RECORDING di Stefano Rossi

recording1Abbiamo già ospitato Stefano Rossi all’interno delle pagine del nostro portale, presentandovi i sue due lavori editoriali, i romanzi brevi 24 ore e Necro-Mortosis, finora dati alle stampe.

Se ne torniamo a parlare è per affrontare un altro lato della sua vita creativa: Rossi è, infatti, da anni impegnato anche sul fronte del cinema indipendente, e durante l’ultima edizione del Fantafestival abbiamo avuto il piacere di ospitare, in anteprima assoluta, l’ultimo cortometraggio da lui realizzato, Recording.

Come il precedente Le 2 scimmie,  Rossi, insieme al suo staff di giovani filmakers, affronta in modo creativo il filone del torture porn, sotto-Genere quanto mai attivo fino a qualche anno fa [ma i postumi di questa moda si continueranno a sentire per parecchio tempo], che non ha mancato di segnare il cammino creativo di tanti registi indipendenti nostrani e non.

Recording è un cortometraggio dalla trama semplice, che ruota attorno ad una videocamera usata da una coppia di giovani come testimone tecnologico delle loro prodezze sessuali e del loro piacere voyeuristico.

recording3Uno script, quello firmato dal nostro Lorenzo Paviano, già sodale autore del cortometraggio precedente di Rossi, che punta volutamente alla funzionalità, più che all’essere memorabile, sia per legarsi all’andazzo tipico dei torture, che spesso eliminano del tutto una storyline credibile per rifugiarsi unicamente in una sequela fredda di supplizi e uccisioni, sia per rispondere efficacemente alle ristrettezze temporali [e produttive] di un cortometraggio.

Contrariamente a quello che succedeva ne Le 2 scimmie, che ricercava la finitezza dell’esercizio stilistico nel twist finale, in Recording, Paviano struttura per il suo regista dei personaggi ben più concreti e corposi, in particolare quello femminile, che nella scoperta del compagno fedifrago, muta del tutto la sua personalità, prima dolce e innamorata, schiacciata dalla sofferenza nella più nera follia.

Tratto dal racconto Metamorfosi di Lavinia Pini, legata a doppio filo con il corto, visto che ne interpreta anche l’ambigua protagonista, è il tragico racconto di amore, di sesso e di morte, che brilla per compitezza  e genuinità, grazie alla professionalità dei tanti talenti indie tutti italiani racchiusi nei suoi poco più di 10 minuti.

Tra cast e crew, infatti, Recording può vantare numerosi nomi e volti “noti” all’interno dell’underground made in Italy, riunitisi attorno al giovane Rossi, a Paviano e ai loro collaboratori: si parte con Raffaele Picchio, regista di Morituris, che in questo corto riveste il ruolo di aiuto-regia, per passare a Mirco Sgarzi [Mad in Italy], direttore della fotografia che dona al film di Rossi i toni lividi e arrossati che esteriorizzano i temi di morte e d’amore, e a Luca Boni [Zombie Massacre], che ne firma la color correction.

recording2Ma quel che colpisce più violentemente l’occhio dell’osservatore è, come in ogni torture porn che si rispetti, la buona fattura degli effetti speciali, del duo Tiziano Martella [Legio XIII, Eaters] e Luigi D’Andrea [Versipellis, Tulpa], che si esibiscono in una concerto ematico di ferite e amputazioni [quella della gamba su tutte] morboso e davvero realistico.

A dare il volto al “lui”, carnefice prima e vittima poi, l’ex-porno attore Francesco Malcom, ormai uno degli attori feticcio della cinematografia horror italica, essendo passato attraverso titoli tutti importanti come Eaters, Morituris, P.O.E. – Project of Evil.

Uno staff ben assortito che ha portato alla realizzazione di un corto fortunato è la riprova della fondamentale importanza della tante personalità creativa di tutti i filmakers raggruppati in esso, convogliate verso un fine comune.

Chissà cosa potrebbe succedere all’interno di un progetto più strutturato, in script e durata…

Luca Ruocco

RECORDING

3 Teschi

Regia: Stefano Rossi

Con: Francesco Malcom, Lavinia Pini

Uscita in sala in Italia: /

Sceneggiatura: Lorenzo Paviano

Produzione: Stefano Rossi

Distribuzione: /

Anno: 2013

Durata: 11’

Trailer:


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/comments/?ids=http://www.ingenerecinema.com/2013/09/04/recording-stefano-rossi/): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 400 Bad Request in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 17

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 19