LOGAN – THE WOLVERINE di James Mangold

Logan – The Wolverine, l’ultimo capitolo della saga spin-off di quella degli X-Men dedicata a Wolverine, parzialmente e liberamente ispirato alla serie a fumetti Marvel “Vecchio Logan” di Millar e McNiven, non solo è il più bello dei capitoli della trilogia con protagonista Hugh Jackman, ma è anche un nuovo è molto riuscito modo di intendere il cinecomic!

Sequel di X-Men le origini – Wolverine [2009] e Wolverine – L’immortale [2013], il film diretto da James Mangold è un bellissimo e molto drammatico road movie, che racconta la fuga di una famiglia disfunzionale: quella formata da un padre triste, malato e apparentemente anaffettivo, Logan [Jackman]; una figlia ribelle e inaspettata [Dafne Keen] e un anziano nonno ormai poco lucido, Xavier [Patrick Stewart].

Ambientato in un futuro abbastanza prossimo, nel 2029, Logan – The Wolverine, racconta di un mondo ormai privo di nuovi mutanti da almeno 25 anni: Logan, malato e stanco, si è auto-relegato nel ruolo di autista di limousine e di badante, insieme a Calibano [Stephen Merchant], del vecchio Xavier, nascosto all’interno di una vecchia cisterna. L’equilibro della vita di Logan, già molto instabile, viene del tutto destabilizzato dall’ingresso in scena di una ragazzina che, in qualche modo, costringerà il supereroe a ritornare a lottare.

Una visione fresca e nuova, dicevamo, per un cinecomic, porta Logan – The Wolverine a non puntare tanto sul mettere in mostra poteri inumani e appariscenti o lo spettacolare preludio di un’imminente apocalisse. Mangold è interessato a fotografare l’ultimo tratto della parabola esistenziale di un uomo sofferente, con una grave malattia e un passato ingombrante che sembra non volerlo lasciare libero.

In Logan – The Wolverine tutto funziona perfettamente: regia e sceneggiatura forniscono un’aura autoriale al progetto, mentre il cast lavora molto bene anche su una declinazione così eccentrica per un cinecomic e molto più da film drammatico.

E la drammaticità della storia viene caricata di sangue, ferite e dolore dalle tante scene di combattimento [alcune includono anche ragazzi molto giovani ma ugualmente spietati], tutte molto feroci e con un occhio di riguardo all’effetto splatter.

A quanto pare, Logan – The Wolverine sarà l’ultimo film della saga per Jackman e Stewart, a diciassette anni dal X-Men [2000].

Luca Ruocco

LOGAN – THE WOLVERINE

Regia: James Mangold

Con: Hugh Jackman, Patrick Stewart, Richard E. Grant, Boyd Holbrook, Stephen Merchant, Dafne Keen

Uscita in sala in Italia: giovedì 2 marzo 2017

Sceneggiatura: Michael Green, Scott Frank, James Mangold

Produzione: 20th Century Fox, Marvel Entertainment, TSG Entertainment, Seed Productions, The Donners’ Company

Distribuzione: 20th Century Fox

Anno: 2017

Durata: 135’