schermo!

0 mi piace, 0 commenti6 giorni fa

JOHN DOE vol. 5 di Lorenzo Bartoli e Roberto Recchioni - InGenere Cinema InGenere Cinema

Su #InGenereCinema, parlo del quinto volume di #JohnDoe edito da BAO Publishing!

1 mi piace, 0 commenti1 settimana fa