MISTERO: Puntata del 6 marzo 2013

madonna nera_15677Puntata un po’ fiacca quella del 6 marzo scorso della nostra trasmissione di Mistero del cuore.

Per combattere la noia dilagante, il cercatore emozionale Daniele Bossari pensa bene di abbandonare i suoi ammorbanti compagni di viaggio per andare in gita a Barcellona. Ovviamente per puro interesse misterico!

La scusa che si nasconde dietro alla gita del boss-Ari è quella di riuscire a portare a galla il cammino occulto, percorso da esoteristi, massoni e templari, proprio sul suolo della città di Barcellona.

Bossari discute con alcuni “esperti” autoctoni, per poi lanciarsi in un’attenta ricerca dei cambi del campo elettromagnetico che sembrerebbe unire, all’interno di un ipotetica ricostruzione in terra barcellonese della costellazione della cintura di Orione, quattro grandi chiese del luogo [Santa Maria del Mar, Santa Maria del Pi, per arrivare alla più importante, la poco iconograficamente cattolica Sagrada Familia e nel monastero di Montserrat] .

madonna nera_2Il cercatore emotivo non si lascia certo abbindolare da una paella o da un bocadillos, ma punta dritto al motivo di questi cambi magnetici… per arrivare a scoprire che in tutte queste chiese è custodita una delle esotiche Madonne Nere. Bossari taglia subito la testa al toro e, assieme ai suoi esperti in madonne e colorazioni, non si lascia sfuggire la somiglianza tra queste Madonne abbronzate e la dea Iside… CO-O-OSA!? Una delle più importanti icone del cattolicesimo potrebbe provenire direttamente dalla dea egiziana della maternità!?

Oltretutto, da questo potrebbe venir fuori che anche tutte le madonne nere custodite in alcuni santuari qui in Italia [la Madonna di Viggiano, ad esempio] potrebbero nascondere lo stesso segreto e, a questo punto, il viaggio di Bossari avrebbe potuto puntare a svelare lo stesso Mistero in patria… ma di certo la sua gita sarebbe stata meno esotica, si capisce!

uomo-falena-2Quel che è certo è che Gaudì era un massone, e che la cattedrale della Sagrada Familia custodisce moltissimi simboli oscuri e nessun riferimento ecclesiastico. Se il discorso vi sembra farsi troppo serio, non preoccupatevi, all’interno del servizio il nostro eroe riesce ad inserire l’intervista di un famoso contattista UFO, Louis Jose Grifol, che mette sul piatto anche strani eventi sovrannaturali che si verificano proprio nella zona di Montserrat. Bossari tenta il colpo di coda, andando a riprendere dal vivo queste luci misteriose che dovrebbero compiere particolari movimenti nel cielo ma, a causa di un forte vento, la sua emotività viene sballottata un po’ troppo, e il conduttore chiude il servizio in anticipo, per scappare a rintanarsi in albergo.

Prima di passare la parola a Giuliano Strapponi, che si esprimerà, da musicista, sul servizio riguardante il simbolismo massonico nascosto nell’industria musicale, Mistero ci regala altre due perle trash: un video “Real Mistery”, in cui ci vien propinato il POV di un anonimo padrone di casa terrorizzato dalla classica, e continua, apparizione di una bambina-fantasma molto debitrice alla tradizione filmica orientale, e un lungo video sullo stra-famoso Uomo Falena!

Luca Ruocco

Jessie-J-B-o-B-Price-Tag-18L’uomo teme ciò che a lui è sconosciuto, certa verità. Siamo  affascinati, ammaliati, da ciò che non possiamo vedere o che a  malapena scorgiamo. Come nel caso nel nostro amato satellite, la  Luna! Per ovvi motivi cosmici, è preclusa al nostro sguardo poco meno  della metà di quest’ultima. Per secoli teorie riguardanti cosa ci  fosse dall’altra parte sono state espresse: nuove necessità ed  incertezze, innovazioni culturali e scientifiche influenzavano le  fantasie umane a suo riguardo di volta in volta. Nel ‘900, si iniziò  a parlare persino di piccoli omini, con le loro comode case fra i crateri lunari, nascosti al nostro disperato bisogno di risposte.  Fino a quando nel ’59, URSS ringraziando, fu svelato l’arcano: niente e  nessuno aspettava l’umanità sulla faccia nascosta della Luna!

Oggi l’uomo si è evoluto; dove un lato oscuro non è affatto  presente, c’è pur sempre la possibilità di inventarselo di sana pianta, soprattutto se la “scoperta” paga qualche rata del  mutuo sulla nostra casa.

Mi riferisco forse della classica scenetta all’italiana, “vedo e non  vedo attraverso il foro della serratura”, presente in tutti i film di  Genere frassiniano®? Certo che no, sto parlando dei misteri presenti nella musica che tutti i giorni ascoltiamo!

Jessie+J+Price+Tag+PNGIpotizziamo di trovarci nella nostra cara auto, meglio ancora in tram o più semplicemente contando sui nostri soli piedi, con il fedele lettore mp3 a farci compagnia. Siamo tipi belli truzzi e Jessie J. con la sua Price Tag allieta il nostro tempo. Ci siamo mai resi conto che dietro al chiarissimo messaggio racchiuso nell’albero del denaro presente nel videoclip, così come nel testo della canzone parecchio anti-consumista, ci fosse nascosto un messaggio riguardante il potere del denaro nel mondo? Lei manovrata come un balocco, da un misterioso “burattinaio”,  circondata da banconote pioventi! Quando mai avrà voluto far trapelare tutto ciò l’artista interessata? Aprite ora la bocca formando una “o” ed emettete un gridolino di stupore misto a riverenza, prima di ringraziare Emanuele Fardella per questa straordinaria scoperta.

Con tutto il rispetto che provo verso questo stimabile personaggio, se avesse tradotto semplicemente il testo della canzone interessata utilizzando un servizio come Google Translate, si sarebbe risparmiato una magrissima figura su di un canale televisivo nazionale, oltre a dare l’idea di non conoscere un’acca della lingua inglese.

dieyoung5Che cosa dire poi dei commenti riguardanti il videoclip di Ke$ha, dove appare addirittura l’Occhio della Provvidenza! Lo osserviamo sul suo frassinamente® stimato popò alla fine del video e per la sua intera durata appare spesso sotto forma di triangolo luminoso. Ed ecco arrivare da fuori la quinta gli Illuminati, pronti a conquistare il Mondo! Il fatto che in America il simbolo rappresenti il denaro [posto sul retro della banconota da un dollaro, accanto alla frase “In God we trust”] è del tutto casuale, fuori luogo azzarderei.

Fra altri piccoli colpi di scena legati ad altre grandi star della music industry, spicca un colpo di scena finale. Un ex membro degli Illuminati, al quale è stato permesso di abbandonare la sua gilda senza essere ucciso, addirittura di andare a parlarne in Tv, svela in anteprima per questa grandiosa trasmissione gli interessi della Pop-Star Madonna nei confronti della massoneria. Avreste mai immaginato di vivere fino a questo giorno?

Viene chiaro domandarsi perchè questi individui non facciano qualcosa per ampliare la loro conoscenza di ciò che nel mondo è già accettato come conosciuto, piuttosto che indagare per loro presunzione, su fatti di pura fantasia; disperato bisogno di attenzione? Il ritardo sul pagamento di alcune rate dell’automobile? Mistero.

Giuliano Strapponi


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/comments/?ids=http://www.ingenerecinema.com/2013/03/11/mistero-puntata-del-6-marzo-2013/): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 17

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ingenerecinema.com/home/wp-content/plugins/facebook-like-and-comment/comments.php on line 19